EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Torgnon: una vacanza ai piedi del Cervino

Comment

Consigli Valle d'Aosta
Torgnon: una vacanza ai piedi del Cervino

Torgnon: una vacanza ai piedi del Cervino Valle d’Aosta, piccola regione italiana circondata dalle Alpi. Percorrendo una delle sue molte valli, la Valturnenche, si arriva ad una località con splendidi boschi di conifere, ideale per passeggiate ed escursioni anche nella stagione estiva: Torgnon, conosciuto anche come il Paese del Sole per i suoi ampi terrazzamenti morenici soleggiati. Il Paese, con i suoi a 1500 metri d’altitudine, è ideale per una vacanza tra natura, musica e e molte altre  iniziative per coppie, famiglie e appassionati dell’aria aperta e della montagna.

Ad agosto, mese ideale per una vacanza in tutto relax, prende vita ClassicA Torgnon 2013, una manifestazione di musica classica, che verrà inaugurata, il 16 agosto, dalla voce di una madrina d’eccezione,  Katia Ricciarelli e il Trio Promenade, Ercole Ceretta, Stefano Viola e Ilaria Schettini.

Il 19 agosto, invece, dalle 15.30 alle 17.30 vi sarà un evento dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni; con Raccogliamo, laviamo, tagliamo e… cuciniamo!, i giovani contadini, saranno accompagnati da  Aline del Boule de Neige   in un orto, dove potranno raccogliere e riporre in un cestino,i prodotti della terra, come verdure ed ortaggi, per poi imparare a lavarli e cucinarli (il costo è di 5 euro). Infine, il 25 agosto sarà dedicato ai dolci valdaostani a chilometri zero, abbinati ai vini locali; con Dolcissimo Torgnon, la piazza Frutaz si riempirà di bancarelle gourmant per la gioia dei golosi.

Ma Torgnon, riserva altre meraviglie. Nella chiesetta del paese, dedicata a San Martino, si trova
un bellissimo pulpito in legno intagliato e il crocifisso ligneo, mentre in località Magnod, vi è una casa che mostra ancora un’iscrizione del 1814 dedicata al Re di Sardegna.
Bellissimi anche gli itinerari escursionistici, dove non è raro veder camosci, stambecchi e marmotte.  Il più suggestivo è quello che porta al Colle di Saint-Pantaléon, da dove si può godere di una vista incredibile sull‘intera Valtournenche con le Grandes Murailles, il Cervino e il ghiacciaio del Breithorn. Per chi invece volesse abbinare un’escursione con una sosta rifocillante, in località Chantornè vi è una bellissima area pik nic immersa in una pineta. Infine, a circa 1900 metri, immerso in un bosco di Larici,  si trova il suggestivo Stagno di Lo Ditor, una particolare zona acqutrinosa attraversata dal torrente Petit Monde e circondata da ruscelli e sorgenti che danno vita ad habitat di particolare pregio naturalistico.

Leave a Reply