EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: salento

Territorio 2014, vince ancora il Salento

download (8)Anche quest’anno, in vista dell’edizione 2014 della BIT – Borsa Internazionale del Turismo che apre i battenti domani, giovedì 13 febbraio, e chiude sabato 15, “Italia Touristica” ha effettuato un sondaggio popolare per eleggere il “Territorio dell’Anno 2014” e per il secondo anno consecutivo il più amato dagli italiani è risultato il Salento, anche se il distacco dal secondo posto è minore rispetto all’anno scorso.

Continue reading

Published by:
Consigli estate Puglia

Estate a Gallipoli La perla del Salento

Estate a Gallipoli La perla del SalentoGallipoli, una meta giovane, una meta perfetta per calarsi nei sapori della Puglia e del Salento.

A Gallipoli è soprattutto divertimento giovane nelle discoteche all’aperto e nei bar lungo la spiaggia con musica e balli. Gallipoli deve il suo successo come meta estiva senza dubbio a quell’insieme di contenuti che la città riesce ad offrire al turista, come località da visitare, strutture ricettive dove alloggiare, una buona cucina, ma l’elemento che sicuramente viene considerato tra i più importanti è il mare e le spiagge.

Bagnata dal Mar Ionio, sorge sulla costa occidentale della penisola Salentina, nel Golfo di Taranto. Caratteristica è la divisione della cittadina in due zone ben definite: la “città vecchia” e il “borgo nuovo”. Il suggestivo centro storico, ricco di costruzioni antiche e affreschi, sorge su di un’isola calcarea collegata alla terraferma da un ponte in muratura. Una strada panoramica circonda l’intero isolotto e consente di godere di fantastici scenari: la baia formata dal promontorio del Pizzo, lo Scoglio dei Piccioni, l’isolotto del Campo ed in giornate particolarmente limpide si scorgono i profili dei monti della Sila.

Il “borgo nuovo” è il Corso Roma, via nevralgica che divide la città nuova in due tronconi.

Meta turistica anche per gli amanti del mare, la città è adatta a ricevere le famiglie grazie alle spiagge con sabbia fine come quella di Lido San Giovanni e si può consigliare agli amanti del diving e della pesca subacquea.

La Spiaggia Baia Verde di Gallipoli si distende sul mare a 1,5 chilometri a sud di Gallipoli proprio sul Lungomare Lido San Giovanni. Si tratta di una bellissima spiaggia di soffice sabbia chiara, con basse dune. Il litorale molto lungo ha un mare è meraviglioso, turchese e verde di una trasparenza straordinaria.

A 8 chilometri da Gallipoli troviamo il Lido Conchiglie, con una costa a tratti rocciosa ed a tratti sabbiosa attrezzata di alcuni stabilimenti balneari nelle zone sabbiose, mentre la restante costa risulta libera.

“La Purità“, è la spiaggia della città antica, una spiaggia libera e suggestiva composta da sabbia e da cui si ha una splendida panoramica della parte antica della città.

A circa 3km da Gallipoli un’ampia zona di costa si alterna tra sabbia e scogli, con splendidi angoli di paradiso, tra cui Punta della Suina, un lido ricavato da una insenatura della costa, uno dei punti più suggestivi e ricchi di colori qui nel Salento.

Published by:

Lecce Dall’8 all’11 Agosto il “Niurumaru Festival”

Lecce Dall’8 all’11 Agosto il "Niurumaru Festival" A Lecce dall’8 all’11 Agosto 2013 apre Niurumaru Festival, una rassegna unica nel suo genere, un’esperienza in grado di creare una straordinaria unione tra il piacere del palato e le incantevoli bellezze storico artistiche leccesi.

Il nome, “Niurumaru”, è particolarmente evocativo e scelto per dare particolare risalto al rapporto che lega la produzione del vitigno Negroamaro al territorio e alle tradizioni salentine. Il Niurumaru Festival, organizzato dalla Confederazione Italiana Agricoltori (CIA) – Associazione Provinciale di Lecce, è una rassegna finalizzata alla conoscenza, attraverso la degustazione, del vitigno Negroamaro con le sue diverse peculiarità che caratterizzano le otto rinomate DOC del Salento.

“Niurumaru Festival” avrà come palcoscenico le antiche vie della città di Lecce e le cantine delle Terre del Negroamaro. In questa occasione i tantissimi visitatori potranno gustare svariate e delicate sfumature del tipico vino locale. Numerose anche le altre prestigiose cantine presenti in rappresentanza di alcune regioni italiane: Calabria, Sicilia, Abruzzo e Molise.

Nel corso della manifestazione sarà infatti possibile degustare le migliori specialità gastronomiche locali preparate, per il Teatro del Gusto. Diversi Chef presenzieranno alla manifestazione proponendo le svariate prelibatezze delle loro terre. Alla rassegna sarà poi legato il Premio Niurumaru, tanta musica, installazioni video e intense atmosfere, che contribuiranno a rendere quest’esperienza unica e indimenticabile.

Published by:

La notte della Taranta 2013, il festival del Salento

a notte della Taranta 2013, il festival del SalentoLa famosissima “La Notte della Taranta”, giunge quest’anno alla sua sedicesima edizione.
“La Notte della Taranta” è il più importante festival musicale interamente dedicato alla valorizzazione ed al recupero della pizzica salentina ed una delle più significative manifestazioni sulla cultura popolare in Europa.

Si svolge nel mese di agosto di ogni anno nei comuni dell’area ellenofona della provincia di Lecce, la Grecìa salentina. Tra i quindici concerti che si svolgono in altrettante piazze del Salento (compresa piazza Sant’Oronzo di Lecce) e il concertone finale di Melpignano, il Festival fa registrare ogni anno migliaia di spettatori. Ogni edizione del concertone finale del Festival è affidata a un “maestro concertatore” che ha il preciso compito di arrangiare le musiche tradizionali del Salento incrociandone i ritmi con quelli di altre tradizioni musicali. Per farlo il maestro concertatore armonizza le musiche dell’Orchestra popolare della Notte della Taranta suonate da musicisti salentini con quelle suonate da ospiti internazionali.

Quest’anno il maestro concertatore sarà Giovanni Sollima con il suo violoncello. Tra gli ospiti Niccolò Fabi, Max Gazzè, Roby Lakatos e il ballerino Miguel Angel Berna.

Dal 6 al 21 agosto, la rassegna vedrà concerti ed eventi in numerose città salentine:Corigliano d’Otranto (7 Agosto ), Zollino (8 Agosto ), Cursi (9 Agosto ), Martignano (10 Agosto ), Sternatia (11 Agosto ), Sogliano Cavour (12 Agosto ), Soleto (13 Agosto ), Calimera (14 Agosto ), Castrignano dei Greci (16 Agosto ), Lecce (17 Agosto ), Alessano (18 Agosto ), Galatina (19 Agosto ), Cutrofiano (20 Agosto ), Carpignano Salentino (21 Agosto ), Martano (22 Agosto ).

Il culmine ci aspetta il 24 agosto con la notte più lunga dell’estate, appuntamento a Melpignano (Lecce) con Giovanni Sollima su ritmi e arrangiamenti dalla tradizione della pizzica in poi.

Published by:

Il Salento, Territorio dell’Anno 2013, raccontato in 100 fotografie

Estate a Otranto Diamante incastonato nella roccia del SalentoQuasi per documentare, se mai ce ne fosse bisogno, il motivo o i motivi per cui la loro terra è stata eletta “Territorio dell’Anno 2013”, i giovani responsabili di “Pro Salento”, studenti dell’Istituto “Galilei – Costa” di Lecce, hanno appena pubblicato un particolare album di cento fotografie che hanno la singolare caratteristica di non essere solo bellissime e molto suggestive ma sono state concepite per essere “usate e consumate”, come dire, non solo estetica ma anche utilità. Tutte le foto, infatti, sono in un formato ben preciso, appositamente studiato perché chiunque possa usarle come immagini di copertina per il proprio profilo su Facebook. L’effetto è immediato, garantiscono i giovani salentini, il profilo assume una cornice elegante che attira lo sguardo e l’interesse sia degli “amici” che di chi ci capita per caso e la moltiplicazione dei “mi piace” è assicurata. Provare per credere.

Le fotografie, come detto, sono cento e spaziano fra diversi temi, dalla natura (mare e campagne) alle città (Lecce, Gallipoli, Otranto, …), dalla gastronomia locale (friselle, ciceri e tria, ricci, pasticciotto,…) all’arte e alla cultura (barocco, cinema, …), dai musicisti più in voga del momento (Negramaro, Antonio Maggio, Alessandra, Emma, …) alle tradizioni e agli eventi più caratteristici (luminarie, pizziche e tarante, feste, sagre, …). Cento emozioni diverse che non passano certo inosservate e che, tutte insieme, hanno contribuito a rendere il Salento una delle terre più “cool” del momento e che gli hanno permesso di ottenere il titolo di territorio più amato dagli italiani.

Per quanto concerne il titolo di “Territorio dell’Anno 2013”, ricordiamo che con uno specifico sondaggio via mail “Italia Touristica” ha chiesto a 230.000 italiani, equamente distribuiti in tutte le regioni, di esprimere un voto di preferenza sul territorio italiano più amato e di aggiungere un breve commento sulla motivazione della scelta. Il territorio che ha ricevuto il maggior numero di voti è stato il Salento, in Puglia. A seguire, in ordine decrescente, le Cinque Terre, la Costiera Amalfitana, il Chianti e la Versilia. L’indagine popolare fu espressamente svolta in funzione dell’edizione 2013 della BIT – Borsa Internazionale del Turismo. Le parole chiave (keywords) più emblematiche per il Salento sono state: mare, cordialità, enogastronomia, ospitalità, barocco, olio, musica, uliveti, tradizioni.

Foto in alta risoluzione a richiesta.

Alcuni link utili:                                                                                                                                                   L’album “Il Salento in 100 copertine da Facebook”:                                       www.facebook.com/media/set/?set=a.208386512618458.1073741830.208004339323342

 

 

Published by:

Estate a Otranto Diamante incastonato nella roccia del Salento

Estate a Otranto Diamante incastonato nella roccia del SalentoOtranto un diamante incastonato nella roccia del litorale orientale del Salento, arroccata su un’altura delimitata dal mare.

Otranto, la città della provincia di Lecce che convenzionalmente divide il Mar Ionio dal Mar Adriatico, è la città più orientale d’Italia. É tra le località turistiche più frequentate del Salento, ricca di strutture ricettive. Questo storico porto di Puglia attrae gli abitanti del luogo e i turisti grazie a 10km di spiagge e scogliere. Se siete appassionati di immersioni o volete ammirare uno splendido paesaggio marittimo, spingetevi a sud fino a Porto Badisco. Ovunque  grandi spettacoli naturali, favoriti dalla limpidezza del mare, molto amato dagli appassionati di pesca subaquea

Il centro storico di Otranto è ben conservato con stradine molto accoglienti e di bell’aspetto che meritano una particolare attenzione.

Ai turisti, che in numero sempre maggiore raggiungono questa splendida località, consigliamo anche una visita ai vicini Laghi Alimini e un’escursione, in direzione sud, verso le splendide località di Castro dove sorge la Grotta della Zinzulusa e Santa Cesarea Terme.

La costa di Otranto si contraddistingue per i suoi fondali bassi e sabbiosi, con l’unica eccezione rappresentata dal fondale del porto che ha dei valori di profondità considerevoli tali da far attraccare navi di modeste dimensioni. Durante il periodo estivo, dal porto, partono traghetti per la Grecia ed in futuro si prevedono anche tratte più importanti. Otranto significa sole e mare, momenti eccezionali da godere nelle innumerevoli spiagge. Vediamone insieme qualcuna.

Tra tutte spicca la Spiaggia Torre dell’Orso molto frequentata grazie alla bellezza del mare ed ai suoi splendidi fondali marini. Si tratta di una bellissima spiaggia di sabbia color argento, interrotta da formazioni dunali ricoperte da fitta macchia mediterranea. Il mare è azzurro, cristallino e straordinariamente trasparente, con fondali sabbiosi e digradanti, ideale per fare il bagno e nuotare. La spiaggia è ben attrezzata ed organizzata.

La Spiaggia Approdo di Enea di Otranto è situata nei pressi di Porto Badisco, piccolo porticciolo molto suggestivo descritto nell’Eneide di Virgilio, dove sbarcò Enea. La spiaggia è incastonata all’interno di una piccola e stretta insenatura delimitata da scogliere di media altezza nelle quali si trovano, verso sud, grotte con resti di elefanti preistorici. A nord la spiaggia è invece sovrastata dalla rinomata Grotta dei Cervi. Il mare è turchese, cristallino e trasparente.

Spiagge di Sant’Andrea sono deliziose spiaggette che si susseguono ai piedi delle splendide falesie calcaree a picco sul mare che caratterizzano il tratto costiero tra le località di Torre dell’Orso e Sant’Andrea, a nord di Otranto. Il mare ha colori dal verde smeraldo al blu cobalto, con fondali rocciosi solo vicino alla riva e con i tre maestosi faraglioni, detti Lu Pepe, che rendono il paesaggio unico.

La Spiaggia degli Alimini, a circa 5 chilometri a nord di Otranto, a ridosso dei laghetti omonimi, è una bella spiaggia caratterizzata da un litorale ampio e lungo, con una fitta macchia a mirto, alloro e ginepro e una profumata pineta più all’interno.

Ai turisti, che in numero sempre maggiore raggiungono questa splendida località, consigliamo anche una visita ai vicini Laghi Alimini e un’escursione, in direzione sud, verso le splendide località di Castro dove sorge la Grotta della Zinzulusa e Santa Cesarea Terme.

Published by:
estate Puglia

Porto Cesareo, un angolo di paradiso del Salento

Porto Cesareo, un angolo di paradiso del SalentoPorto Cesareo importante centro turistico del Salento, è situato sulla costa ionica

Il litorale di Porto Cesareo è caratterizzato da tratti di baie e lagune con immense distese di sabbia dorata a piccolissimi granelli, limitate verso terra da un cordone dunale, bellissimo esempio di macchia mediterranea i cui esemplari arborei sono definite tra i più belli d’Italia. Lunghe distese di sabbia fine, dune bianchissime che si lasciano accarezzare da un mare cristallino, sotto il caldo sole salentino.

Il territorio di questa località turistica  presenta una straordinaria vegetazione mediterranea, zone umide, scogli e isolotti. Veramente particolari sono l’Isola Grande, detta anche Isola dei Conigli ricoperta da una folta pineta di Pini d’Aleppo e di acacie, e l’Isola della Malva.

Qui il mare è di straordinario interesse per i suoi fondali, particolarmente ricchi e tipici dei mari caldi di ambienti sub-tropicali, che ospitano nelle zone sabbiose la cosiddetta prateria sommersa di Posidonia oceanica, una rarità biologica. La fauna marina di questo tratto di mar Ionio è costituita da crostacei, molluschi, pesci variopinti e tartarughe.
Il mare di Porto Cesareo con i suoi colori che variano dal bianco al turchese delle coste, all’azzurro e al blu intenso del mare aperto, mette in grande risalto l’intensità e la purezza dell’arenile.

La caratteristica delle spiagge di Porto Cesareo sta proprio nella vastità e varietà di elementi naturalistici che consentono un angolo ideale per trascorrere una vacanza soddisfacente. Un angolo di paradiso dove trascorrere la propria vacanza negli stabilimenti più allegri e rinomati del Salento.

Oltre alla spiaggia di Porto Cesareo altre località balneari veramente da relax sono la spiaggia di Torre Lapillo e quella di Punta Prosciutto. Spiagge ideali per bimbi: l’acqua in alcuni tratti della Baia di Torre Lapillo è bassissima così come a Punta Prosciutto: una spiaggia lunghissima, chilometri di sabbia bianca e fine, una delle spiagge più belle di tutta la Puglia e senz’altro la più bella del Salento.

Published by:

Salento: il territorio preferito dal turismo italiano per il 2013

Salento: il territorio preferito dal turismo italiano per il 2013Dopo la grande spinta inferta l’estate scorsa da Biagio Antonacci con il video ed i testi del brano “Non vivo più senza te”, arriva anche quest’anno una forte campagna promozionale per il Salento, indiretta e assolutamente non convenzionale, la migliore. Beccato ieri in tv per la prima volta, infatti, il nuovo spot di Glamoo, il noto sito specializzato nella vendita di prodotti e servizi a prezzi di favore, che racconta di una ragazza che decide di farsi una vacanza, dove? Proprio nel Salento, la punta del tacco d’Italia, in Puglia. Non è certo un caso che sia stata scelta questa terra così ricca di appeal, gli esperti di pubblicità vagliano alla perfezione soggetti e testi e pare che non sia stato difficile decidere quale destinazione inserire nello spot in quanto appena qualche mese fa un sondaggio popolare condotto da “Italia Touristica” ha rivelato che il Salento è la terra più amata dagli italiani e gli ha assegnato il titolo di “Territorio dell’Anno 2013”. Nello spot scorrono immagini suggestive e accattivanti di questa terra diventata negli ultimi anni così cool, capaci di conquistare inevitabilmente l’attenzione dello spettatore e rendere omaggio alla bellezza naturale dei luoghi.

Relativamente al titolo conquistato, ricordiamo che il 10 gennaio scorso “Italia Touristica” ha inviato una mail ad oltre 230.000 italiani, equamente distribuiti in tutte le regioni, chiedendo loro di esprimere, entro il 10 febbraio, un voto di preferenza sul territorio italiano più amato e di aggiungere alcune parole chiave (keywords) che descrivessero e motivassero la scelta. Entro il termine prestabilito sono giunte 42.306 votazioni ed il territorio che ha ricevuto il maggior numero di voti è il Salento, in Puglia, con 4.361 preferenze. A seguire, in ordine decrescente, le Cinque Terre (3.816 voti), la Costiera Amalfitana (3.725 voti), il Chianti (3,471 voti), la Versilia (2.455 voti). In coda uno specchio con l’elenco dei 26 territori (su 52 totali) che hanno ricevuto più di 500 voti, con le rispettive preferenze e percentuali. L’indagine popolare era stata espressamente svolta in funzione dell’edizione 2013 della BIT – Borsa Internazionale del Turismo (14-17 febbraio) per offrire agli operatori nazionali ed esteri uno spaccato delle sensazioni espresse degli Italiani. Queste le parole chiave più emblematiche:

 

 Salento: mare, cordialità, enogastronomia, ospitalità, barocco, olio, musica, uliveti, tradizioni;

 Cinque Terre:  mare, scenari suggestivi, terrazzamenti, cordialità;

 Costiera Amalfitana:  mare, limoni, Positano, enogastronomia, musica classica, affabilità, ceramiche, mozzarella;

Chianti:  agriturismo, vino, colline, enogastronomia, pace, scenari suggestivi, vigneti;

Versilia:  eleganza, mare, vita mondana, spiaggia, locali

 

 

 

 

 

 

Published by: