EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: puglia

Puglia: Alberobello

TrulliAlberobello, in provincia di Bari, conosciuto in tutto il mondo grazie alle sue tipiche e antichissime abitazioni, chiamate “trulli”, riconosciuti come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO dal 1996.

I trulli sono costruzioni particolari ed uniche al mondo, in quanto costruiti senza l’utilizzo di malta, con tecnica cosiddetta “ a secco”, per evitare il pagamento di tasse e tributi risultando costruzione precaria.

Sono a pianta circolare, realizzate dai contadini locali e realizzate con pietre poste una sopra l’altra. I tetti sono decorati con pinnacoli e simboli religiosi o astrologici.

Continue reading

Published by:

Alcune idee per il Natale 2013 in Puglia

Alcune idee per il Natel 2013 in PugliaA Natale non c’è niente di meglio che organizzare un bel viaggio in Puglia per passare le feste con la propria famiglia o con la persona che si ama unendo le vacanze con il relax. E quale posto migliore se non un centro benessere immerso nel verde delle campagne della Puglia, oppure in cima ad una scogliera con una vista mozzafiato sul mare azzurro e cristallino.

La Puglia è una splendida regione che ti potrà offrire tante occasioni per curare il tuo benessere e la tua bellezza. Fra un trattamento e l’altro potrai scoprire ad esempio la terra dei trulli, tanti luoghi da visitare, gli angoli più suggestivi da esplorare. Lasciati conquistare dalla campagna pugliese, punteggiata da alberi da frutta e da secolari ulivi. Riposati in una masseria gustando la cucina tipica pugliese, con i suoi piatti saporiti e ricchi di gusto, creati con ingredienti genuini e freschi. Scopri la tradizione pugliese, la storia antichissima di questa terra visitando i monumenti, le piazze e i piccoli paesi che rappresentano il passato.

Viaggia attraverso questa terra camminando per le antiche stradine dei borghi, passeggiando per le piazze, fra le botteghe artigiane e i negozi tipici salendo poi fino al castello della città, teatro di antichi amori e passioni. Goditi la vista del mare dalla scogliera circondato dalla bellezza della macchia mediterranea, con sotto di te le acque blu con le onde che si infrangono contro gli scogli bianchi.

Potrai così passare la notte di Natale immerso in un’atmosfera magica con una cena gustosa in uno dei tanti ristoranti e delle osterie tipiche della Puglia, in cui potrai scoprire la vera accoglienza del sud, il calore e la generosità. Coccolato e curato nel centro benessere, con tanti trattamenti dedicati solo a te, ti sentirai finalmente rilassato e in pace con te stesso, in perfetto equilibrio con l’ambiente che ti circonda e con gli altri.

Un modo unico per trascorrere le vacanze di Natale, fra relax, paesaggi meravigliosi, mercatini natalizi e tanta buona cucina per una vacanza splendida che non ti dimenticherai e che oggi è ancora più conveniente grazie alle offerte che abbiamo pubblicato sul nostro sito www.hotelinpuglia.it/offerte-natale-in-puglia

Published by:

Giro del Gargano su due ruote

Domenica 15 settembre torna GiroTondo Bike con l’ottava tappa “Giro del Gargano – Prima GF Giro del Gargano su due ruoteSan Pio”, che prenderà il via alle ore 7 con il raduno dei partecipanti presso Piazza Madre Teresa di Calcutta a San Giovanni Rotondo (FG); in seguito, alle ore 8.30, gli atleti prenderanno posto in Corso Umberto I da dove avrà inizio la corsa.

Sarà possibile iscriversi alla gara compilando il modulo disponibile sul sito www.girotondobike.it, oppure per coloro i quali non hanno potuto provvedere per tempo alla registrazione, l’organizzazione allestirà sabato 14 settembre uno stand in Corso Umberto I dalle ore 17.30.

L’ottava tappa “Giro del Gargano – Prima GF San Pio” prevede una granfondo da 120 km che partirà e arriverà a San Giovanni Rotondo, attraversando i centri di: San Marco in Lamis, Sannicandro Garganico, Cagnano Varano, Ischitella e Carpino. La mediofondo da 84 km, invece, prevede il passaggio degli atleti a San Marco in Lamis, Sannicandro Garganico e Cagnano Varano, sempre con partenza e volata finale nella città di San Pio.
Sono previsti tre punti di ristoro a: Cagnano Varano, Ischitella e Bosco Quarto, al termine della salita.

GiroTondo Bike 2013 è un evento ciclistico organizzato dalla ASD “Francesco Di Palma” di Stornarella (FG); ha preso il via nel mese di marzo e si concluderà a dicembre. Sono oltre 1.000 i chilometri previsti per una manifestazione che si disputa prevalentemente in Provincia di Foggia, ma che ha attraversato anche le province di: Bari, Potenza, Avellino e Benevento.

Le altre tappe disputate sono: Giro delle 3 Province, Cerignola (FG); Giro Colli Ameni, Candela (FG); Giro Orsara-Troia, Orsara di Puglia (FG); Giro del Casale, Trinitapoli (BT); La Veloce, Stornarella (FG); Crono individuale SATA, Melfi (PZ); Prima MF Cantina Vinicola Torrevento, Corato (BA).

Published by:

Esodo estivo Per Ferragosto gli italiani preferiscono il ride sharing: boom del +200%. Le mete più gettonate sono Puglia e Sicilia

Esodo estivo  Per Ferragosto gli italiani preferiscono il ride sharing: boom del +200%. Le mete più gettonate sono Puglia e SiciliaBlaBlaCar.it, sito leader in Europa per la condivisione di posti in auto, stima che nei giorni di Ferragosto verranno condivisi, solo in Italia, 10 milioni di chilometri, pari a 250 volte il giro del mondo

 Gli italiani confermano anche per il 2013 il trend delle vacanze nel Bel Paese. Complice la crisi, sono in molti a rinunciare a destinazioni esotiche e decidere invece di spostarsi in auto verso le località di villeggiatura dello Stivale. Su BlaBlaCar.it, sito leader in Europa per la condivisione di posti in auto, è boom di richieste di condivisione: le offerte di passaggio sono triplicate rispetto all’estate 2012, e la lunghezza delle tratte cresciuta del 50% rispetto al resto dell’anno.

Secondo BlaBlaCar.it, le tratte più richieste nel Bel Paese sono quelle dalle grandi città del Nord verso le mete turistiche: il 22% degli utenti diretti al mare partirà da Milano, il 16% da Torino. Le destinazioni più gettonate sono invece quelle del Sud, con in testa la Puglia, meta del 32% dei viaggi condivisi. In particolare, Lecce e Bari sono le province pugliesi preferite da chi viaggia con il ride sharing, con un’affluenza di rispettivamente 28% e 23% dei passaggi con destinazione Puglia. In Salento si trova anche Gallipoli, la località di mare più amata dalla community di BlaBlaCar. La seconda regione verso la quale si viaggia quest’estate è la Sicilia (26%), con Messina, Catania ed Enna in testa, seguita dalla Campania, che con Amalfi vanta la quarta destinazione nella classifica delle località di mare preferite dagli utenti.

Sempre più persone scelgono quindi di offrire o cercare un passaggio come nuova modalità di viaggio anti crisi. Iscrivendosi gratuitamente sul sito o sull’app di BlaBlaCar è possibile inserire la città di partenza e la destinazione: in pochi istanti compariranno tutte le offerte di posti in auto inserite dagli utenti iscritti alla community con relativi prezzi e informazioni aggiuntive quali i feedback ricevuti dal conducente, la disponibilità a trasportare animali e il “livello di chiacchiera”. Una volta individuata l’offerta più adatta alle proprie esigenze, è possibile mettersi in contatto con il conducente e darsi appuntamento per iniziare il viaggio in compagnia. Spostarsi con BlaBlaCar è facile ed estremamente conveniente, e per questo motivo sempre più italiani decidono di utilizzare per le loro ferie questo servizio, che permette un netto risparmio rispetto a qualsiasi alternativa di viaggio, sia essa treno, aereo o mezzi pubblici.

In quest’anno di forte recessione economica, sono sempre di più i vacanzieri italiani che per risparmiare scelgono di passare le ferie presso la località di origine, per trascorrere una o due settimane con la famiglia, viaggiando con BlaBlaCar al prezzo complessivo di poche decine di euro. BlaBlaCar, infatti, permette di abbattere i costi di viaggio fino al 75%. I prezzi dei passaggi si attestano generalmente intorno ai 5 centesimi a chilometro (ad esempio, Milano-Roma costa in media 30 euro), un costo che non aumenta improvvisamente nei periodi di esodo, come accade per le tariffe di treni e aerei, le cui tariffe low cost sono esaurite da tempo.

Oltre ad essere conveniente, il sistema del viaggio condiviso è anche divertente: permette infatti di socializzare, rendendo il viaggio più piacevole. Per questo Daniele, che con i suoi 1.604 km per la tratta Torino-Palermo detiene il record del viaggio italiano più lungo dell’estate, cerca dei compagni di viaggio con cui condividerlo.

Alcuni esempi delle offerte di posto in auto, inserite dagli utenti del sito Blablacar.it:

PASSEGGERO CONDUCENTE
Prezzo treno Prezzo BlaBlaCar Risparmio
passeggero ** In auto da solo* Risparmio % con tre passeggeri
Torino-Lecce 101.50 € 50 € 51% 220 € 68%
Roma-Bari 46 € 20 € 56% 77,75 € 78%
Torino-Catania 105 € 65 € 38% 269,25 € 73%
Milano-Pescara 68 € 30 € 55% 112,65€ 80%

*fonte: viamichelin.it, ** calcolato rispetto ai prezzi base di Trenitalia

BlaBlaCar
Fondata nel 2006 e con sede a Parigi, BlaBlaCar (Comuto SA) opera tramite siti web in otto lingue (tra cui BlaBlaCar.it in italiano) in Italia, Germania, Spagna, Francia, Regno Unito, Portogallo, Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo e Polonia. BlaBlaCar è network che mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo con persone in cerca di un passaggio. La community BlaBlaCar è formata da più di 3 milioni di iscritti e conta decine di migliaia di destinazioni in tutta Europa. BlaBlaCar sta creando un modo nuovo, economico e sostenibile di viaggiare per più di 600.000 passeggeri ogni mese. Per garantire la qualità del matching tra i conducenti e passeggeri, il sito mostra le loro preferenze: fumatori o non fumatori, animali accettati in macchina o meno, ecc. Gli utenti specificano, inoltre, il loro grado di “loquacità” scegliendo tra “Bla”, “BlaBla” e “BlaBlaBla”: da qui il nome BlaBlaCar.

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa BlaBlaCar.it ● Burson – Marsteller

Rossana Pastore
02 72143574
346 5005458
rossana.pastore@bm.com

Claudia Masala
02 72143537
345 7143115
claudia.masala@bm.com

Published by:

Puglia: tra vecchie masserie e antiche lame

Puglia: tra vecchie masserie e antiche lamePuglia, terra dove il turchese del mare, si contrappone l’ocra della terra punteggiata dal verde argentato degli ulivi. Tra le colline che degradano verso l’Adriatico ed incastonata nel bellissimo panorama delle Murge, troviamo Fasano,  una graziosa cittadina di origine medievale dove si conserva tutto il fascino degli antichi borghi pugliesi, con le case bianche, le strade lastricate di pietra lucida, archi, viuzze e piazzette.

Nel suo territorio storia e  tradizione sono delle realtà ancora presenti, soprattutto nel carattere cordiale delle persone e nelle tradizioni che uniscono nei momenti di festa e nella gioia di mettersi a tavola, tra sapori generosi e una gastronomia sopraffina. Non ultima la Festa della Scamiciata, che si svolge ogni anno a giugno; qui, tra cortei storici, luminarie, balli e canti in piazza, si vede la gioia e l’intensa partecipazione degli abitanti, a dimostrazione di quanto sia vivo il senso di appartenenza e l’identità storica dell’intera cittadinanza. Passeggiando per le vie del centro, si può visitare un antico edificio interamente in tufo, ora Museo della Casa alla Fasanese, dove è stato ricostruito fedelmente l’ambiente tipico delle abitazioni locali del XVI secolo.

Disseminate fra le colline fasanesi, si trovano le seicentesche fattorie fortificate, masserie, costruite a difesa delle incursioni piratesche. Molte di queste masserie sono state restaurate e utilizzate per la ricettività turistica, quali la  Masseria San Domenico, oppure la Masseria Torre Coccaro, dove si possono gustare i sapori della cucina fasanese, mentre la Masseria Salamina, per la sua semplicità e confort, è molto adatta ai nuclei famigliari. Vi sono anche masserie che hanno voluto conservare la loro caratteristica agricola e si dedicano interamente ai prodotti biologici, come la Masseria Giummetta, dove si può degustare l’olio locale, prodotto dagli antichi ulivi della tenuta, formaggi deliziosi e i piccoli pomodori della regina.

Non tutti i nuclei di popolazione però avevano il coraggio e la forza di resistere ai potenzialiPuglia: tra vecchie masserie e antiche lame attacchi e alle scorrerie di predoni e pirati: prima della civiltà delle masserie, tipica del Seicento, Prima ancora delle masserie, intorno all’anno mille, per difendersi gli abitanti del luogo preferivano nascondersi nelle lame, avvallamenti naturali del terreno scavati da fiumi estinti, che garantivano un riparo da venti e tempeste, oltre che una perfetta mimetizzazione. Fra le pareti di questi avvallamenti, sono stati costruiti veri e propri villaggi, scavati nel tufo. Attualmente, molti di questi villaggi sono visitabili, oltre che ospitare particolari manifestazioni. Un esempio è il Villaggio Rupestre di Lama del Trappeto, dove è conservato uno vecchio frantoio ipogeo. Tutti gli anni, a Natale, si trasforma in un suggestivo Presepe Vivente a cui partecipa oltre un centinaio di figuranti. Nella  Lama d’Antico, invece, si può ammirare una vera cattedrale scavata nel tufo, con stupendi affreschi, colonne ed elementi architettonici tipici delle chiese sia orientali che latine.

Scendendo verso il mare troviamo il parco archeologico di Egnazia con i resti di antico villaggio di epoca messapica, risalente al IX secolo a.C. Parte dell’area archeologica è ora sommersa dal mare ed è diventata una meta per gli appassionati di immersioni subacquee, mentre nel museo del parco sono conservati alcuni pezzi di grande pregio. Poco distante si può ammirare un bellissimo  menhir. Se dopo tutto questo visitare, si volesse ritrovare il benessere fisico, nel fasanese si trovano le Terme di Torre Canne , specializzate nei trattamenti curativi, per godere i benefici dei fanghi e delle locali acque salso-bromo-iodiche.

Published by:
Consigli estate Puglia

Estate a Gallipoli La perla del Salento

Estate a Gallipoli La perla del SalentoGallipoli, una meta giovane, una meta perfetta per calarsi nei sapori della Puglia e del Salento.

A Gallipoli è soprattutto divertimento giovane nelle discoteche all’aperto e nei bar lungo la spiaggia con musica e balli. Gallipoli deve il suo successo come meta estiva senza dubbio a quell’insieme di contenuti che la città riesce ad offrire al turista, come località da visitare, strutture ricettive dove alloggiare, una buona cucina, ma l’elemento che sicuramente viene considerato tra i più importanti è il mare e le spiagge.

Bagnata dal Mar Ionio, sorge sulla costa occidentale della penisola Salentina, nel Golfo di Taranto. Caratteristica è la divisione della cittadina in due zone ben definite: la “città vecchia” e il “borgo nuovo”. Il suggestivo centro storico, ricco di costruzioni antiche e affreschi, sorge su di un’isola calcarea collegata alla terraferma da un ponte in muratura. Una strada panoramica circonda l’intero isolotto e consente di godere di fantastici scenari: la baia formata dal promontorio del Pizzo, lo Scoglio dei Piccioni, l’isolotto del Campo ed in giornate particolarmente limpide si scorgono i profili dei monti della Sila.

Il “borgo nuovo” è il Corso Roma, via nevralgica che divide la città nuova in due tronconi.

Meta turistica anche per gli amanti del mare, la città è adatta a ricevere le famiglie grazie alle spiagge con sabbia fine come quella di Lido San Giovanni e si può consigliare agli amanti del diving e della pesca subacquea.

La Spiaggia Baia Verde di Gallipoli si distende sul mare a 1,5 chilometri a sud di Gallipoli proprio sul Lungomare Lido San Giovanni. Si tratta di una bellissima spiaggia di soffice sabbia chiara, con basse dune. Il litorale molto lungo ha un mare è meraviglioso, turchese e verde di una trasparenza straordinaria.

A 8 chilometri da Gallipoli troviamo il Lido Conchiglie, con una costa a tratti rocciosa ed a tratti sabbiosa attrezzata di alcuni stabilimenti balneari nelle zone sabbiose, mentre la restante costa risulta libera.

“La Purità“, è la spiaggia della città antica, una spiaggia libera e suggestiva composta da sabbia e da cui si ha una splendida panoramica della parte antica della città.

A circa 3km da Gallipoli un’ampia zona di costa si alterna tra sabbia e scogli, con splendidi angoli di paradiso, tra cui Punta della Suina, un lido ricavato da una insenatura della costa, uno dei punti più suggestivi e ricchi di colori qui nel Salento.

Published by:

La notte della Taranta 2013, il festival del Salento

a notte della Taranta 2013, il festival del SalentoLa famosissima “La Notte della Taranta”, giunge quest’anno alla sua sedicesima edizione.
“La Notte della Taranta” è il più importante festival musicale interamente dedicato alla valorizzazione ed al recupero della pizzica salentina ed una delle più significative manifestazioni sulla cultura popolare in Europa.

Si svolge nel mese di agosto di ogni anno nei comuni dell’area ellenofona della provincia di Lecce, la Grecìa salentina. Tra i quindici concerti che si svolgono in altrettante piazze del Salento (compresa piazza Sant’Oronzo di Lecce) e il concertone finale di Melpignano, il Festival fa registrare ogni anno migliaia di spettatori. Ogni edizione del concertone finale del Festival è affidata a un “maestro concertatore” che ha il preciso compito di arrangiare le musiche tradizionali del Salento incrociandone i ritmi con quelli di altre tradizioni musicali. Per farlo il maestro concertatore armonizza le musiche dell’Orchestra popolare della Notte della Taranta suonate da musicisti salentini con quelle suonate da ospiti internazionali.

Quest’anno il maestro concertatore sarà Giovanni Sollima con il suo violoncello. Tra gli ospiti Niccolò Fabi, Max Gazzè, Roby Lakatos e il ballerino Miguel Angel Berna.

Dal 6 al 21 agosto, la rassegna vedrà concerti ed eventi in numerose città salentine:Corigliano d’Otranto (7 Agosto ), Zollino (8 Agosto ), Cursi (9 Agosto ), Martignano (10 Agosto ), Sternatia (11 Agosto ), Sogliano Cavour (12 Agosto ), Soleto (13 Agosto ), Calimera (14 Agosto ), Castrignano dei Greci (16 Agosto ), Lecce (17 Agosto ), Alessano (18 Agosto ), Galatina (19 Agosto ), Cutrofiano (20 Agosto ), Carpignano Salentino (21 Agosto ), Martano (22 Agosto ).

Il culmine ci aspetta il 24 agosto con la notte più lunga dell’estate, appuntamento a Melpignano (Lecce) con Giovanni Sollima su ritmi e arrangiamenti dalla tradizione della pizzica in poi.

Published by:

Il Salento, Territorio dell’Anno 2013, raccontato in 100 fotografie

Estate a Otranto Diamante incastonato nella roccia del SalentoQuasi per documentare, se mai ce ne fosse bisogno, il motivo o i motivi per cui la loro terra è stata eletta “Territorio dell’Anno 2013”, i giovani responsabili di “Pro Salento”, studenti dell’Istituto “Galilei – Costa” di Lecce, hanno appena pubblicato un particolare album di cento fotografie che hanno la singolare caratteristica di non essere solo bellissime e molto suggestive ma sono state concepite per essere “usate e consumate”, come dire, non solo estetica ma anche utilità. Tutte le foto, infatti, sono in un formato ben preciso, appositamente studiato perché chiunque possa usarle come immagini di copertina per il proprio profilo su Facebook. L’effetto è immediato, garantiscono i giovani salentini, il profilo assume una cornice elegante che attira lo sguardo e l’interesse sia degli “amici” che di chi ci capita per caso e la moltiplicazione dei “mi piace” è assicurata. Provare per credere.

Le fotografie, come detto, sono cento e spaziano fra diversi temi, dalla natura (mare e campagne) alle città (Lecce, Gallipoli, Otranto, …), dalla gastronomia locale (friselle, ciceri e tria, ricci, pasticciotto,…) all’arte e alla cultura (barocco, cinema, …), dai musicisti più in voga del momento (Negramaro, Antonio Maggio, Alessandra, Emma, …) alle tradizioni e agli eventi più caratteristici (luminarie, pizziche e tarante, feste, sagre, …). Cento emozioni diverse che non passano certo inosservate e che, tutte insieme, hanno contribuito a rendere il Salento una delle terre più “cool” del momento e che gli hanno permesso di ottenere il titolo di territorio più amato dagli italiani.

Per quanto concerne il titolo di “Territorio dell’Anno 2013”, ricordiamo che con uno specifico sondaggio via mail “Italia Touristica” ha chiesto a 230.000 italiani, equamente distribuiti in tutte le regioni, di esprimere un voto di preferenza sul territorio italiano più amato e di aggiungere un breve commento sulla motivazione della scelta. Il territorio che ha ricevuto il maggior numero di voti è stato il Salento, in Puglia. A seguire, in ordine decrescente, le Cinque Terre, la Costiera Amalfitana, il Chianti e la Versilia. L’indagine popolare fu espressamente svolta in funzione dell’edizione 2013 della BIT – Borsa Internazionale del Turismo. Le parole chiave (keywords) più emblematiche per il Salento sono state: mare, cordialità, enogastronomia, ospitalità, barocco, olio, musica, uliveti, tradizioni.

Foto in alta risoluzione a richiesta.

Alcuni link utili:                                                                                                                                                   L’album “Il Salento in 100 copertine da Facebook”:                                       www.facebook.com/media/set/?set=a.208386512618458.1073741830.208004339323342

 

 

Published by:

Rodi Garganico Tra mare cristallino e profumi di zagara

Rodi Garganico Tra mare cristallino e profumi di zagaraIl clima particolarmente mite, il paesaggio suggestivo, il mare limpido e pulito fanno di Rodi Garganico uno dei principali luoghi turistici della regione Puglia e del Parco Nazionale del Gargano .

Rodi Garganico sorge su un piccolo promontorio a picco sul mare. Suggestive le sue torri che raccontano degli assedi e dei saccheggi spesso subite nel corso del tempo da parte di Goti e Veneziani. Rodi Garganico sembra incastonata in una lussureggiante vegetazione di oliveti e agrumeti che accoglie hotel, residence, camping, villaggi, appartamenti, agenzie, alberghi, case vacanza ed altre strutture turistiche .

Un’estate a Rodi garganico si sceglie per il mare limpido e le lunghe spiagge sabbiose, per i ruderi del suo antico porto e del castello. Intrigante è la passeggiata nel caratteristico quartiere del “Vuccolo” e per chi ama l’architettura, è di notevole interesse la chiesa bizantina di San Nicola  e il Santuario della Madonna della Libera. Un angolo suggestivo della città è il Belvedere, dove anticamente si apriva la principale porta cittadina. Il magnifico panorama che offre spazia dal Convento dei Cappuccini alle spiagge dorate.

Il tratto di mare del Gargano che lambisce Rodi del Gargano e’ poco profondo, adatto anche a chi ha poca esperienza di nuoto ed in particolare per le famiglie con i propri bambini. Rodi Garganico è dispone di un porto che le assicura collegamenti con le Isole Tremiti e scambi con le dirimpettaie coste dalmate. Un angolo suggestivo della città è il Belvedere, dove il magnifico panorama spazia dal Convento dei Cappuccini alle spiagge dorate. L’inebriante profumo di zagare che si diffonde nei vicoli della città fino a spingersi sulla riva del mare, rendono magica .

Tra le spiagge da non perdere, la spiaggia di ponente, formata da una lunga serie di dune sabbiose che degradano lentamente verso il mare e ideale per gli appassionati di surf. Essa si prolunga fino al Lido del Sole . La spiaggia di levante, ad est della città ed arricchita dal moderno ed attrezzato porto turistico, è una fine sabbia dorata che digrada dolcemente nel mare. meravigliosa e particolare la spiaggia di Calenella fra San Menaio e Peschici .

Published by: