EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: isole

Il Lago Trasimeno Un luogo da visitare

Il Lago Trasimeno Paesaggio,arte e storiaIl lago Trasimeno si trova in Umbria, nella Provincia di Perugia. E’ un’area ricchissima dal punto di vista del paesaggio, dell’arte, della storia e delle tradizioni. Accanto a gioielli architettonici di epoca romana, medievale e rinascimentale, il territorio lambito dal lago Trasimeno conserva tracce di una storia antica e travagliata, dove i castelli, le rocche, le chiese e le abbazie impreziosiscono i capolavori d’arte lasciati da maestri.

Il grande specchio d’acqua del lago si colloca in un ampio bacino aperto ad ovest verso la Valdichiana e dagli altri lati racchiuso da un anfiteatro di dolci colline che si alternano a zone pianeggianti lungo le sue sponde. Il Lago Trasimeno accontenterà tutti gli amanti dei bei panorami, delle passeggiate per i borghi storici, dei viaggi di scoperte enogastronomiche e chi ama festival e manifestazioni culturali e musicali .

E’ un luogo che vede l’alternarsi di paesaggi dove la natura dà il meglio di sé con borghi e paesini pittoreschi, dotati di un fascino antico e nostalgico che non mancherà di ammaliare.
La lunga lista di cosa vedere comincia con lo stesso Lago Trasimeno: uno specchio d’acqua grande 128 km2, cinto dalla campagna circostante che lo avvolge .

Per una vacanza in questa meta visitate gli splendidi borghi. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Castiglione del Lago, è il paese più rappresentativo del LagoTrasimeno. Sarà un soggiorno in un angolo Medioevale, con il suo panorama tra i più suggestivi della zona. Inoltre, grazie alla sua posizione geografica strategica, consente di raggiungere facilmente, splendidi borghi in Toscana e in Umbriacastigliobe è uno dei Borghi più belli d’Italia, è proprio sul lago e inoltre è uno dei porti da cui partono i traghetti per le isole.
Passignano sul Trasimeno, un antico borgo ancora cinto dalle sue mura medievali, dove si trova la chiesa della Madonna dei Miracoli, uno degli edifici rinascimentali più eleganti dell’intera Umbria. Infine, tra i borghi da vedere sul Lago Trasimeno, c’è anche Città della Pieve, adagiata sulla sua collina da cui si gode della vista di tutta l’area circostante.
Potrete visitare posti unici come Monte Castiglione e i Sette Guadi, Col di Maggio e i cosiddetti Tre laghi (piccoli laghetti che si trovano nei pressi del più grande Lago Trasimeno).

In questa meta meravigliosa potrete dedicarvi altrekking: Bettona e Collemancio, Castel Rigone e Torre Fiume sono solo alcuni dei luoghi che potrete visitare durante un’escursione nei paraggi del Lago Trasimeno.
Nel lago Trasimeno sono presenti tre isole : la Polvese, la Maggiore e la Minore.

L‘isola Polvese è situata nella parte sud-orientale ed è l’isola più estesa delle tre. Dichiarata parco scientifico-didattico , vi svolge attività di: ricerca scientifica, sperimentazione e didattica ambientale. L’isola Maggiore è l’unica isola abitata in maniera stabile. Qui una fitta rete di sentieri copre l’isola intera, dipanandosi attraverso una macchia di ulivo, leccio, pino, cipresso, pioppo ed altre varietà mediterranee.
L’isola Minore ha la forma di una virgola . E’ coperta da una fitta vegetazione boschiva, comprendente pini e lecci, che da rifugio ad una nutrita colonia di cormorani.

Published by:

L’arcipelago di Capoverde Meta per gli amanti dell’estate tutto l’anno

L'arcipelago di Capoverde Meta per gli amanti dell'estate tutto l'annoL’arcipelago di Capoverde è una meta per chi non ama il caos e non vuole spendere troppo godersi gli ultimi scampoli d’estate. Capoverde  è l’ideale, anche per i prezzi e le spese che sono certo molto abbordabili.

L’arcipelago di Capoverde è formato da un grappolo di isole di origine vulcanica disposte a semicerchio nell’Oceano Atlantico. L’arcipelago di Capo Verde è costituito da dieci isole principali e da cinque isole piccole, suddivisi in due gruppi:
Nord Sopravento (Barlavento): S.Antão, S.Vicente, S.Luzia, S.Nicolau, Sal eBoa Vista. Sud Sottovento (Sotavento): São Tiago, Brava, Fogo e Maio. Ogni isola ha una sua caratteristica, da scoprire – possibilmente – con calma.

Il paesaggio è qualcosa di veramente straordinario, tra lunghe spiagge incontaminate e paesaggi lunari e desertici; tra vette montuose e verdi vallate. A Capo Verde si può scegliere di andare in qualsiasi periodo dell’anno, ma nel mese di settembre il clima è migliore con meno sole e più ventilazione. Molto variegata è l’offerta per quanto concerne la ricettività turistica con varie tipologie di alloggio, dalle Pousadas (pensioni con accoglienza familiare), hotel di varie categorie, moderni resort, sino ai classici villaggi turistici.

Il viaggiatore che sceglie Capo Verde ha la possibilità di scoprire tante isole dalle caratteristiche diverse e culturalmente sorprendenti. Boavista e Santiago, sono isole dotate di strutture molto semplici, mentre nelle isole minori le sistemazioni sono ancora più essenziali ma premiano per il contatto con la gente del luogo.

 Vi accompagneranno una cucina ricca e gustosa con musiche e ritmi di incredibile fascino. Stiamo parlando della “morna”, il genere musicale più diffuso di Capoverde. Questa musica appassionata e struggente renderà ancora più difficile lasciare l’arcipelago dopo una splendida vacanza.

Published by:

Vieste, la capitale del Gargano

Vieste, la capitale del Gargano,Vieste, la capitale del Gargano, dove il mare dalle acque è perfetto per nuotare e andare in barca. Una meta per le vacanze o per un weekend, magari di ferragosto.

Per godervi Vieste al massimo, preparate un cesto da picnic e partite per le tante baie nascoste. 30 km di litorale bagnato da un mare cristallino, dove si alternano spiagge dorate, profumate insenature ombreggiate da pini secolari, strapiombi mozzafiato, romantici isolotti.

Vieste vi accoglierà con il suo caratteristico centro storico, le sue vie strette e tortuose tra le case bianche, unite da esili archi, che danno all’ambiente un spettacolo pittoresco. I balconi profumati , sono guarniti di garofani e gerani. Nella parte più alta di Vieste domina il Castello che si affaccia, da una parte sull’immensità del mare, e dall’altra verso l’entroterra dove lo sguardo può spaziare tra colline e le valli . Le origini del Castello si perdono nel buio dei secoli, oggi è sotto il controllo della Marina Militare che provvede alla gestione di una stazione meteorologica e di un radar.

Le spiagge di Vieste presentano una varietà di fondali su tutti i versanti: alti e rocciosi con acque cristalline che vantano di preziose sfumature di verde smeraldo, oppure bassi e sabbiosi con acque trasparenti che ricordano il mare della Grecia o dei lontani Caraibi.
La sabbia è scintillante, finissima, dal tenue color rosa argentato, soffice più del velluto e impalpabile come cipria. Sono da ricordare per la loro vastità e lunghezza, le spiagge di S. Lorenzo, Punta Lunga, Scialmarino, di Sfinale e Sfinalicchio , quella del Castello e di Porto Nuovo, protetto da due caratteristici isolotti.

Fra la natura rigogliosa e il mare pulito, cristallino, trasparente, la costa alta accoglie innumerevoli cavità veri prodigi della natura, tra le quali gioca il sole ed il mare. Sono le grotte: Sfondata, Campana, dei Contrabbandieri, la grotta dei Due Occhi, Dei Colombi, dei Pipistrelli, la grotta Calda o delle Viole, della Tavolozza, delle Sirene, quella dei Sogni e del Faraone.

Altro stupendo richiamo è il Pizzomunno, il mastodontico e superbo monolito che si eleva a pochi passi dallo strapiombo su cui si affaccia il Castello, quasi a sorvegliare le fortune del paese, simile ad una vecchia guardia brontolona. Su di esso si sono intessute odi e leggende.

Published by:

Le stupende isole della Croazia

Le stupende isole della CroaziaLe coste della Croazia, disseminate di isole, spiagge e calette, sono luoghi idilliaci, perfetti per le nuotate, la tintarella, il windsurf, il naturismo e le feste. Se si vuole passare giornate in assoluto relax e gustare le stupende serate estive, la ricezione turistica  della Croazia sa soddisfare ogni esigenza, con alberghi e appartamenti per tutte le tasche. Ecco alcune isole dove poter programmare una vacanza da sogno.

Una meta turistica alla portata di tutti è Vis, dove la tranquillità si sposa con una gastronomia fatta di ottimi piatti a base di pesce freschissimo. E per chi non si soddisfa solo di gustarlo, ci sono pescatori disposti a guidare i turisti in una gita in barca, mostrando loro le zone più pescose ed insegnando le tecniche di pesca. Inoltre, è una luogo dove producono degli ottimi vini biologici , come il Vugava bianco e il rosso Plavac Mali, e la tipica Rogacica, una forte bevanda preparata col carrubo.

Havr, invece, con i suoi palazzi in stile veneziano è la più gettonata dal turismo internazionale. Qui la mondanità si sposa con la natura incontaminata e interessanti testimonianze storiche . Vi sono facili itinerari da percorrere a piedi o su due ruote, che  attraversano colline ricamate di vigneti, boschi e bellissime scogliere e, prima che cali sera, una passeggiata sul molo ho un buon gelato, fanno gustar di più la pace del luogo.

La meta preferita dai nudisti è la spiaggia di Kandarola, a Rab; ma non è solo questo che la rende unica. La località conserva delle bellissime vestigia medioevali, dalle quali si stagliano i quattro campanili in stile romanico. La zona più interessante dal punto di vista paesaggistico, però, è rappresentata dall’angolo settentrionale dell’isola, la penisola di Lopar,  dove si trovano alcune delle migliori spiagge croate.

Infine, merita una considerazione anche l’arcipelago di Kornati,  stupende isole rocciose bagnate da un mare di un blu intenso, tradizionalmente usate dagli abitanti per il pascolo delle greggi e la pesca. I pescatori ancora oggi vivono in piccoli cottage di pietra, e alcuni di questi graziosi edifici sono affittabili per le vacanze. dove si riscoprono le atmosfere di un tempo.

Published by:

Estate a Dubrovnik, la perla della Croazia

Estate a Dubrovnik, la perla della CroaziaLa bellissima città di Dubrovnik, è una perla della Croazia, raggiunta ogni anno da centinaia di turisti. Artisti, intellettuali ed esperti viaggiatori ne hanno decantato la bellezza e la particolare atmosfera. Lord Byron la definì la “perla dell’Adriatico”, mentre George Bernad Shaw si chiedeva se il paradiso mai potesse assomigliare a questo incantevole luogo, a metà strada tra la terra e il mare.

Famosa per le antiche mura che la circondano, Dubrovnik è la città più a sud della Croazia.  Il contesto naturalistico che la circonda, il mare cristallino, le spiagge dorate, le coste panoramiche, le piccole isole, i parchi nazionali , fanno di Dubrovnik una meta imperdibile ed una delle principali attrazione della Croazia. Qui vive il turismo d’élite, ma la città è meta di turisti di tutti i livelli socio-economici e da tutti gli angoli del mondo. Il visitatore vi trova il piacere delle sue tradizioni: storiaculturanatura gastronomia offrono un soggiorno e una vacanza unica e indimenticabile.

Dubrovnik è una destinazione a prezzi abbordabili e facilmente raggiungibile. Il centro storico pedonale è in particolar modo affascinante, ma il mare Adriatico qui regale baie e angoli di spiaggia indimenticabili.

La Spiaggia Copacabana è la più grande spiaggia della città di Dubrovnik e si distende sulla penisola di Babin Kuk. Il lungo ed ampio litorale è per lo più ciottoloso, bagnato da un bellissimo mare cristallino e trasparente. La spiaggia offre tutti i servizi, le comodità e gli sport acquatici

La Spiaggia Sveti Jacov è situata ad est della parte vecchia di Dubrovnik ed è molto amata da coloro che preferiscono il contatto con la natura. E’ bellissima spiaggetta di sabbia dorata mista a ghiaia, bagnata da un bellissimo mare cristallino e trasparente e delimitata da una scogliera rocciosa.

La Spiaggia di Banje è situata a ridosso di Dubrovnik ed offre una splendida vista sulla città vecchia e il suo imponente castello. Qui il litorale è di sabbia dorata, con fondali piuttosto digradanti verso il largo. Le Spiagge di Lapad si distendono nei pressi di Dubrovnik, lungo la penisola omonima che racchiude la più bella parte della città al di fuori delle mura

A circa 15 minuti di traghetto dal Porto vecchio di Dubrovnik è situata l’Isola di Lokrum. Si tratta di una bella isola boscosa, luogo ideale in cui trascorrere le giornate nella sua spiaggia naturista. L’Isola di Lopud (Isola di Mezzo) fa parte dell’arcipelago di Dubrovnik delle Isole Elafiti, situate a nord-ovest dal porto di Dubrovnik, qui si trova la bellissima spiaggia di Sunj, una suggestiva spiaggia di soffice sabbia chiara che degrada dolcemente verso un mare azzurro, cristallino e trasparente.

Published by:
Navi e Traghetti

Snav: al via le prenotazioni per le Isole Eolia

nave,msc-armonia_max,152,14432Sono aperte le prenotazioni per chi sceglie le isole Eolie come meta delle prossime vacanze estive. Ecco tutte le informazioni su orari, tratte e tariffe.

 Snav Spa, compagnia di navigazione attiva sulle principali rotte del mar Mediterraneo, informa che da oggi è possibile prenotare il proprio posto a bordo degli aliscafi per le isole Eolie per la stagione turistica 2013.

Anche quest’anno le partenze avverranno da Napoli, presso il porto di Mergellina, e la tratta coperta riguarderà, nell’ordine, le isole di StromboliPanareaSalinaVulcano e Lipari. Il calendario stagionale prevede partenze giornaliere dal 1 giugno all’8 settembre. In particolare, il collegamento Napoli – Eolie sarà assicurato con una corsa pomeridiana, con partenza da Napoli alle 14.30. Sulla tratta inversa, invece, è prevista una corsa mattutina con partenza da Lipari alle 7.10.

In più, dal 3 al 31 agosto, è in programma una corsa supplementare, che avrà luogo ogni sabato con partenza da Napoli alle 9.00. Allo stesso modo, la corsa aggiuntiva riguarda anche la tratta inversa: si parte da Lipari alle 16.00. Il prospetto completo con tutti gli orari di arrivo e partenza dei traghetti per le Eolie è consultabile online all’indirizzo http://www.snav.it/destinazioni/isole-eolie.html.

Per quanto riguarda le tariffe, sono previste promozioni e agevolazioni speciali che possono variare in base al momento della prenotazione: sul costo totale del biglietto, verrà infatti applicata la tariffa più conveniente a seconda della tratta scelta, della data, dell’orario di partenza e del numero di passeggeri a bordo.

Il collegamento Napoli – Isole Eolie sarà effettuato dai mezzi veloci in dotazione alla flotta Snav, catamarani che consentono di raggiungere le destinazioni dell’arcipelago in breve tempo con una navigazione rapida e ricca di comfort.

Prenotare online il proprio posto a bordo degli aliscafi per le Eolie Snav è possibile accedendo al percorso di booking sul sito web www.snav.it: si consiglia di acquistare in anticipo il proprio biglietto per avere una maggiore disponibilità di posti e per approfittare da subito delle tariffe agevolate e delle promozioni che la compagnia di navigazione riserva a tutti i clienti.

Snav Spa
Ufficio Booking
booking@snav.it

Published by:

Petacciato, splendida meta nel litorale del Molise, tra dune e mare

Petacciato, in  provincia di Campobasso, è un centro del litorale adriatico. Dalla sua posizione dominante offre un vasto e suggestivo panorama che si estende dai monti della Majella al promontorio del Gargano, attraversando l’arcipelago delle Isole Tremiti. Proprio per questo Petacciato, è chiamato anche “la terrazza sul mare”.

La spiaggia di Petacciato è particolarmente rinomata per le sue dune mediteranee e la sua pineta. Si tratta di una spiaggia incontaminata, infatti fra le dune nidificano specie come il Cavaliere d’Italia e le tartarughe terrestri. Un vero gioiello dell’Adriatico, dove si può godere di una lunga spiaggia tranquilla incastonata fra i pini e il mare. 

L’arenile di Petacciato è stato insignito della prestigiosa Bandiera blu, che indica spiagge e acque pulite ed ottimi servizi.Il litorale è adatto a chi cerca relax, servizi e mare cristallino.  L’acqua, ha un fondale non troppo profondo che lo rende adatto ai bambini e a coloro i quali non sono esperti nuotatori. La pineta, è un luogo ideale per camminare respirando l’inconfondibile profumo balsamico dei pini marittimi.

Centro veramente suggestivo dove è consigliabile visitare il castello Palazzo. Questo edificio, risalente al 1400, sorge nel centro storico della cittadina. La costruzione mostra i tipici segni che si riscontrano nelle costruzioni difensive come i merletti e il ponte levatoio. Sempre nel cuore del centro abitato la Chiesa duecentesca dedicata al patrono del paese: San Rocco. Di notevole pregio anche palazzo Battiloro, di epoca medioevale. Battiloro è il nome del marchese che ebbe la proprietà del castello fino a quando non venne ceduto all’Ordine di Malta.

Da Petacciato è possibile raggiungere, in circa un’ora di macchina numerose località di montagna del Molise.

Published by:

Sul Lago Maggiore, Verbania un panorama unico

Il lago Maggiore è uno dei maggiori laghi alpini italiani, infatti è il secondo in ampiezza dopo quello di Garda. E’ chiamato anche Verbano ed ha una superficie di circa 212 chilometri quadrati. Visitare le sue sponde e conoscere le località che sorgono sulle sue sponde è una grande emozione, che da secoli ha attirato viaggiatori e personaggi illustri.

I maestosi alberghi che sorgono tra Stresa, Pallanza e Verbania hanno ospitato personaggi illustri come Eleonora Duse e Toscanini. Sulla sponda piemontese del lago Maggiore, troviamo Verbania.

Verbania è una stazione climatica frequentata da secoli che gode di un panorama unico. Verbania è capoluogo del Verbano Cusio Ossola e vanta un numero altissimo di strutture attrezzate per il turismo e grandi attrazioni come ville, parchi e favolosi giardini. La città diede i natali al maresciallo d’Italia Luigi Cadorna.

Fuori dall’abitato, si trova il Santuario della Madonna di campagna; si tratta di un edificio rinascimentale che al suo interno conserva dei preziosi affreschi del pittore Bernardino Lanino. Villa Taranto, e i suoi giardini, meritano una sosta. La flora presente non è autoctona ma è il frutto della passione del capitano Mc Eacharn che iniziò la sua opera nel 1931. Fra tutte le specie presenti alcune sono molto rare e sono gli unici esemplari presenti in tutta Europa. Fuori dall’abitato, a Castagnola, sorge San Remigio, un edificio romanico posto nei giardini della magnifica Villa San Remigio.

La zona della Castagnola è suggestiva. Qui sorgono svariate dimore di stile liberty con immensi e curati giardini che si affacciano sulle acque del lago. Al fascino dell’architettura si unisce quello delle oasi, come la riserva di Fondotoce. Si tratta di un’importante area umida lunga circa 360 ettari. Qui è possibile osservare diversi esemplari della flora e fauna, come la castagna d’acqua.

Da Verbania partono le imbarcazioni che effettuano il giro del lago e permettono di vistare le tre perle del lago Maggiore: l’Isola Bella, l’Isola Madre e l’Isola dei Pescatori. All’Isola Bella sorge un’elegante ed immensa dimora dei Borromeo, mentre l’Isola dei pescatori è un piccolo centro  suggestivo e curato, dove in passato vi risiedevano i pescatori del lago.

Published by:

Nel golfo di Napoli l’isola di Capri e Anacapri: Capri di sopra

Nel golfo di Napoli, esistono tre perle: Procida, Capri ed Ischia.

L’isola di Capri è un luogo indimenticabile per le sue suggestioni e per la particolarità dei suoi luoghi. L’isola è stata abitata sin dalle epoche più remote e l’imperatore Tiberio ne fece la sua dimora per circa dieci anni. Oltre al comune di Capri, si trova Anacapri cioè “la Capri di sopra”.

A Capri dove un caffè nella mitica Piazzetta si può passeggiare lungo le vie dello shopping per poi visitare i giardini di Augusto e Anacapri. Le spiagge di Capri, note per la loro bellezza, sono frequentate da tanti personaggi del mondo dello spettacolo. Marina piccola, è uno degli arenili più conosciuti e vi si può arrivare anche a piedi. Marina grande è l’arenile, costituito da soli ciottoli, più esteso dell’Isola.

Una delle grandi attrattive di Capri sono i Faraglioni.Si tratta di tre scogli che emergono dalle acque, proprio in prossimità della costa. Il primo è chiamato Stella, il secondo Faraglione di mezzo ed il terzo Scopolo. Su questi monumentali scogli, vive la lucertola azzurra. E’ una lucertola che presenta sul corpo un particolare colore blu.

Imperdibile la spiaggia dei bagni di Tiberio, chiamata così perché affiorano i resti della villa costruita dall’imperatore Tiberio. Vi si può arrivare o a piedi, partendo da Marina piccola, oppure via mare con un’imbarcazione.

Per gli appassionati di escursioni, esistono tantissime possibilità di camminare immersi nella natura e godere di un paesaggio unico. Sentieri con difficoltà differenti portano alla scoperta di luoghi poco frequentati dai turisti che mantengono inalterata la loro bellezza.

Il soggiorno in questa splendida isola si arricchisce con la visita di Anacapri. Anacapri si trova nella parte occidentale rispetto a Capri. Tra i luoghi di pregio architettonico, citiamo il castello Barbarossa, risalente al X secolo. E’ stato edificato con funzioni difensive infatti, serviva ad avvistare i saraceni intenzionati a depredare Anacapri.Per accedere a questo suggestivo borgo  da la Marina grande di Capri esiste una magnifica scalinata greca che è stata costruita scavando la roccia.

 La grotta azzurra è una località molto nota e rinomata per il mare cristallino; ha una profondità di ventidue metri e si trova a Marina piccola. Nelle vicinanze, Gradola una spiaggia bellissima e poco frequentata. La grotta azzurra è chiamata così in onore del colore del mare. Alla grotta si può arrivare  via mare con uno dei numerosi barconi che effettuano il servizio; sono tantissimi i turisti, italiani e stranieri, ammaliati dal colore dell’acqua e dalla bellezza di questa grotta.

 

 

Published by:

Nelle isole Cicladi: Santorini la magica

Tra le isole Cicladi l’elegante  Santorini è una delle isole più magiche della Grecia. Si tratta di una arida e rocciosa isola di fronte ad un vulcano, con spiagge rosse e nere e le città situate sulle alte scogliere che offrono panorami mozzafiato e fantastici tramonti.
L’isola ha cambiato nome nel corso della storia. Originariamente era chiamata Stroggyli (“rotonda”). I Fenici la chiamarono Kallisti ( “la migliore”) .Dominata anche dai Romani che in origine utilizzarono l’isola per gli esuli, ma in seguito contribuirono alla sua edificazione .Conquistata dai Veneziani, l’isola ha assunto il suo attuale nome. La santa protettrice dell’isola era Ag Irini (St Irene), e i navigatori stranieri la chiamavano St Irini, da cui Santorini.

Fira è la capitale dell’ isola nota in tutto il mondo per l’eccezionale e magico tramonto, una città tradizionale  con le case bianche , i vicoli stretti e bellissime ville venete. Oltre alll’ architettura di Firà potremo ammirare due importanti cattedrali (l’ ordossa e la cattolica), il monastero dei Dominicani, il monastero catolico della Madonna di Rodari ed il Museo Preistorico che espone una mostra di reperti trovati nei diversi momenti di scavo e stupefacenti affreschi.

A Santorini  ci sono alberghi e stanze da affitare di tutte le categorie e per tutti i portafogli. L’isola offre anche una intensa vita notturna. Le spiagge famose di Santorini si estendono lungo la parte est dell’ isola. Ogni spiaggia ha le sue caretteristiche che la fanno unica ed importante. I ciottoli neri, le formazioni rocciose, la sabbia bianca e rossa. Spiagge sono ben organizzate con sdraio, ombrelli da sole e la possibilità di fare sport marino. A sudest di Santorini e vicino al sito archeologico di Acrotiri è situata la spiaggia famosa dell’ isola, la Spiaggia Rossa. È chiamata così per il colore rosso che ha preso dalle formazioni rocciose.

Published by: