EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Viaggio a Cracovia nel fascino della Polonia

Comment

Consigli Polonia
Viaggio a Cracovia nel fascino della Polonia

Viaggio a Cracovia nel fascino della PoloniaCracovia una città viva con un suo carattere e una sua anima . Caffè e ristoranti con i tavolini all’aperto, artisti di strada, concerti e un bel mercato dell’artigianato locale, con le bancarelle che vendono prodotti gastronomici locali. E tanti turisti da tutta Europa e dagli Stati Uniti.

Cracovia una delle città della Polonia più significativa a livello culturale e politico. Un luogo veramente da non perdere. Il suo centro storico come pure il quartiere ebraico è gremito di caffè, negozi e pub, ma anche di arte che rende il viaggio affascinante e culturale. Il suo patrimonio architettonico appartiene al passato: le strutture più alte che dominano il paesaggio sono le guglie delle chiese antiche. Come tutta la Polonia, Cracovia è una città molto cattolica, e per questo motivo viene definita come “la città delle cento chiese”, attualmente esistono 119 templi.

La citta si snoda sulla Vistola per culminare nell’mportante Piazza del Mercato una delle più grandi d’ Europa. l Centro storico è intatto e si snoda intorno alla piazza medievale più grande d’Europa. Perfettamente conservata, con pochissime auto, molti bar e ristoranti, la Città Vecchia di Cracovia (Stare Miasto) è considerata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Dall’alto della collina domina il Castello, un luogo simbolo di tutta la Polonia: qui vivevano e venivano incoronati i sovrani del Regno prima che la capitale diventasse Varsavia. Molte stanze si possono visitare insieme alla Cappella Reale, al Tesoro reale e all’armeria medievale. Nel centro città c’è anche un piccolo ma interessante museo con l’enigmatico e bellissimo dipinto della Dama con l’ermellino di Leonardo da Vinci mentre nei dintorni meritano una visita le miniere di sale e il quartiere di Nowa Huta,
Al suo interno, un tempo, trovavamo il“Palazzo di Città”, un granaio, la gogna, la sede della guardia. Nei pressi c’è il mercato di Sukiennice, che era un punto nevralgico per i mercati dell’Europa intera. In questo mercato si poteva acquistare di tutto: dal pollame, al sale, passando per farina ed olio, fino al piombo.

Un grande monumento da non perdersi è la fortezza che, nonostante le grandi ferite del tempo e degli avvenimenti, è un monumento artistico che ricorda le follie della guerra.

Visitare la città vuol dire anche immergersi nei tantissimi locali dove l’entrata è quasi sempre gratuita anche per le discoteche ed i prezzi sono molto abordabili.  Rapiti dalla bellezza dei posti e dalla semplicità di comunicare con i polacchi, sarà una vacanza eccezionale.

Leave a Reply