EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: umbria

Consigli

“Frantoi Aperti in Umbria” Un fine settimana dedicato all’Olio, ai prodotti dell’Orto ed al baratto

"Frantoi Aperti in Umbria" Un fine settimana dedicato all'Olio, ai prodotti dell'Orto ed al barattoUltimo weekend di “Frantoi Aperti in Umbria” – un fine settimana dedicato all’Olio ai prodotti dell’Orto ed al baratto. 6, 7 E 8 DICEMBRE 2013 L’olio protagonista del week end a Castiglione del lago

Per il suo ultimo fine settimana, Frantoi Aperti – la manifestazione, alla sua XVI° edizione, organizzata dalla Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio, che si avvale della collaborazione della Strada dell’Olio Dop Umbria – approda a Castiglione del Lago.

Continue reading

Published by:

Giano dell’Umbria: primo week end di novembre con Mangiaunta

locandina MangiauntaTour del gusto nei frantoi, visite guidate al territorio ma anche musica popolare con i Sonidumbra e i Surd Ensemble

La nona edizione della Mangiaunta, che si terrà a Giano dell’Umbria da sabato 2 a domenica 3 novembre, si presenta con un programma ricco di iniziative coinvolgenti che animeranno i frantoi pronti ad accogliere i visitatori in un clima di festa, musica e sapori.

Continue reading

Published by:

Mostra Mercato del tartufo bianco di Gubbio

Mostra Mercato del tartufo bianco di Gubbio La Mostra Mercato del tartufo bianco di Gubbio animerà il centro della cittadina dal 28 Ottobre e fino al 1° Novembre 2013.

 La Mostra Mercato del tartufo bianco di Gubbio è  un appuntamento di assoluto rilievo tra tutte le rassegne autunnali dell’Umbria, sia per la straordinaria qualità del tartufo bianco locale e degli altri prodotti presenti negli spazi espositivi sia per lo spettacolare scenario del centro storico di Gubbio.

Continue reading

Published by:

Frantoi Aperti, Umbria Un week end d’autunno assolutamente unico

Frantoi Aperti, Umbria Un week end d’autunno assolutamente unicoFrantoi Aperti, Umbria– Sei weekend dedicati all’olio extravergine di oliva, ai prodotti agroalimentari di qualità, nei borghi medioevali dell’Umbria. Eventi enogastronomici sparsi per i comuni che fanno parte delle Strade dell’Olio dell’Umbria.

La XVI edizione di Frantoi Aperti coinvolgerà veri intenditori del buon mangiare per 6 fine settimana consecutivi, protagonista d’eccezione è l’ Olio  extravergine di Oliva Dop Umbria delle 5 prestigiose zone dell’ Umbria (Colli del Trasimeno, dei  Colli Orvietani, Colli Amerini, dei Colli di Assisi e di Spoleto e dei DOP Colli Martani) ed i prodotti agroalimentari di qualità.

Continue reading

Published by:

Canyoning (Torrentismo) in Umbria, emozioni e divertimento

Canyoning (Torrentismo) in Umbria, emozioni e divertimento Il canyoning o torrentismo è un’escursione acquatica a piedi e a nuoto nel profondo di canyon di gole impervie, quasi inaccessibili, completamente equipaggiati. Puro divertimento  per gli amanti dell’acqua e dell’emozione.

In Umbria si ha la possibilità di vivere l’emozione del  canyoning , immergendosi in ambienti incontaminati e selvaggi, tra fragorose  cascate, scivoli, tuffi ed acque bianche.  Emozioni e divertimento  all’inseguimento delle più segrete vie dell’acqua.

 L‘avventura del torrentismo sta nell’inseguire l’acqua alla scoperta delle meraviglie naturali celate nelle gole più profonde. La discesa comporta, a seconda delle caratteristiche del percorso, salti e scivoli su rocce in piscine naturali ed eventualmente l’utilizzo di corde e imbracatura per il superamento di particolari dislivelli.

Il contesto naturalistico in Umbria è grandioso, luoghi spettacolari in cui difficilmente, se non in questo modo, è possibile avventurarsi.

In Umbria gli Itinerari più belli si trovano nella zona della Valnerina tra le altissime pareti di grigio calcare massiccio ci si immerge in una vegetazione vergine e rigogliosa, con spunti panoramici sul fondovalle.  Che dire poi delle forre del Parco Nazionale dei monti Sibillini , e nell’Orvietano  con torrentismo nel Fosso Campione nel sottostante lago di Corbara

Published by:

Weekend di settembre ad Orvieto

Weekend di settembre ad OrvietoOrvieto, una città ricca di storia che ben si sposa con un weekend di settembre. Orvieto,siamo al centro dell’Umbria, dove la città sorge sopra una rupe di tufo ed altro materiale vulcanico, poggiante su un basamento di argilla.
Fu l’azione eruttiva di alcuni vulcani a creare questa enorme piattaforma in tufo, che si innalza dai venti ai cinquanta metri rispetto al piano della campagna.
Un viaggio, quello alla scoperta di Orvieto, che è in grado di aprire uno scrigno di storia, bellezze naturali e luoghi incantati che hanno avuto origine dalla civiltà etrusca e romana.

Per apprezzare l’eccezionale panoramicità della città vale la pena di salire sulla sommità della duecentesca Torre del Moro, il punto più alto e centrale di Orvieto, da cui lo sguardo si perde tra il verdeggiante orizzonte che la circonda. sarà una tappa quasi obbligata per spingervi ad entrare nel cuore della città.

Il cuore dei Orvieto è Piazza del Duomo, su cui si affacciano antichi Palazzi e l’imponente struttura del Duomo. La sua facciata gotica, imponente e bellissima, custodisce uno spazio interno suggestivo, con la cappella di San Brizio, gli angeli dipinti da Beato Angelico sulle vele del soffitto gli affreschi alle pareti e i capolavori di Luca Signorelli.

A pochi chilometri dal centro città sorge la necropoli etrusca e i surreali borghi tufacei di Civita e Bagnoregio.

Tra i luoghi da vedere, spicca il Museo dell’Opera del Duomo, situato all’interno del Palazzo papale e ospita antichità del periodo etrusco, quali sarcofagi, statuette e decorazioni, una sezione dedicata all’oreficeria medievale e un’altra dedicata ad opere di scultura, come quelle di Arnolfo di Cambio, e opere di pittura, tra le quali la Madonna e il polittico di Simone Martini.
Da vedere anche le terracotte invetriate di Della Robbia.

La Città Sotterranea è l’altra Orvieto, quella che sorge nel cuore del quartiere medievale, nascosta sotto la città : grotte, cunicoli, gallerie, antichi frantoi, sono le tappe di un viaggio “sotterraneo” da non perdere per ripercorrere.

Orvieto è il famoso il Pozzo di San Patrizio, sito accanto ai giardini comunali che si trovano all’interno della Fortezza dell’Albornoz. Profondo 62 metri, ha un diametro di 13,5 metri. Tutt’attorno si snodano due scale a chiocciola elicoidali che non si incontrano mai; le due scalinate, composte da 248 gradini ognuna, ricevono luce da 72 finestre creando un’atmosfera surreale.

Infine qualche notizia gastronomica: il piccione, la “palomba alla leccarda” ed il “pollo alla cacciatora” sono tra i piatti più antichi e tipici della città; come dessert vi consigliamo di provare i ciambelloni con l’anice. Ma Orvieto è conosciuta soprattutto per il vino: Grechetto, Trebbiano e Sangiovese.

Published by:

Trasiremando a Passignano sul Trasimeno, 14 agosto 2013 Un Ferragosto in Umbria

Trasiremando a Passignano sul Trasimeno, 14 agosto 2013 Un Ferragosto in UmbriaA Passignano sul Trasimeno il  14 agosto 2013 si svolgerà sulle acque del lago Trasimeno, Trasiremando ,  un’iniziativa recupera l´antica tradizione di gare tra barche di pescatori svoltesi per secoli in occasione della Festa di San Rocco. La Trasiremando si svolge sulle acque del lago Trasimeno sul percorso isola Minore, isola Maggiore, isola Polvese, Monte del Lago e ritorno a Passignano sul Trasimeno e prevede traguardi intermedi di diversa difficoltà.

 Possono partecipare ed iscriversi tutti coloro, uomini e donne, che abbiano superato il sedicesimo anno di età; potranno partecipare anche i minori di 18 anni, purchè accompagnati, con tutti i tipi di imbarcazione a remi, senza limiti di peso, di misura e di numero di vogatori.

Ecco le tappe:

Partenza: Passignano sul Trasimeno

1ª tappa: Isola Minore (Comune di Passignano sul Trasimeno)

2ª tappa: Isola Maggiore (Comune di Tuoro sul Trasimeno)

3ª tappa: Isola Polvese (Comune di Castiglione del Lago)

4ª tappa: Monte del Lago (Comune di Magione)

Arrivo: Passignano sul Trasimeno

Il percorso ridotto lungo circa 8 km prevede:

Partenza: Passignano sul Trasimeno

1ª tappa: Isola Minore (Comune di Passignano sul Trasimeno)

2ª tappa: Isola Maggiore (Comune di Tuoro sul Trasimeno)

Arrivo : Passignano sul Trasimeno

In contemporanea alla partenza di Trasiremando ci sarà anche quella dei natanti auto-costruiti, che accompagneranno brevemente il gruppo, per poi ritornare al pontile di Passignano s/T dopo un giro di boa, distante 500 metri dalla riva.

Per l’iscrizione il costo è di 15,00 Euro per ogni persona imbarcata, da pagare a mezzo bonifico bancario:IBAN IT19 D070 7538 6000 0000 0120 139A.S.D. Centro Rematori, su causale indicare: “Trasiremando, Cognome Nome partecipante”.In alternativa sarà possibile pagare in contanti in loco.

Published by:

L’infiorata di Spello

L'infiorata di SpelloSpello, un bellissimo borgo in provincia di Perugia. L’1 e il 2 giugno, le strade del paese si ammantano di arazzi  realizzati con i petali di corolle variopinte; è la tradizionale Infiorata, realizzata lungo il percorso della processione per il Corpus Domini. Queste stupende composizioni floreali, vengono allestite durante una sola notte e che vede all’opera un intero paese.

La tradizionale dell’infiorata ogni anno richiama  moltissimi di visitatori, anche dall’Europa e, negli ultimi anni, si è arricchito di numerose iniziative, come mostre, concorsi e workshop di fotografia, cake design floreale, che si aggiungono a quelle tradizionali come la mostra di ricamo floreale, allestita nel Museo delle Infiorate, o la mostra mercato di florovivasimo. Girando per le strade del paese si possono incontrare persone impegnate nella delicata operazione di staccare i petali e scegliere a uno a uno quelli adatti. Oltre alle opere floreali in strada, anche i balconi e le finestre delle case si ricoprono di colatissime composizioni che trasformano Spello, in un giardino multicolore. I visitatori, potranno anche salire su un simpaticissimo trenino, che li trasporterà dai parcheggi ai principali punti di accesso al centro storico.

Si potrà anche gustare la gastronomia con menù a base di fiori, pizze e birra ai fiori di luppolo, anche senza glutine, visitare la Pinacoteca Civica, che avrà anche l’apertura notturna, o partecipare a visite guidate di Infiorart, ai siti d’arte e ai tappeti floreali.

Published by: