EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vinitaly 2014: “Incontri divini ” allo stand della Regione del Veneto

Comment

Consigli

caliciIl Veneto è pronto con le sue 509 aziende per accogliere i visitatori della fiera. Allo stand istituzionale eventi e degustazioni, ma spazio anche per incontri B2B, ricerche sulla viticoltura sostenibile,  approfondimenti sul mondo e-commerce. Si apre domenica col calco delle mani e l’omaggio ai protagonisti dello scudetto ’85 dell’Hellas Verona. Degustazioni prenotabili via Facebook.

 

Sono 509 gli espositori veneti al Vinitaly, una rappresentanza come sempre significativa che riflette l’importanza della produzione vitivinicola regionale, che da sola copre il 20% della produzione italiana e soprattutto il 31,5% dell’export. Verona la provincia più rappresentata con 233 espositori, seguita da Treviso (183), Vicenza (36),  Padova (32) e Venezia (25). Lo stand istituzionale della Regione del Veneto sarà punto di riferimento per le aziende e luogo di scoperte per i visitatori, offrendo una varietà di opportunità, dagli eventi alle degustazioni guidate, dagli incontri B2B con buyers stranieri alle presentazioni di ricerche e proposte eno-turistiche.


GIORNATA INAUGURALE

L’attività ufficiale dello stand inizierà domenica 6 aprile alle ore 12:00 con il taglio del nastro dello stand da parte del Presidente del Veneto Luca Zaia, alla presenza delle massime autorità che partecipano all’inaugurazione di Vinitaly.

A seguire si terrà la celebrazione dei migliori produttori dell’anno con la premiazione “mani donate alla viticoltura”:  i vincitori veneti della Gran Medaglia d’Oro al Concorso Enologico Internazionale lasceranno il calco delle loro mani che sarà poi esposto allo stand per l’intera durata della manifestazione.

Si parlerà poi di lotta alla contraffazione: l’attrice Tiziana Di Masi interpreterà un breve monologo estratto dallo spettacolo teatrale “Tutto quello che sto per dirvi è falso”. Si tratta di una piece  realizzata con il supporto della Regione del Veneto dedicata appunto al tema dei falsi nel settore vinicolo, per informare i consumatori sui danni causati dai prodotti falsi alle nostre produzioni.

Domenica pomeriggio alle 14:30 ci sarà invece una sorpresa per gli amanti del calcio: la reunion dell’ Hellas Verona ‘84-’85. Bagnoli, Sacchetti, Fanna sono alcuni dei protagonisti che nel lontano 1985 portarono alla città scaligera uno straordinario scudetto. Trent’anni dopo si ritroveranno al Vinitaly per brindare a quegli indimenticabili momenti insieme ad altre glorie del calcio veronese.

SOCIAL E NUOVE TECNOLOGIE

L’e-commerce è sempre più importante per la redditività delle aziende: i dati parlano di un volume di esportazioni triplicato per le aziende italiane che vendono anche tramite il canale online. Il Gruppo Poste italiane presenterà lunedì 7 alle 16:30 una piattaforma di e-commerce integrata per la filiera vitivinicola.

Sui social network quello del vino è un argomento molto amato, basti pensare che solo nell’ultimo mese su Twitter il termine Prosecco è stato citato in oltre 27.300 tweet, mentre sono circa 2.500 le citazioni per l’Amarone. Per andare incontro alle esigenze dei social addicted sarà possibile iscriversi alle degustazioni gratuite dello stand attraverso la pagina Facebook “Turismo in Veneto”.

Altra novità per i produttori riguarda invece la dematerializzazione dei documenti e arriva da Avepa: martedì 8 alle 10:30 presenterà il progetto AVEPA diventa SMART, per offrire una serie di soluzioni che rivoluzionano e semplificano le formule di accesso ai servizi pubblici per il mondo agricolo. Durante l’incontro verranno consegnati e testati “in diretta” ai Centri di Assistenza Agricola (CAA) i primi dispositivi per la firma grafometrica. L’Agenzia è tra le prime amministrazioni pubbliche in Italia ad implementare su larga scala questo sistema, che semplifica diverse procedure per gli agricoltori veneti.

MERCATI ESTERI

Il Veneto traina l’export vinicolo italiano, ma molto si può ancora fare per favorire il business per le aziende. Con l’obiettivo di instaurare nuovi contatti d’affari, lunedì 7 aprile lo stand regionale sarà dedicato agli incontri B2B tra 50 aziende venete e 15 operatori stranieri selezionati da Verona Fiere.

Ad un mercato fondamentale come quello russo è inoltre dedicato un approfondimento, in programma martedì alle 16:30, dal titolo “Mercato russo: istruzioni per l’uso” a cura di esperti del settore e con la presenza di alcuni buyer local, i quali spiegheranno le peculiarità di un mercato dalle grandi potenzialità ma difficile da affrontare senza la giusta preparazione.

DEGUSTAZIONI

L’Unione Consorzi Vini Veneti DOC e Associazione Italiana Sommelier guideranno il pubblico in una serie di degustazioni gratuite per presentare di giorno in giorno tutte le aree vinicole più importanti, dando spazio alle 28 DOC, 14  DOCG e 10 IGT che sono il fiore all’occhiello della nostra viticoltura. Si potranno scoprire i vini della prima regione produttrice d’Italia sia attraverso incontri guidati che autonomamente attraverso il banco mescita, aiutati dai  sommelier di AIS Veneto.

Agli spumanti meno conosciuti è dedicata invece una particolare degustazione dal titolo “Bollicine Minori” curata da Veneto Agricoltura, che presenta martedì 8 aprile un progetto volto proprio a valutare queste varietà meno diffuse e conosciute, come Bianchetta, Grapariol o Pedevenda. La varietà e la diversità sono elementi positivi, che la Regione del Veneto vuole contribuire a valorizzare anche se commercialmente non sono redditizie sul breve periodo. Sempre martedì l’Associazione Italiana Sommelier -Veneto presenterà  la rivista “Sommelier Veneto” completamente rinnovata.

Lo stesso giorno ci sarà spazio anche per i poco conosciuti vini di montagna con la presentazione del 22° Concorso Internazionale dei Vini di Montagna e del Congresso Internazionale sulla Viticoltura di Montagna a cura del Cervim.

Le grappe invecchiate venete saranno invece protagoniste mercoledì alle 15:00 di un’insolita degustazione in abbinamento al cioccolato a cura dell’Istituto Grappe Venete.

TURISMO

Turismo ed enogastronomia sono un’abbinata vincente, e i 62 milioni di presenze registrate in Veneto nel 2013 lo confermano una volta di più. Allo stand regionale i visitatori potranno scoprire alcune mete turistiche del territorio regionale, insieme ai prodotti che le caratterizzano.

Domenica 6 aprile alle 16.30 si parlerà di Pedemontana Veneta e Colli: un itinerario da scoprire tra le Strade del vino e dei prodotti tipici. Lunedì 7 sarà invece presentato il Progetto Roar in Veneto, percorsi dedicati al turismo motociclistico. Mercoledì 9  infine sarà il turno dell’offerta Enogastronomica della Venezia Orientale.

RICERCHE
Due gli studi particolarmente significativi presentati nello spazio veneto nel corso della fiera. Lunedì 7 aprile alle 11:30 saranno resi noti i primi dati del Progetto Winezero, realizzato da Consorzio di tutela Vini Venezia DOC, Consorzio di tutela del Prosecco DOC e Università di Padova: un’operazione unica che ha misurato, per la prima volta in modo oggettivo, le emissioni di gas serra della filiera vitivinicola.

Martedì 8 aprile alle 11:00 sarà il turno dei risultati del Progetto Winenet, finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia e coordinato dal Cirve (Centro interdipartimentale per la ricerca in viticoltura ed enologia dell’Università di Padova).  Il progetto mirava a identificare e diffondere pratiche innovative che migliorino il settore, sia in termini di modelli e tecniche produttive, che  di soluzioni commerciali e di marketing.

VINITALY 2014 – STAND REGIONE DEL VENETO (Pad. 4 – D4/E4)

PROGRAMMA COMPLETO DELLE ATTIVITÀ

 

 

 

DOMENICA 6 APRILE

 

Piano terra

12.00 Inaugurazione dello stand alla presenza del governatore del Veneto Luca Zaia

–          “Calco delle mani”: i produttori veneti vincitori delle Gran Medaglie d’Oro Vinitaly 2014.

–          “Tutto quello che sto per dirvi è falso”: monologo sulla contraffazione del vino con Tiziana Di Masi

14.30 Calcio Verona ‘84-‘85: i protagonisti dello storico scudetto scaligero si ritrovano al Vinitaly

15.30 Degustazione: Lago di Garda: Custoza DOC, Lugana DOC, Valdadige DOC

17.00 Degustazione: Conegliano Valdobbiadene e Asolo: alla scoperta del Prosecco Superiore

 

Primo piano

16.30 Pedemontana Veneta e Colli: un itinerario da scoprire tra le Strade del vino e dei prodotti tipici – a cura di Associazione Pedemontana veronese, Strada del vino Soave, Associazione Pedemontana.vi turismo

Banco mescita

14.30 – 16.30 : I Serenissimi Vini

14.30 – 16.30 : Espressione della corvina

 

 

LUNEDI’ 7  APRILE

 

Piano terra

10.00  – 18.00  Le Aziende venete incontrano i buyers internazionali

Incontri B2B riservati alle aziende che hanno aderito all’iniziativa

Primo piano

10.30  Presentazione del Progetto Roar in Veneto – turismo motociclistico in Veneto – a cura del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso

11.30  Presentazione del progetto “Winezero” realizzato dal Consorzio di tutela Vini Venezia DOC, dal Consorzio di tutela del Prosecco DOC e  dall’Università di Padova

16.30  Nuove soluzioni in materia di e-commerce per la filiera vitivinicola – a cura di Poste Italiane

 

 

MARTEDI’  8 APRILE

 

Piano terra

10.30   Dematerializzazione dei documenti. La firma grafometrica: AVEPA – la rivoluzione “il punto di non ritorno”. Il Direttore Fabrizio Stella presenterà e consegnerà ai CAA(Centri di Assistenza Agricola) i nuovi dispositivi per la firma grafometrica.

12.00  Degustazione: I vini vulcanici del Veneto: Soave DOC, Durello DOC, Gambellara DOC, Colli Euganei DOC

13.30  Degustazione: Semplicemente Prosecco: Il Prosecco DOC del Veneto

15.00 “Bollicine minori? Valorizzazione di vitigni veneti meno conosciuti” – a cura di Veneto Agricoltura

16.00  Degustazione: Espressioni della Corvina: Valpolicella DOC/DOCG, Bardolino DOC/DOCG, Garda DOC

17.00  Degustazione: La dolcezza veneta: i passiti veneti DOC e DOCG, Refrontolo Passito DOCG, Torchiato di Fregona DOCG, Recioto di Soave DOCG, Fior d’arancio Colli Euganei DOCG, Torcolato di Breganze DOC, Custoza Passito DOC, Recioto di Gambellara DOC, Lison Pramaggiore Verduzzo Passito DOC

 

Primo piano

10.00  L’Associazione Italiana Sommelier -Veneto presenta la rivista “Sommelier Veneto”

11.00 I risultati del Progetto WINENET – Progetto finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia – Università di Padova – CIRVE, Università di Lubiana, Consorzio Collio Carso, Consorzio Vini Venezia, Consorzio Colli Euganei, Gruppo Cevico

11.30 CERVIM – Presentazione del 22° Concorso Internazionale dei Vini di Montagna e del Congresso Internazionale sulla Viticoltura di Montagna

16.30 “La cultura del vino in Russia: una questione di gusto”  – a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC

Banco mescita

10.00 –  12.00 : Conegliano Valdobbiadene e Asolo

12.00 –  14.00 : Lago di Garda

14.00 –  16.00 : Nel cuore del Veneto

16.00 –  18.00 : I vini del Palladio

MERCOLEDI’  9 APRILE 

 

Piano terra

10.30 Degustazione: Nel cuore del Veneto: Corti Benedettine del padovano DOC, Bagnoli DOC, Merlara DOC

12.00 Degustazione:   I Serenissimi Vini: Venezia DOC, Piave DOC, Lison Pramaggiore DOC, Malanotte DOCG,    Lison  DOCG

13.30 Degustazione: I Vini del Palladio: Vicenza DOC, Breganze DOC, Colli Berici DOC, Arcole  DOC

15.00 Degustazione: Le grappe venete invecchiate incontrano il cioccolato – Degustazioni a cura dell’Istituto Grappe Venete

                                                                                                          

Primo piano

15.30 L’offerta EnoGastronomica della Venezia Orientale – a cura del Comune di San Michele al Tagliamento e dei 15 Comuni della Venezia Orientale

 

Banco mescita

10.00 –  12.00 : I vini vulcanici

12.00 –  14.00 : Semplicemente Prosecco

14.00 –  16.00 : La dolcezza Veneta

 

Degustazioni a cura dell’Unione Consorzi Vini Veneti DOC e Associazione Italiana Sommelier – Veneto

 

 

 

Leave a Reply