EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: vienna

Austria

Il Quartiere dei Musei di Vienna

 

viennaIl MuseumQuartier di Vienna è uno dei maggiori complessi mondiali dedicati all’arte e, indubbiamente, una delle attrattive più visitate della città. In un’area di circa 60.000 metri quadrati di superficie, si trovano gli edifici che si propongono di dare risalto alla cultura viennese, esponendo collezioni di gran pregio e organizzando eventi di notevole rilevanza. Andiamo a vedere più da vicino quali sono i centri culturali che si trovano attualmente nel Quartiere dei Musei.

Iniziamo con il Museo Leopold, il più famoso fra tutti. Questo perché, nei suoi 5.400 metri quadrati di superficie espositiva, ha sede la più grande collezione di opere d’arte di Egon Schiele, in cui è custodita anche parte della sua produzione letteraria. L’altra punta di diamante del centro espositivo è rappresentata dall’esposizione “Vienna 900”, che dà lustro alla produzione artistica austriaca degli ultimi decenni.

Continue reading

Published by:

Austria, Burgenland Centrale, la terra del Sole

Austria, Burgenland Centrale, la terra del Sole Il Burgenland Centrale, la terra del sole è un amore corrisposto, quello tra il sole e la parte centrale della regione austriaca  che si traduce in un territorio ben esposto, luminoso e caldo, con 300 giorni di sole all’anno.
La terra del sole si trova a circa un’ora di distanza dalle città di Vienna e Graz, che ne
delimitano idealmente i confini longitudinali. Si tratta di un’area collinare con idilliaci frutteti e vigneti, boschi e campi. Questa terra ha dato i natali a un genio della musica, Franz Liszt, famoso pianista, compositore, direttore, insegnante di piano e innovatore nato a Raiding nel 1811, dove viene ricordato con un museo e una sala concerti a lui dedicata.
Vino e cultura a Raiding.

A giugno e ottobre Raiding ospita l’annuale festival dedicato proprio a Liszt, un affascinante viaggio alla scoperta dell’universo musicale del genio nativo del Burgenland Centrale. Le strutture locali offrono in questo periodo pacchetti di 3 giorni e due notti (colazione inclusa) con un concerto a scelta (tra il Vokalzyklus III con il coro di Vienna in programma il 21 giugno o una serata pianoforte di pianoforte con Boris Berezovsky in programma il 22 ottobre) e visita al VIP lounge del Raiding Liszt Club prima del concerto, oltre a una
degustazione di vino presso la Gebietsvinothek a Deutschkreutz.



Das Storchenhaus (La casa delle cicogne). Das Storchenhaus, del famoso architetto giapponese Terunobu Fujimori, è stata inaugurata a ottobre a Raiding e si tratta di un’opera d’arte abitabile in cui dall’1 aprile 2013 possono pernottare amanti dell’architettura, musicisti, artisti, intellettuali e turisti.

Sport avventure nella Terra del Sole. Naturalmente ci sono anche diverse possibilità per chi ama lo sport, come il tour in draisina, una curiosa reinterpretazione su rotaie dell’antenato della bicicletta per un’esperienza unica: un circuito di 23km dalle terre del Blaufränkisch a Oberpullendorf per scoprire le meraviglie del Burgenland centrale. Il tour in segway è  un’alternativa per scoprire la Terra del Sole su due ruote, dopo un breve briefing presso la stazione di noleggio e un tour di familiarizzazione. Utilizzati inizialmente dai guardia
parchi e dai boscaioli, i quad si possono ora affittare e sono un altro mezzo comodo e divertente per spostarsi in Burgenland e godersi il paesaggio.

Golf al sole: il nuovo campo da golf si trova nelle vicinanze di diversi resort ed è stato  progettato per i golfisti di ogni livello. Oltre al campo a 9 buche, è a disposizione anche un campo pratica con green pitching, putting e bunker. L’espansione del sistema per ottenere un 18 buche è già in costruzione.
Arrampicata nel parco delle corde della Terra del Sole: il cosiddetto “Sonnenland Seilgarten” a Lutzmannsburg, è un parco divertimenti che offre molteplici percorsi con una serie di ostacoli artificiali, pareti da arrampicata e i più svariati esercizi con vari livelli di difficoltà per adulti e bambini, singoli o gruppi. In particolare, il livello più basso viene usato intensivamente a scopo pedagogico, per sviluppare la psicomotricità e le competenze sociali.
Il paradiso delle bici per gli amanti del gusto: i ciclisti sono i benvenuti nel Burgenland
Centrale. Qui troveranno le condizioni ideali per una vacanza da sogno, con 300km di
percorsi in bici e a piedi per scoprire vigneti, frutteti, boschi ombrosi, paesini o antichi
cortili.
Un viaggio tra fortezze e castelli. Gli amanti dell’arte e della cultura potranno dilettarsi
visitando i numerosi castelli e le antiche fortezze, alcuni dei quali sono oggi sedi di
mostre. La Fortezza di Lockenhaus, costruita nel 1200 nella valle del Güns, all’inizio
aveva il nome di Leucea. Oggi è l’ultima autentica fortezza austriaca rimasta, con uno
stile gotico e romanico, graziose finestre e colonnati, affreschi, una cripta e molti altri
dettagli del XIII secolo. Il Castello di Lackenbach, le cui colonne sono state ricostruite
più volte dalla famiglia Esterházy, vanta oggi un bel cortile porticato rinascimentale che
si apre singolarmente per eventi culturali.


Il pittoresco Castello di Kobersdorf, menzionato per la prima volta nel XIII sec, ospita una romantica galleria che costituisce la suggestiva cornice per il festival omonimo, che si svolge tra luglio e agosto, con giochi e spettacoli all’aperto.
Le rovine della fortezza di Landsee, la più grande fortificazione presente in Europa centrale, ora in rovina, è stata costruita nel XII secolo. Con la fondazione del parco naturale “Landseer Berge”, è stata data nuova vita anche a questi resti. L’incantevole Castello rinascimentale di Deutschkreutz. costruito nel 1625 e dal 1971 tesoro culturale ai sensi della Convenzione dell’Aja, è stato restaurato da Anton Lehmden a partire dal 1961 e si presenta oggi con un nuovo splendore.
In questo centro benessere per neonati e bambini, unico nel suo genere in Europa, ognuno può trovare quello che cerca. Ai più piccoli, accompagnati dai genitori, è dedicata l’area baby-world. Il divertimento è garantito nelle sezioni fun world e speed world, mentre i genitori e i nonni possono rilassarsi nella sauna.
Il Blaufränkischland e le manifestazioni legate al vino. Il Burgenland Centrale è indissolubilmente legato alla cultura del vino. Il tradizionale e tipico vitigno ha dato alla regione il nome „Blaufränkisch Burgenland Centrale”. Circa 2.100 ettari di vigneti per quattro diversi paesi: Deutschkreutz, Horitschon, Neckenmarkt e Lutzmannsburg.
In estate ci sono parecchi festival dedicati al vino rosso e degustazioni da non perdere:
18-19.5.2013 – Opening del vino rosso a Horitschon
11-14.07. 2013 – Festival del vino rosso a Deutschkreutz
02- 05.08. 2013 – Rotweinerlebnis Lutzmannsburg
15-17.08. 2013 – Giorni del vino rosso a Neckenmarkt
www.sonnenland.at
Tel: +43 2615 87947 – mail: info@sonnenland.at


A due passi da Vienna, il Burgenland è una regione tutta da scoprire, vivere e ricordare. 300 giorni di sole all’anno per un lembo di terra dalle mille sfumature. In questa cornice pittorica prendono vita castelli, fortezze, torri di avvistamento e una frizzante atmosfera culturale. Passato e presente si fondono in un tutt’uno regalando al turista la suggestione di un mix tra antiche leggende e fermento innovativo. Area naturale protetta per un terzo del territorio, il Burgenland vanta piste ciclabili, sentieri per trekking, paradisi per velisti e surfisti: un
vero eldorado per vacanze eco-sportive. Un viaggio nella storia e nei sensi, impreziosito dalle tante esperienze gourmet locali e dall’aroma dei suoi vini…per un soggiorno all’insegna del benessere sul versante più soleggiato dell’Austria.

Published by:

Una Pasqua europea a Vienna

Una Pasqua europea a Vienna A Vienna, la festività di Pasqua è particolarmente sentita; la città, per l’occasione, si veste a festa: le case vengono addobbate e si allestiscono numerosi mercatini.

Vuoi provare l’ebrezza di Pasqua a Vienna?

Sulle bancarelle viennesi si trovano decorazioni, oggetti d’artigianato ma anche golosi cibi tradizionali della Pasqua a Vienna Uno dei mercatini più belli e romantici della città è quello di Schönbrunn; è aperto dal 16 Marzo al primo Aprile dalle ore 10.00 alle ore 18.30. In questo lussuoso contesto si possono acquistare prodotti d’artigianato e cibo; per i più piccoli, vi è la possibilità di frequentare uno divertente laboratorio pasquale.

Il mercatino dell’Antica Vienna, si trova in Piazza Freyung; qui si può ammirare la più estesa montagna di uova di Pasqua; inoltre, si possono assaporare svariati prodotti dell’enogastronomia locale. Il mercato di Piazza Freyung apre dal 15 Marzo al primo Aprile dalle ore 10.00 alle ore 20.00.

Molto interessante anche il mercatino dell’artigianato artistico, qui si possono ammirare preziosi manufatti realizzati interamente a mano, inoltre, anche qui sono previste numerose attrazioni per i più piccoli. Il mercato di Am Hof è aperto dal 15 marzo al primo Aprile dal lunedì al giovedì dalle ore 11.00 alle ore 19.00 e dal venerdì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00.

A Vienna, viene allestito anche uno speciale mercatino detto del Monte Calvario; questo è aperto anche durante il periodo della Quaresima. Si può visitare dal 13 Febbraio al primo Aprile dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

Il giorno di Pasqua, il 31 Marzo, al Prater è organizzata un’allegra festa; il programma, davvero ricco, è pensato per allietare sia gli adulti che i bambini.

Il periodo che precede le celebrazioni di Pasqua, sono particolarmente suggestive; la settimana Santa è costellata di appuntamenti imperdibili già a partire dalla domenica delle Palme. In questa occasione, vengono distribuiti ai fedeli dei particolari ramoscelli. Il giovedì Santo, chiamato giovedì “verde”, si mangia di magro e il sabato Santo, si può assistere ai meravigliosi Osternfeur, ossia i fuochi di Pasqua.

Vienna è una città affascinante, che può essere girata a piedi oppure sfruttando i mezzi pubblici. In occasione di Pasqua, si può anche prenotare una crociera sul Danubio per osservare da un altro punto di vista il profilo di questa capitale europea. La città è ben collegata con i maggiori aeroporti italiani ed è servita da numerose compagnie low cost; se si desidera invece, un viaggio unico e suggestivo è consigliato acquistare un biglietto sul treno Roma-Vienna.

Andare a Vienna si può e conviene, ecco come poter trascorrere una Pasqua a Vienna senza spendere troppo.

Published by:

Capodanno in Austria? A Vienna

Capodanno in Austria?  A Vienna Capodanno d’eccellenza a Vienna, che per l’occasione diventa una immensa sala da ballo e sopratutto  “regina del valzer”.

Vienna è la bella capitale dell’Austria adagiata sulle rive del fiume più romantico al mondo: il Danubio, è uno dei più importanti centri artistici d’Europa. La città diede infatti i natali a Gustav Klimt, uno dei massimi esponenti dell’Art Nouveau protagonista della secessione viennese, ospitò musicisti del calibro di Antonio Vivaldi, Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven, Franz Schubert, gli Strauss e tanti altri ancora. Johann Strauss jr., in onore del Danubio compose addirittura il suo valzer più celebre riconosciuto come uno fra i più famosi brani di musica classica di tutti i tempi: “An der schönen blauen Donau” (Sul bel Danubio blu). Ma Vienna non è solo arte, Vienna è la città dei bar e dei caffè che specialmente di notte diventano il punto di riferimento di molti giovani.

Vienna è la città di uno dei dolci più gustosi al mondo: la sacher, la famosa torta al cioccolato inventata da Franz Sacher per Klemens von Metternich il 9 luglio del 1832.

Infine, Vienna è la città di una delle imperatrici più amate al mondo: Elisabetta di Baviera, Sissi.Cosa visitare a Vienna: la Hofburg, un complesso di diversi edifici, piazze, cortili e giardini costruiti a partire dal 1200 e conclusi nei primi del ‘900 con la edificazione della Neue Burg (ala nuova). Più che un palazzo, una vera e propria città. Un altro edificio degno di nota è sicuramente il Duomo di Santo Stefano, di una bellezza tetra e vivace allo stesso tempo, effetto dato dal contrasto tra i colori scuri della pietra di cui è rivestito e quelli estremamente vivaci dello splendido tetto maiolicato. Per i più estroversi c’è poi tutto il mondo viennese di Hundertwasser, uno tra gli architetti più bizzarri ed eccentrici di tutta Europa. Dove andare per vedere le suoi strani edifici? Nel quartiere Landstrasse dove case asimmetriche, dai colori vivaci e ricche di verde sono riuscite a dar pregio a uno dei quartieri più degradati della città. Qui, tutto ricorda le linee sinuose e imprevedibili della natura: dossi, scale a chiocciola, fontane e ogni elemento architettonico è stato concepito per integrarsi e rendere omaggio al paesaggio naturale. Se invece siete degli appassionati d’arte il vostro luogo ideale è sicuramente il Museo di Belle Arti (Kunsthistorisches Museum) che ospita le collezione di opere d’arte della casa imperiale e la collezione di Bruegel più grande del mondo. Tra le opere presenti: la “Madonna del Prato” di Raffaello, opere di Rubens, Tintoretto Dürer e Tiziano. E per finire un altro luogo pullulante d’arte è il Museo dell’Albertina che espone opere di artisti come Picasso, Klimt, Kokoschka, Goya e Andy Warhol. Particolaremente interessante l’ala dedicata a Rubens e Dürer con il suo straordinario “Leprotto”. Rimarrete stupiti da quanto il dipinto sia vicino al reale…Prima di lasciare Vienna, non dimenticatevi di gustare la famosissima Torta Sacher. Due sono le pasticcerie che si contendono da sempre il primato della Sacher più buona: la pasticeria Demel e il Cafè Sacher. A voi l’arduo giudizio…

Diverse sono le proposte della città per una notte di San Silvestro “con i fiocchi”. Se amate le feste in piazza, il 31 dicembre recatevi nel centro della città che, dalle 14 alle 2 del mattino, è pronta a trasformarsi in un sensazionale party all’aperto. Nella zona del Prater, troverete punti attrezzati per un ghiotto spuntino, concerti pop, rock e di musica classica. Nella Stephansplatz, le migliori scuole di danza di Vienna offrono corsi di valzer. La festa si conclude poi con i tradizionale fuochi d’artificio e con la proiezione, in data 1 gennaio 2013, sui maxischermi di fronte al municipio cittadino del concerto della Vienna Philharmonic. Per i più romantici imperdibili sono il Gran Ballo di Palazzo Hofburg, la serata al Vienna Kursalon, che incanterà con l’Alt Wien salon orchestra e il suo concerto dedicato a Strauss e Mozart e sicuramente il tradizionale Concerto di Capodanno che, dal 1939, si tiene nella sala dorata del Musikverein. Se invece amate le idee un po’ originali ma sempre eleganti e romantiche, il vostro Capodanno non può prescindere da un giro sul simbolo della città, la Ruota Panoramica (Giant Ferris Wheel) che per il 31 dicembre rimarrà aperta dalle 10 alle 2 del mattino seguente.

Published by: