EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vacanze alle Canarie: Visita a San Cristobal de la Laguna

Comment

Spagna

 

1Scegliere Tenerife – l’“isola dell’eterna primavera” – per una vacanza vuol dire andare incontro a distese di sabbie fini, bagnate dalle acque cristalline dell’oceano Atlantico, a qualche centinaio di chilometri dalle coste dell’Africa occidentale. Pur ricadendo sotto controllo spagnolo, infatti, le isole Canarie sono terra africana, dal punto di vista geografico – e il clima mite, praticamente perfetto, in ogni momento dell’anno ricorda ai visitatori che non si è più in Europa, sebbene il vecchio continente sia lì, vicinissimo, a poche ore di aereo. Tenerife, quindi, è una meta perfetta, ma non solo per il clima e le spiagge: l’isola custodisce un interessante patrimonio storico e culturale e paesaggi dalla bellezza unica, anche all’interno.

Tra le visite che non possono mancare, spicca la città di San Cristobal de la Laguna. Anche se il vostro primo obiettivo è il turismo balneare, e anche se pensate di soggiornare in uno dei villaggi della costa de Adeje pubblicizzati da Yalla Yalla, sarebbe un vero peccato non dedicare una giornata all’antica capitale dell’isola. Ecco cosa vi aspetta.

San Cristobal de la Laguna, situata a una decina di chilometri da Santa Cruz de Tenerife, è l’antica capitale dell’isola. Fondata dagli spagnoli alla fine del Quattrocento, presenta due nuclei principali: la parte più antica, denominata “Villa de Arriba”, si sviluppò attorno alla Chiesa de la Concepcion; la “Villa de Abajo”, invece, fu edificata a partire dal 1500 e viene considerata il primo esempio di città coloniale non fortificata, che fu pianificata come città-territorio, secondo un modello successivamente esportato nelle colonie spagnole del Nuovo Mondo. L’importanza storica e urbanistica della città, insieme alla ricchezza del suo patrimonio, sono valse a Cristobal de la Laguna il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Tra i monumenti più interessanti, vi è la già menzionata Iglesia de la Concepcion, che costituisce il tempio più antico dell’isola. Luogo nevralgico è poi la Plaza del Adelantado, situata in pieno centro storico: su di essa si affacciano alcuni degli edifici più emblematici della città, come l’Ayuntamiento, la Casa de Ancheta e la Ermita de San Miguel. Altri monumenti d’interesse sono poi il Monasterio de Santa Catalina de Siena, la Cattedrale e il Palacio de Salazar, risalente al XVII secolo e considerato uno dei maggiori esempi di architettura civile delle Canarie. Ma sarà passeggiando senza meta per le strade del centro che scoprirete gli inaspettati tesori della città, immergendovi nelle sue tipiche atmosfere coloniali senza tempo.

A San Cristobal de la Laguna non mancano poi i musei interessanti. Tra i più notevoli vi sono il Museo de Historia y Antropologia (MHA), allestito in parte nella Casa Lercaro (risalente al XVI secolo) e in parte nella Casa de Carta (che invece si trova in località Valle de Guerra, a una decina di chilometri dalla città). Altro museo da non perdere è la Fundacion Cristino de Vera, pittore originario di Santa Cruz de Tenerife: al piano terra si trova la collezione permanente, costituita dalle opere che lo stesso artista ha donato al Gobierno de Canarias, mentre al primo piano vengono allestite mostre temporanee.

 

Leave a Reply