EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Val di Fiemme: passeggiare al chiarore della luna tra arte e fantasia

Comment

neve Trentino Alto Adige
Val di Fiemme: passeggiare al al chiarore della luna tra arte e fantasia

Val di Fiemme: passeggiare al  al chiarore della luna tra arte e fantasia Cosa c’è di più suggestivo di camminare di notte al chiarore della luna e delle stelle con ai piedi un paio di ciaspole e raggiungere un rifugio per scaldarsi e rifocillarsi.

In Val di Fiemme si ci può addentrare in questa atmosfera magica seguendo il percorso, facile e percorribile in 2 ore e mezza,  Ciaspolando sotto le stelle, sull’Alpe del Cermis.  Giunti al rifugio potremo scaldarci al calore della stufa in maiolica per poi gustare ottimi piatti caldi, come gli strangolapreti al burro fuso.

Sempre sull’Alpe del Cermis si può sciare, sotto l’illuminazione artificiale, il mercoledì, il venerdì e la domenica  dalle 19.30 alle 22.30, sulla pista Olimpia 3 e il martedì, giovedì e venerdì, con lo stesso orario, la pista di Obereggen dello Ski Center Latemar.

Se si preferisce lo sci di fondo, da dicembre alla metà del mese di marzo, sempre sotto l’lluminazione notturna, si potrà rachettare sull’anello di due chilometri dello Stadio iridato del fondo di Lago di Tesero. Ma Tesero non solo sci di fondo.  Dal 7 dicembre al 12 gennaio, fino alle ore 23, facciamoci pervadere dallo spirito natalizio di Tesero e i suoi Presepi, passeggiando e ammirando i cento presepi nell’atmosfera delicata delle luci, della musica e delle degustazioni delle specialità della Val Di Fiemme, dai canederli alla polenta, dalle lucaniche allo speck, formaggi, vin brulé, birra di Fiemme, spumante Trentodoc e zelten.

Anche l’arte fa parte di questa bellissima valle. La pista rossa Agnello di Pampeago, dell’area sciistica del Latemar, attraversa il Parco d’arte RespirArt che ospita le opere di artisti di fama internazionale tra cui  Natura Viva dell’artista Mauro Olivotto, situata nella Variante Agnello, Il Giardino di Danae dell’artista giapponese Hidetoshi Nagasawa e Teatro del Latemar dell’artista locale Marco Nones, posizionata  di fronte al rifugio Baita Caserina.

Nel versante di Predazzo dello Ski Center Latemar, invece, dal mese di dicembre alcune telecabine indossano squame ed artigli per raggiungere Gardoné, dove, oltre a sciare, i più piccoli potranno divertirsi e fantasticare percorrendo La Foresta dei Draghi.  Qui, fra abeti e larici, si scorgono ali di drago che emergono dalla neve, misteriose arcofalene sospese fra i rami, un pozzo magico, alberi cavi, un gigantesco nido di drago e incisioni sulla roccia che annunciano il ritorno sulla Terra di questi dominatori del cielo con l’alito di fuoco. Vi sono poi 4 giocolibro per conoscere le abitudini e i desideri di Rogos, Rametal, Zoira e Kromos, protagonisti del racconto I draghi del Latemar della scrittrice Beatrice Calamari.

Inoltre, per chi desidera soggiornare dal 30 novembre al 24 dicembre, la Val di Fiemme, con la promozione turistica Cogli la prima Neve, offre 4 giorni di vacanza al prezzo di 3 a partire da 212 euro a persona. La promozione comprende 4 notti in Hotel a mezza pensione, 4 giorni di skipass valido per le cinque ski area del comprensorio Fiemme-Obereggen, il 10% di sconto sul noleggio sci o snowboard ed ingresso gratuito allo Stadio del ghiaccio, alle piste di pattinaggio e alle piscine di Cavalese e Predazzo. Oppure, a partire da 403 euro a persona vengono offerti 7 notti in hotel al prezzo di sei, con 6 giorni di skipass, 10% di sconto sul noleggio sci o snowboard e ingressi gratuiti allo Stadio del ghiaccio, alle piste di pattinaggio e alle piscine di Cavalese e Predazzo.

Leave a Reply