Informativa breve sui cookie

Vacanze sul Garda: Nago-Torbole e dintorni

Comment

Varie
download

Nago-Torbole è una delle mete sul Garda più amate dai turisti. Il comune comprende i centri abitati di Nago, che ne costituisce la parte più interna, ai piedi del Monte Altissimo, e Torbole, l’incantevole balcone sul Lago di Garda. Proprio questa posizione privilegiata, a metà tra l’idillio del Grande Lago e l’eleganza delle vette del Baldo, rende la località trentina una destinazione perfetta per chi vuole concedersi un break a contatto con la natura, in un sito dalle atmosfere antiche e vicino ad attrattive di grande interesse.

In particolare, si tratta di un luogo dalla storia millenaria, che affonda le sue radici nel Neolitico, come testimoniano i diversi reperti rinvenuti nella zona. Non stupisce dunque che il territorio di Nago-Torbole presenti anche importanti formazioni geologiche arcaiche: tra queste, ricordiamo le Marmitte dei Giganti, enormi cavità di origine carsica che, secondo la tradizione, facevano da abbeveratoio ai giganti. Si tratta di una delle testimonianze di questo tipo meglio conservate sul suolo italiano, nonché di un’attrattiva naturalistica di spiccato interesse, insieme alle vicine Grotte Montonate e il Salto Glaciale.

Gli stessi centri urbani accolgono i visitatori con un buon numero di monumenti e attrattive di grande fascino. Tra gli esemplari più significativi, ricordiamo il Forte di Nago, un complesso di edifici risalenti al XIX secolo, che oggi rappresenta uno dei primi forti di prima generazione per il suo sistema di difesa verticale. Nei suoi pressi è possibile ammirare anche i resti del Castello Panede, che dominano scenograficamente il promontorio sopra la valletta di Santa Lucia, conferendole un’aura misteriosa e suggestiva. Meritano una menzione anche gli edifici religiosi che costellano i due centri abitati: la Chiesa di San Rocco, la Chiesa di San Zeno, le Sacre Edicole, il Parrocchiale di San Virgilio e la Chiesa di Santa Maria al Lago, giusto per fermarci alle architetture più importanti. Ovviamente Nago-Torbole va ben oltre questa semplice presentazione, come dimostra il fascino che in passato riuscì ad esercitare su diversi artisti e poeti, tra cui ricordiamo Goethe e Lietzmann.

Il modo più semplice per raggiungere Nago-Torbole è tramite la Statale 12 del Brennero o l’autostrada A22 (uscita Rovereto sud/Lago di Garda Nord). In alternativa, si può prendere il treno fino a Rovereto, da dove partono numerose navette che vi condurranno a destinazione. Per quanto riguarda la sistemazione, invece, potete dare uno sguardo a un sito come Yalla Yalla, dove si trovano spesso promozioni last minute sul Lago di Garda.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>