EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: piemonte

Piemonte: i principali mercatini natalizi, dove e quando

 Natale mercatiniNatale in Piemonte è una emozione da non perdere. Tutto il Piemonte si arricchisce di mercatini natalizi che rendono l’atomosfera magica della già bella regione.

In tutte le città ed i Paesi del Piemonte  Natale è colori, sagre, mercatini, Babbo Natale e tante altre cose imperdibili.

Torino  è mercatino di Natale al  Borgo Dora  con espositori da 14 regioni italiane e 8 estere, fino al 23 dicembre. A Rivoli, piazza Martiri della Libertà si trasforma nella casa di Babbo Natale, mentre il fine settimana del 7 e 8 dicembre Susa viene invasa dai colori e dai profumi di ‘Stella Cometa’, con i banchi sommersi da articoli regalo e golosità. L’8, il 15 e il 22 dicembre piazza Freguglia, a Ivrea, accoglie un’ampia scelta di regali e di prelibatezze.

Continue reading

Published by:

Sagra Nazionale del Peperone di Carmagnola

Sagra Nazionale del Peperone di CarmagnolaLa 64^ Sagra Nazionale del Peperone di Carmagnola, in provincia di Torino, si svolge dal 30 agosto all’8 settembre. Per l’occasione la città si trasforma in un variopinto mercato per celebrare il “suo” peperone, ormai noto in tutta Italia per qualità e bontà. Un appuntamento che non si limita ad essere una festa popolare.

Alla Sagra Nazionale del Peperone di Carmagnola oltre a degustazioni enogastronomiche, esposizione e vendita di artigianato, un repertorio di attrazioni e spettacoli pensati per il grande pubblico ed importanti spazi dedicati alla cultura e alla tradizione del territorio.

Da anni la Sagra riscuote un crescente afflusso di pubblico: oltre alla tradizionale esposizione di peperoni e ai relativi concorsi, alle degustazioni, alla sfilata di “Re Povron” e la “Bela Povronera” e alle esibisizioni dei gruppi Folkloristici carmagnolesi si affiancano serate musicali e spettacoli di vari gruppi nonchè un’area commerciale dedicata agli espositori. Nel periodo di Sagra vengono utilizzati chiese e palazzi di considerevole valore artistico come spazi espositivi per mostre tematiche.

In programma per l’occasione: il concorso mostra/mercato del peperone,  lo chef-scultore Claudio Menconi, cabaret con Beppe Braida, spettacoli, mostre, musei aperti, eventi sportivi, una grande rassegna commerciale, raduno vespistico nazionale e di trattori d’epoca, concorsi, caccia al tesoro, apericena con delitto, un’intera piazza dedicata ai bimbi e tanta musica con concerti e serate danzanti.

Il Programma completo della 64^ edizione della Sagra del Peperone di Carmagnola è online e scaricabile a fine di questa pagina:
Web http://www.comune.carmagnola.to.it/SagraDelPeperone

EMail cultura@comune.carmagnola.to.it

Organizzazione Ufficio Manifestazioni

Telefono 011.9724270 – 011.9724222
Cellulare 334.3040338

Published by:

Monesi di Triora L’altra Liguria, tra sentieri e crinali del monte Saccarello

Monesi di Triora L'altra Liguria, tra sentieri e crinali del monte SaccarelloMonesi di Triora, a pochi chilometri dalla costa ligure, è immersa in un ambiente ancora integro. Questa rinomata stazione sciistica a misura d’uomo è un piccolo mondo a sè , dove la bellezza del territorio e l’accoglienza della piccola comunità, sapranno dare più valore alle tue giornate.

Monesi è l’altra Liguria , non solo apprezzata per il turismo balneare, ma per il suo entroterra, dove, oltre che allo sci, ci si può dedicare a molteplici attività tra valli e monti che regalano serenità e salute.

Monesi, una perla tra le nevi situata a 1376 m s.l.m. alle pendici del monte Saccarello – a 2201 m s.l.m. – il monte più alto della Liguria. Per tanti Liguri, Monesi è “la neve”, una stazione sciistica tra Liguria e Piemonte, ma il luogo attira turisti per attività di sport, escursionismo e cultura locale.
Il territorio gode dei numerosi sentieri attorno al Saccarello o lungo il bellissimo bosco delle Navette, alla scoperta di stambecchi e caprioli.

Nel periodo primavarile ed estivo sono molte le attività sportive che si possono svolgere nei dintorni. La più praticata è il trekking lungo i numerosi sentieri che passano sui crinali del monte , il mountain biking lungo i molti percorsi a disposizione tra i quali la via del sale nel tratto che collega Limone Piemonte a Ventimiglia, e che passa proprio sul crinale del monte Saccarello; passeggiate a cavallo nei percorsi attrezzati della Val Tanarello; il rafting e il parapendio.

 

Published by:

Il lago di Viverone Una stupenda scoperta

ViveroneIl lago di Viverone è una meta molto ambita specie nelle prime uscite di primavera, dove una lussoreggiante natura circonda il lago che si rispecchia all’interno dell’anfiteatro morenico di Ivrea. Il lago di Viverone è il terzo lago più grande della Regione Piemonte, situato in Canavese tra la parte meridionale della Provincia di Biella e la Provincia di Torino. È questo un lago di origine glaciale provvisto di immissari ed emissari sotterranei.

Oltre che meta di turismo, il lago di Viverone è un importante sito archeologico con reperti preistorici dell’Età del Bronzo. Lo specchio d’acqua ospita anatre, germani reali, folaghe e gabbiani formano la maggior parte della avifauna. Durante il periodo invernale si può godere di attività di Birdwatching. Oltre la splendida natura sulle sponde del lago di Viverone particolari sono i paesi che vi si affacciano. Il lago è in gran parte osservabile dalle strade che lo costeggiano; esistono poi alcune strade interpoderali attraverso le quali è possibile raggiungere le sue sponde e i vari centri.

Anzasco è una borgata del comune di Piverone. Qui nei ristoranti potrete gustare piatti tradizionali ed un’ottima frittura di pesce. Molti sono i campeggi, gli alberghi, i bar, i ristoranti e le gelaterie. Proseguendo lungo il lago si trovano Comuna, Masseria e Cascina Nuova, centri con monumeti che valgono la pena di essere visti.

Al lago di Viverone non mancano gite in battello sin dove il paesaggio è9314004_l incontaminato e l’acqua regala fiori di loto e  ninfee. Questo lago è molto rinomato per la pratica di vari sport acquatici: sci nautico, wind surf, vela e canoa, e nelle cascine d’intorno offrono i prodotti tipici del luogo gli squisiti formaggi e i profumati vini biellesi.

Caratteristica è una vista alle colline della Serra Morenica di Ivrea e alle montagne della Valle d’Aosta Questo lago è inoltre molto rinomato per la pratica di vari sport acquatici: sci nautico, wind surf, vela, canoa,. Altre attrattive sportive sono la pista di go-kart e uno dei più bei campi da golf italiani ed europei.

Published by:

Bardonecchia, Festa di Liberazione sulla neve. Piste aperte il 25 aprile

Sci: dal 17 aprono i maggiori impianti sciistici ecco qualiBardonecchia eccezionale Festa di Liberazione, il 25 aprile a Bardonecchia le piste da sci sono aperte anche perchè le edi innevamento  sono eccezionali. Si scia anche sabato 20 e domenica 21 aprile e anche in occasione del ponte del 25 aprile con apertura da giovedì 25 a domenica 28 aprile. Lo skipass giornaliero sarà venduti a 20 euro.
Chi possiede lo stagionale feriale potrà sciare durante il weekend con un supplemento di 10 euro al giorno presentando la tessera stagionale in cassa. Questa sera, 13 aprile, allo Jafferau gli impianti saranno aperti fino alle ore 19 Per sciare godendosi il tramonto a quota 2.800 metri.

Published by:
Piemonte Uncategorized

In Piemonte, un week end di Primavera tra i Sacri Monti

n Piemonte, un week end di Primavera tra i Sacri Monti Un week end riposante a primavera? Magari per il 25 aprile o per il  Primo maggio? Un bell’angolo di Piemonte tutto da scoprire, ovvero i sette Sacri Monti piemontesi Varallo, Orta, Crea, Domodossola, Ghiffa, Belmonte, Oropa e i due monti lombardi Varese, Ossuccio.

Qui oltre che natura si può sentire nell’aria l’antico mistero della fede ma anche della tradizione, come è noto, il  Sacro Monte è un antico concetto piemontese, infatti il termine Sacro Monte nasce   a Varallo Sesia per il sogno visionario di un frate francescano del Quattrocento, Bernardino Caimi, che voleva ricostruire i Luoghi Santi in modo da evitare ai pellegrini il lungo pellegrinaggio verso Gerusalemme.

Qui, nelle montagne del Piemonte secondo quanto desiderato da Bernardino Caimo doveva nascere una copia di Gerusalemme, un monte,  un’ascensione, una purificazione, e un sogno sacro, da realizzare con il linguaggio della pietra e dei colori.

Un qualcosa di mistico! Sarà poi  Gaudenzio Ferrari a realizzare il sogno di Bernardino una sorta un grande presepe.

Nasce così l’incanto del Sacro Monte a strapiombo sul Sesia. Oggi Il Sacro Monte si raggiunge con la funivia recentemente ricostruita, oppure con la vecchia strada di salita, sempre da piazza Ferrari. La visita parte dalla cappella di Adamo ed Eva e procede nelle successive che raccontano la vita di Cristo dall’Annunciazione all’entrata in Gerusalemme. Poi, dopo la Porta Aurea, il «racconto» ripropone Gerusalemme e le sue forme urbane, con la Piazza dei Tribunali e del Tempio, e le cappelle che narrano Morte e Resurrezione di Cristo.

Published by:

Piemonte Sabato 1 dicembre apre la stagione di sci

Sabato prossimo si apre con una settimana di anticipo la stagione sciistica in Piemonte sulle montagne della Vialattea.


La perturbazione di questi giorni ha infatti permesso di anticipare al primo dicembre l’apertura degli impianti di sci di Sestriere e Sauze d’Oulx tutto sarà pronto a partire da sabato 1 dicembre.

 Numerose le piste praticabili, grazie ad un manto nevoso che varia dagli 80 ai 120 centimetri. A Sestriere saranno aperte le zone Alpette, Borgata e Banchetta (sciovia Baby, seggiovie Cit Roc, Trebials, Garnel, Nuova Nube e telecabina Sestriere Fraiteve), mentre a Sauze d’Oulx si potrà accedere all’area sciabile dalla seggiovia Sportina e, per iniziare, saranno a disposizione degli sciatori la zona di Rocce Nere ed il Vallone del Rio Nero, con le seggiovie Rocce Nere, Chamonier e Colò.
Progressivamente apriranno anche le altre aree, compatibilmente alle condizioni di innevamento delle piste.

Published by:

CARAVINO dal 31 ott al 3-nov-2012 Castello dello spavento

Nelle sale del castello Di Masino, dal 31 ottobre al 3-novembre 2012 per la festa di Halloween potremo ascoltare  la triste vicenda di Jacopo Valperga, Cancelliere della Reale Casa di Savoia, annegato brutalmente nel lago di Ginevra alla fine del 1400.

Dopo il successo delle passate edizioni anche quest’anno il Castello di Masino si anima con fosche storie nelle sere di Halloween. 

Attraverso una vicenda recitata il visitatore apprenderà, dalle voci dei protagonisti, le tristi vicende legate alla figura del primo Conte di Masino, Giacomo, Gran Cancelliere al servizio di Ludovico di Savoia e brutalmente affogato dal figlio di quest’ultimo, Filippo Senza Terra, nel Lago di Ginevra in una notte del 1462.


Published by:

“Food&Floral” a Torino Porta Nuova, dal 19 al 21 Ottobre!

"Food&Floral" a Torino Porta Nuova, dal 19 al 21 Ottobre!Quando si parla di eventi siamo sempre presenti. Rima a parte, spostiamoci in Piemonte perché possiamo parlare veramente di una bellissima iniziativa. Comincerà domani, 19 Ottobre, uno degli eventi più belli e simpatici su territorio nazionale: il “Food&Floral” sarà in scena, in quel di Porta Nuova a Torino da venerdi 19 a domenica 21 Ottobre e vedrà gli agricoltori del paese proporre i prodotti ed i fiori delle loro terre.

La stazione di Torino, infatti, ospiterà il cosiddetto “Farmers Market”, in cui verranno esposti fiori, piante, piccoli frutti e tutto quello che può avere a che fare con questo bellissimo mondo; tutti i prodotti sono rigorosamente a chilometro zero. La qualità è d’obbligo e tutti sperano che l’iniziativa sia apprezzata dai cittadini.

L’atrio verrà allestito con fiori e piante di tutti i colori: non parliamo di fiori artificiali, ma di composizioni floreali vere e proprie, che possono essere apprezzate in tutto il loro splendore.

In più si potrà trovare, sempre nell’atrio, degustazioni di prodotti tipici e di cioccolati vari: insomma vale veramente la pena, se si è da quelle parti, fare una capatina a Porta Nuova. Un weekend all’insegna di colori, profumi e degustazioni tipiche.

Gli organizzatori giurano che avrà un grandissimo successo; noi ci crediamo, ma vorremmo essere presenti e toccare con mano questo evento cosi affascinante e simpatico. Fortunati i cittadini torinesi e quelli delle zone limitrofe, una vera e propria oasi di colori, sapori e spensieratezza li attende con ansia.

Published by: