EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: napoleone

Liguria

Pontinvrea Una passeggiata nell’entroterra ligure

Vi proponiamo un interessante escursione nell’entroterra ligure, destinazione Pontinvrea .

Pontinvrea è un piccolo comune situato sul versante settentrionale dell’Appennino Ligure. Circondato da boschi ed attraversato dal torrente Erro, è meta di villeggiatura estiva per il suo clima fresco in estate.  In primavera ed autunno i boschi pontesini sono percorsi da raccoglitori di funghi.


Per arrivare al territorio di Pontinvrea, partendo da Savona, percorriamo la strada provinciale che unisce la frazione savonese del Santuario con la Valle dell’Erro. Qui, superati i numerosi tornanti, giungiamo al borgo di Montenotte, dove si svolse una delle famose battaglie della campagna napoleonica in Italia. E’ tradizione che sotto il grosso faggio ultracentenario abbia riposato Napoleone Bonaparte dopo la battaglia.

Proseguiamo il viaggio immersi nelle stupende faggete ed attraversando la località Ferriera. Ora ci aspettano altri

Palazzo Marchesale

tornanti fino ad arrivare alla ripida discesa della Bombarda che ci porta al paese di Pontinvrea. Prima di giungervi costeggiamo l’immenso prato del Casone, chiamato così per via di una casa multifamiliare dei primi del novecento. Qui, la sera, si possono veder passare daini, cinghiali e altri animali selvatici, mentre sopra il grande noce prospiciente al Casone, durante la stagione estiva, scoiattoli mangiano i suoi gustosi frutti.

Eccoci arrivati nella piazza di Pontinvrea, nella Valle dell’Erro. Costruita costeggiando la strada che porta al Colle del Giovo, Pontinvrea è un luogo di ristoro per ciclisti e no. Qui in estate e in autunno si svolgono alcune sagre e manifestazioni culturali, non ultima la ricorrenza della Madonna del Carmine. Questa festa coinvolge abitanti e villeggianti per tre giorni, immersi nelle tradizioni contadine e agresti.

Architettonicamente sono degni di nota  la facciata barocca della chiesa parrocchiale di San Lorenzo, eretta nel XVII secolo, il palazzo marchesale (l’attuale municipio) e la Chiesa della Madonna del Carmine.


Published by:

In viaggio alla scoperta della Corsica

La Corsica, un mix tra mare e montagna, con tantissime calette incontaminate e tanto  mare cristallino, freddo e tonificante. La Corsica,  un paradiso quasi “antico” dove l’aria montana arriva sino ai celesti lidi. Meta perfetta  ed ideale per un turista che ama l’avventura, tanti i percorsi per motociclisti, non rari poi quelli per chi è appassionato di  escursioni a piedi, treeking,  la mountian bike.

Peculiarità corsa sono i laghi montani ancora ghiacciati, gli unici nel bacino del Mediterraneo, nonostante i mutamenti climatici, i laghi persistono nel loro ghiaccio secolare.
Tutto il suo territorio è ricco di riserve naturalistiche e parchi regionali e nazionali e, anche grazie a questo, il turismo è la vera ricchezza dell’isola.
Molti scansano la meta per difficoltà linguistiche, invece qui oltre al corso si parla benissimo italiano e francese e, ovviamente l’immancabile inglese.
Al centro, tra verdi montagne e freddi castagneti sorge Corte, capitale storica dell’Isola, un bel centro storico conservato in modo perfetto ci porta indietro nei secoli, particolare poi è il museo  regionale dell’antropologia corsicana.

Da questa cittadina sono possibili numerose escursioni ma sopratutto passa il famoso e difficile percorso GR 20 indicato esclusivamente a chi del trekking fa il proprio stile di vita.
Spostandoci sulla costa est, a nord sorge Bastia, grande centro nel cosidetto capo corso, isola nell’isola, importante centro commerciale, nettamente moderna e molto italianizzante, nei secoli dominata dai genovesi che vi hanno lasciato una impronta incancellabile persino nella locale parlata e nell’ottima cucina.
E, importante poi una visita nella particolare Ajaccio, città di nascita di Napoleone Bonaparte, qui,  l’antico ed il moderno sono parte assestante della bella cittadina francese, sicuramente il più europeo dei centri isolani.

Published by: