EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Gaeta chilometri di spiagge e verde intenso

Comment

Campania
Gaeta chilometri di spiagge e verde intenso

Gaeta chilometri di spiagge e verde intensoGaeta è una splendida città di mare, conosciuta per le sue spiagge di sabbia bianca e pulita. Affacciata sul mare si staglia fra due città, Formia e Sperolonga.

La città vanta circa dieci chilometri di litorali incontaminati e selvaggi, insigniti della Bandiera blu; si trovano arenili attrezzati e liberi, ciottoli o sabbia finissima e  sempre paesaggi magnifici. La costa di Gaeta, con le sue sette spiagge, è considerata fra le più belle d’Italia.

La spiaggia di Serapo, fra le più conosciute grazie alla sua sabbia finissima, è quella più frequentata. Il litorale di Serapo è facilmente raggiungibile, perché è vicino al centro abitato, è pulito e ospito numerosi stabilimenti balneari. La “nave di Serapo”è un grande scoglio la cui forma rassomiglia, appunto, ad una nave. In passato, era caratterizzata dalle dune tipica del paesaggio mediterraneo, oggi purtroppo sono scomparse ma il suo fascino resta immutato.

La spiaggia “40 remi” è chiamata così perché sono quaranta il numero delle remate necessarie per arrivarci; è raggiungibile in barca o a remi. Un arenile incontaminato con acque limpide e molto popolate da esemplari faunistici. E’ il luogo ideale per chi pratica le immersioni subacquee, infatti il tratto di mare è ricco di grotte.

Nella spiaggia di Fontania sono visibili, ancora oggi, i ruderi dell’abitazione del console romano Gneo Fonteo. Le acque sono ricche di polpi e ostriche e tutto il questo tratto di costa è indicato per suggestive immersioni subacquee.

La spiaggia Ariana è pulita, incontaminata ma anche dotata di tutti i comfort. La sabbia bianca e sottili è circondata dalla vegetazione tipica mediterranea. La spiaggia arenauta, detta anche dei trecento gradini, è una delle prime spiagge nudiste del Lazio. La spiaggia di San Vito vanta un’acqua piacevolmente fresca perché raffreddata da alcune vene sotterranee. Anche questa è una meta ideale per i subacquei e per tutti coloro che vogliono esplorare suggestive grotte. La baia di Sant’Agostino, custodisce la bellissima spiaggia di Sant’Agostino che è un arenile in parte libero e in parte attrezzato. Mare cristallino incorniciato da rocce magnifiche la rendono particolarmente ambita.

Ma  Gaeta è anche  i suoi monumenti Al centro si erge il Duomo romanico di Sant’Erasmo, patrono della città, e la Chiesa dell’Annunciata particolarmente famosa per la “grotta d’oro” di epoca rinascimentale. Si tratta di una seconda Chiesa ricoperta da lastre di oro puro. Il castello di Gaeta è un edificio maestoso risalente al XVI secolo. Nasce con una funzione difensiva ma nei secoli fu utilizzato anche come carcere. Imperdibile è il parco di Monte Orlando, una riserva di notevole valore naturalistico e storico. Un vero paradiso per gli amanti del trekking e delle arrampicate, infatti esistono numerose vie tutte ben attrezzate e di varie difficoltà. L’area è godibile in bici ma anche a piedi; facilmente raggiungibile la Montagna Spaccata dove sorge il Santuario della Santa trinità. E’ un luogo meraviglioso nel quale le acque lambiscono le montagne. La leggenda racconta che quando Gesù venne ucciso, ci fu un terremoto e nelle montagne si crearono tre fenditure.

Leave a Reply