EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Abruzzo

Alla scoperta della rinata Aquila

L’Aquila è il meraviglioso capoluogo dell’Abruzzo che dopo il terribile terremoto del 2009 ha visto gravemente compromesso il suo immenso patrimonio artistico e storico. L’Aquila è posta in una posizione strategica,nella Valle dell’Aterno. Il nucleo originale della città è di origine medioevale come la bellissima Cattedrale di Santa Maria di Collemaggio dove erano custodite le spoglie di Papa Celestino V; a far da sfondo un immenso parco verde, molto frequentato. La Basilica di Collemaggio, edificata sul finire del 1200, è un mirabile esempio di stile gotico e romanico molto amata dai cittadini per la presenza della porta della perdonanza. La porta, voluta da Papa Celestino V, aveva lo scopo di riportare la pace fra le varie fazioni fra loro ostili ed è stata la prima ad essere aperta.

Continue reading

Published by:

Rivisondoli: 8-14 agosto Ciboturismo

I territori si collegano ad Expo 2015 – Rivisondoli, agorà dell’enogastronomia dall’8 al 14 agosto 2015 con il patrocinio del Comune – una serata con “La Notte dei Briganti”
“CiboTurismo – La Fiera degli Appennini” è una fiera enogastronomica diretta ai consumatori, che intende collegare il territorio ad Expo2015 per mettere in mostra la grande varietà dell’alimentare italiano, la sua qualità, le sue proprietà nutritive. Piccole e medie imprese, espressione tipica del made in Italy, troveranno spazio in Abruzzo, nella cittadina di Rivisondoli, vicino l’Aquila, per una settimana, dall’8 al 14 agosto 2015.

Continue reading

Published by:

L’Aquila, una città piena di storia e monumenti

L’Aquila, capoluogo e provincia della regione Abruzzo, è una bellissima città tutta da visitare che, grazie al suo ricco passato, gode di monumenti e di strutture architettoniche dal valore inestimabile e di ineguagliabile bellezza, risalenti a diverse epoche storiche.

Dopo il terribile e disastroso terremoto del 2009, che ha causato la distruzione e il danneggiamento di opere di grande valore artistico, la città ha visto il susseguirsi di interventi di restauro e di ripristino per cercare di far ritornare al loro antico splendore i monumenti danneggiati. La città è formata dall’unione di diversi quartieri.

Tra i i suoi luoghi di interesse possiamo ricordare la Basilica di San Bernardino, con la sua stupenda facciata rinascimentale che si trova a pochi passi da Corso Vittorio Emanuele II, arteria principale della città. Bellissima è anche la Chiesa di Santa Giusta, con il maestoso rosone ricco di decorazioni floreali. Tra i Palazzi ricordiamo quello di Carli Benedetti, oggi sede del Museo Civico Archeologico.

Tra le fontane, non possiamo di certo dimenticare quella Delle 99 cannelle conosciuta anche come della Rivera costruita nel 1272 da Tancredi di Pentima che con i suoi 93 mascheroni in pietra tutti diversi tra loro è simbolo indiscusso della città. Sempre a Corso Vittorio Emanuele II si trova la bellissima Fontana luminosa, che presenta due figure femminili in bronzo che sorreggono la tradizionale conca abruzzese (antico contenitore in rame usato dalle donne in passato per trasportare l’acqua dalle fontane alle case) che con il suo suggestivo gioco di luci e di colori di notte offre a turisti e passanti uno spettacolo unico.

Se avete amici o parenti che vivono in questa bellissima città e desiderate affidatevi ad un servizio di spedizione affidabile e preciso per l’inoltro di valigie, documenti e pacchi di ogni genere, non esitate e scegliere il meglio! Per spedire a L’Aquila scegliete Spedireadesso.com, un servizio di spedizione online conveniente e sicuro!

Published by:

Rivisondoli: Ciboturismo, fiera dal 8 al 14 agosto

EXPO 2015: “CIBOTURISMO – LA FIERA DEGLI APPENNINI”

 Vacanza, gastronomia, natura e cultura

dall’8 al 14 agosto 2015 a Rivisondoli (L’Aquila)

(L’Aquila, giugno 2015) – CiboTurismo –  La Fiera degli Appennini, si propone tra gli eventi collaterali di Expo 2015 ed è la inedita proposta di svago in grado di coniugare vacanza, gastronomia, natura e cultura per sette giorni, con un grande open air lungo le vie, i prati e nelle piazze più suggestive dello storico centro di Rivisondoli dove si svolgerà l’evento.

La rinomata cittadina, situata in provincia de L’Aquila a 1.320 metri di altitudine, da sabato 8 a venerdì 14 agosto 2015, sarà per la prima volta agorà dell’enogastronomia dell’Italia Centrale per assaporare i prodotti tipici del territorio come latticini, salumi, carni, olive fritte all’ascolana, arrosticini ed altre specialità enogastronomiche e vinarie.

Continue reading

Published by:

Pasqua: la corsa della Madonna, a Sulmona un rito antico

Pasqua: la corsa della Madonna, a Sulmona un rito antico  Abruzzo, una Pasqua diversa a Sulmona dove le celebrazioni pasquali risalgono al medioevo e sono ricche di simbologia. a Sulmona la Pasqua si celebra  nella seicentesca chiesa di san Filippo Neri, sono dopo esse si spostano in una scenografia affascinante tra le strette vie del centro storico per terminare nella storica piazza Garibaldi.

Della Pasqua di Sulmona protagonisti d’eccezione sono la statua della Madonna dal manto nero e gli incappucciati della confraternita di santa Maria di Loreto. La confraternita è una delle più antiche dell’Abruzzo e risale al   al 1621.

Il rito della Pasqua è atteso e preparato tutto l’anno e come tutte i riti inizia l’ultimo giorno della settimana santa, il  venerdì  quando  la processione curata di confratelli  vestiti con saio e cappuccio, porta per le vie della bella Sulmona  le statue del Cristo morto e della Madonna vestita a lutto.

Sabato invece le statue vengono traslate  dalla chiesa di santa Maria della Tomba a quella di san Filippo, dove si svolge una accorata la veglia funebre. La messa di mezzanotte che segna la fine del rito vede la statua della Madonna riposta dietro l’altare e invece davanti si sistema la statua del Cristo che simboleggia  resurrezione.

Pasqua poi è una festa, religiosa e culturale. Le statue dopo la messa vengono portate in piazza Garibaldi dove farà bella mostra di sè la statua del Cristo risorto,  lasciato sotto gli archi mentre nella chiesa di San Filippo entrano le statue raffiguranti  gli apostoli Pietro e Giovanni sempre in piazza Garibaldi la statua di  Maria annuncia la risurrezione di Gesù.

E’ qui un bel momento di gioia e tradizione, infatti la statua della Vergine, incontra quella di Gesù, il figlio risorto. Non è una passeggiata ma una vera e propria corsa dove la Madonna velata di nero perde il nero, simbolo del lutto e viene avvolta da una bella una veste verde, simbolo della vita che rinasce.

Una occasione imperdibile per visitare la bella città abruzzese ma anche e sopratutto per assaporare ottimi piatti locali.

Published by:

Silvi Marina e Pineto due perle di Abruzzo

Silvi Marina si trova in Abruzzo e vanta bellezze naturali e storiche.
Silvi Marina , anche quest’anno è stata insignita della bandiera blu che indica la presenza di spiagge e mare puliti e di ottimi servizi.

L’antico nome di Silvi Marina era Silva, che deriva dalla lussureggiante vegetazione che ricopriva il territorio. La città è stata per quasi quattro secoli feudo degli Acquaviva. A partire dal XIX secolo, Silvi Marina si trasforma in un luogo di villeggiatura e assume il nome di Silvi marina.

Le sue spiagge sono molto ordinate ed organizzate ma esistono anche tratti di costa dove l’intervento dell’uomo è meno evidente. E’ il caso della spiaggia di Torre di Cerrano, denominata così per la presenza dell’antica torre di Cerrano. Si tratta di un’antica costruzione risalente al 1500, che oggi è la sede del laboratorio di biologia marina.

A Silvi Marina è stata attrezzata anche una spiaggia per i cani una riservata “bau beach”; è un tratto di costa lungo circa quaranta metri dedicata ai nostri amici a quattro zampe. L’arenile è sempre aperto, è gratuito e i cani sono liberi di correre e giocare senza guinzaglio. I proprietari hanno comunque l’obbligo di controllarli e raccogliere le deiezioni.

Molto suggestivo il paese di Silvi alta, che offre un paesaggio meraviglioso grazie alla sua posizione. Il borgo è posizionato su una collina dalla quale si ammira sia il mare che le montagne dell’Abruzzo.
A Silvi alta si può visitare la Chiesa di San Salvatore, la cui origine si fa risalire all’epoca longobarda. Al suo interno è conservato un affresco particolarmente pregiato che quello di Santa regina.

Dopo la visita a Silvi Marina, l’altra delle sette perle dell’Abruzzo è Pineto. Il suo nome deriva dal rimboschimento a pini, effettuato per volontà dei Filiani.

Pineto ha spiagge rinomate, nelle quali si respira il profumo dei pini che svettano a bordi della spiaggia e della salsedine. Le pinete descritte da Gabriele D’annunzio, si trovano proprio  in questo centro balneare.

La cura del litorale, la pulizia delle sue spiagge bianchissime sono riconosciute, infatti la località è stata più volte insignita della Bandiera blu.
Questo tratto di costa è tutelato dal’area marina protetta Torre del Cerrano che si estende per sei chilometri comprendendo anche le coste di Silvi marina.

Nei pressi della torre del Cerrano è stato individuato un sito archeologico molto importante , perché conserva il porto della città di Hadria, l’attuale città di Atri.
Proprio da questa antica civiltà deriva il nome di Adriatico.

Published by:

Francavilla al mare: trenino gratuito per il mare. Orari e percorso

Francavilla al mare: trenino gratuito per il mare. Orari e percorso Francavilla al mare,  ad agosto, tutti i fine settimana dal venerdì alla domenica sera, un trenino a Francavilla garantirà il servizio di bus navetta gratuto per il mare. Un trenino con ben 53 posti a sedere, circolerà da da piazza Sant’Alfonso, all’altezza del cinema Asterope, sino a via F.P. Tosti dalle 20,30 all’ 1 di notte.

Da venerdì 3 agosto parte il servizio che seguirà il percorso:

Andata: Viale Alcione altezza cinema Asterope (capolinea), Piazza Sant’Alfonso, Viale Alcione, Viale Nettuno, Via G. d’Annunzio, Via F. P. Tosti altezza via T. Marino.

Ritorno: Via F.P. Tosti altezza rotatoria Via T. Marino, Via G. d’Annunzio, Viale Nettuno, Viale Kennedy, Via C. Colombo, Viale Alcione, Viale Alcione altezza cinema Asterope (capolinea).

LE FERMATE Viale Alcione direzione Foro: civico n. 131; civico n. 103b; civico n. 73d; hotel Principe; civico n. 5;

Viale Nettuno direzione Foro: Parco Sole & Mare; civico n. 52; piazzale stazione ferroviaria; civico n. 120; civico n. 144; civico n. 180; Piazza IV Novembre;

Via G. d’Annunzio direzione Foro: Istituto Michetti; civico n. 40;

Via F.P. Tosti direzione Foro: incrocio Via F.P. Tosti e Via Petruzii; civico n. 116; civico n. 166.

Via F.P. Tosti direzione Pescara: civico n. 11; stabilimento balneare ‘L’Isola’; stabilimento balneare ‘Pianeta Mare’; Rotonda Michetti;

Via G. d’Annunzio direzione Pescara: civico n. 53;

Viale Nettuno direzione Pescara: Piazza IV Novembre; civico n. 257; civico n. 191;

Viale Kennedy direzione Pescara: Lido ‘Serenella’; Ristorante ‘La Nave’;

Via C. Colombo direzione Pescara: stabilimento balenare ‘L’Isola del Sole’; stabilimento balenare ‘Conchiglia Azzurra’; civico n. 53;

Viale Alcione direzione Pescara: civico n. 14; civico n. 52; incrocio tra Viale Alcione e Via Zittola; civico n. 136; capolinea.

GLI ORARI

Capolinea Viale Alcione (cinema Asterope): 20:30, 21:30, 22:30, 23:30, 0:30

 

Published by:

Floriano di Campli, prima sagra del timballo teramano

Floriano di Campli, prima sagra del timballo teramano Floriano di Campli , dal 1 al 5 agosto inizia la Prima sagra del timballo teramano .

Cabaret, musica e il re dei piatti teramano, il timballo: saranno questi gli ingredienti della Prima sagra del timballo teramano promossa dall’associazione Floriano Futura.La manifestazione si terra’ nella frazione della citta’ farnese, a Floriano di Campli, dal 1 al 5 agosto.E saranno cinque giorni all’insegna della buona gastronomia. Oltre al primo piatto caratteristico della cucina teramana si potranno gustare infatti altre specialita’ e prodotti tipici agroalimentari. Ogni serata sara’ inoltre allietata da musica e spettacoli, con inizio alle 21.30 e ad ingresso gratuito.Mercoledi’ 1 agosto sara’ la comicita’ del cabarettista Angelo Carestia ad inaugurare le danze, il 2 agosto sara’ quindi la volta del comico pescarese Nduccio,le ultime tre serate saranno dedicate invece alla musica, con generi e stili completamente diversi per soddisfare ogni palato.Venerdi’ 3 agosto largo al brio della Mo Better Band, il 4 agosto si dara’ spazio al folklore locale con Roppopp e domenica 5 agosto la manifestazione chiudera’ in bellezza con i Pulse e il loro concerto tributo agli intramontabili Pink Floyd. Ufficio Stampa Emanuela Michini – cell. 328.8747908 Fax: 0861 – 247070

Published by: