EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: carinzia

Carinzia: in bicicletta in Val Gail

Carinzia: in bicicletta in Val GailLa Carinzia è una bellissima regione austriaca che, grazie alla natura e ai suoi stupendi paesaggi, offre splendidi itinerari da percorrere in bicicletta. Un viaggio consigliato anche alle famiglie con bambini, perchè permette di vedere e visitare castelli medievali e parchi. Ecco un piacevole percorso che porta in luoghi molto originali e divertenti.

Partendo da Kötschach-Mauthen, graziosa cittadina nell’Alta Valle della Gail, si percorre la pista ciclabile che costeggia il fiume Gail, un torrente adatto per le discese in gommne o in kajak, attraversando piccoli paesini e una campagna con animali al pascolo, campi di mais e di girasoli. La prima sosta la si può fare a Tropolach, ai piedi del monte Nassfeld ( Pramollo), che da il nome al comprensorio sciistico invernale. Qui, chi volesse provarMillenium Express,Tropolach,Pressenger Seee 11 chilometri di adrenalina pura, può salire con una moderna cabinovia, la Millennium-Express, fino al passo dell’omonimo monte e scendere a valle attraverso un ripido sentiero.

Proseguendo sulla ciclabile, si arriva a Hermagor, una cittadina molto turistica, piena di negozi e di bellissime case molto curate. Qui è interessante visitare il castello Lerchenhof.  Lasciata Hermagor, si giunge al Pressenger See, vicino al quale si trova un parco divertimenti molto insolito, ideato da una ex maestra elementare per stimolare e far giocare i bambini: l’Erlebnispark. Nel parco  si trovano ruspe, benne, gru elettriche a misura di bambino, i quali potranno dedicarsi a lavori di scavo e quant’altro, unendo il divertimento all’apprendimento. Poi, dopo questa fatica ciclistica e lavorativa, si ci può tuffare nel lago che, grazie alla temperatura molto gradevole delle sue acque (28°), lo fanno uno dei laghi più balneabili dell’Austria. La giornata è giunta così al termine e per ritornare a Kötschach-Mauthen, si può caricare la bicicletta sul treno e godersi in tragitto in tutto relax.

Published by:

Vacanze a settembre: ecco alcune mete low cost

Anche settembre è un mese ideale per le vacanze estive. Vi sono bellissime mete low cost, in Europa, ideali per una vacanza settembrina rilassante.

Vacanze a settembre: ecco alcune mete low costSulla Riviera Romagnola, vengono proposte alcune offerte veramente allettanti.                        Dall’1 al 30 settembre il Consorzio Riccione Turismo, per invogliare il turismo settembrino, a deciso di trasformare l’IMU 2012 pagata dai turisti, che vorranno soggiornare nei 40 hotel che hanno aderito all’iniziativa, in buoni vacanza. Per avere accesso a questo sconto, occorre prenotare un soggiorno di minimo 7 giorni per due persone nel periodo sopra citato e consegnare la copia del proprio modello F24 alla reception del hotel. Per maggiori informazioni: www.visitriccione.com.

A Cesenatico, fino al 22 settembre, per  coloro che trascorreranno le vacanze con i propri bambini nei Riccihotels Family Resort saranno offerte settimane speciali ed altre offerte nelle due formule di hotel e residence, con soggiorni gratis per i bambini fino ai 6 anni e per i nonni; spiaggia gratis e tanto altro ancora. Infine, sempre a Cesenatico,

Il Consorzio Turistico Cesenatico Bellavita, che ha aderito al progetto Green To Me, offre uno sconto o un cadeau di 50 euro, per un soggiorno minimo di sette giorni, a tutti coloro che dimostreranno di essere giunti nella cittadina rivierasca con un mezzo ecologico, quali  auto elettrica, ibrida, a metano o alimentata a gpl. Per maggiori informazioni: www.cesenaticobellavita.it

In Sardegna, in questa bellissima e paradisiaca isola italica, esattamente all’Hotel Acquadulci, a Chia (CA), in località Spartivento, dal 21 settembre al 13 ottobre 2013, sono offerti soggiorni a mezza pensione da un minimo di 90 euro a persona. Il resort è elegante e raffinato e permette di raggiungere i luoghi più belli di Chia.

Rimanendo ancora in Italia, vi è un altro luogo di rara bellezza: il Trentino.                                   Passare una piccola vacanza tra le Dolomiti, da la possibilità di godere di stupendi boschi montani, montagne che al tramonto assumono colorazioni varie, caratteristici paesi alpini, nonché storia e arte. A Campitello di Fassa (TN) il Villa Kofler Wonderland Resort offre svariati pacchetti vacanza sia per chi ama il trekking, sia per chi vuol passare una vacanza romantica Per informazioni sulle offerte dell’hotel: www.villakofler.it

Anche altri Paesi europei fanno promozioni low cost per i vacanzieri settembrini. In Croazia, una delle migliori località per godere del mare settembrino è Zara, in Dalmazia, un paese ricco di storia e tradizioni, dove si ci potrà immergere nelle chiare acque del Mar Adriatico. Per soggiornare si ci può recare all’Hotel Villa Nico, situato in una zona tranquilla di Zara, vicino alla costa, a soli 3 km di distanza dal centro della città. L’hotel propone offerte last minute con il 10% di sconto sul prezzo della camera doppia a mezza pensione, esclusa la tassa di soggiorno. C’è anche la possibilità di portare il fedele amico a quattro zampe, pagando un supplemento.

Un altro Paese dove si può godere del fascino della natura settembrina, è l’Austria. NellaVacanze a settembre: ecco alcune mete low cost regione del Mühlviertel, in Alta Austria, vengono offerti dei tour in skike, una via di mezzo tra un paio di sci ed i pattini a rotelle,  alla scoperta del Dreiländereck, la zona di confine tra Austria, Italia e Slovenia. Il Falkensteiner Hotel & Spa Bad Leonfelden, che possiede un eccellente Centro benessere, offre ai suoi clienti, oltre a prezzi di soggiorno contenuti, l’opportunità di noleggiare questo nuovissimo attrezzo per l’attività all’aria aperta.

Rimanendo in Austria, esattamente in Carinzia, una soluzione per una vacanza rigenerante, è la grotta Thomas, la  prima grotta terapeutica riconosciuta in campo medico. Per soggiornare si può approfittare del Falkensteiner Hotel & Spa Bleibergerhof, che offre un pacchetto vacanza comprendente i trattamenti termoterapici presso la grotta.

Published by:

In Carinzia per la Villacher Kirchtag Fest

In Carinzia per la Villacher Kirchtag FestNel cuore della Carinzia, a Villach, a pochi chilometri dal confine italiano, dal 28 luglio al 4 agosto, si tiene la manifestazione estiva più folkloristica e più vivace d’Austria, la tradizionale festa della Villacher Kirchtag,durante la quale vengono riproposti gli usi e i costumi della Carinzia del tempo passato, con lo sfoggio dei bellissimi costumi carinziani, mentre esperti artigiani fanno rivivere gli antichi mestieri. Per stuzzicare, poi, il palato del visitatore, non manca la cucina tipica regionale e la buonissima birra  artigianale, il tutto accompagnato dall’allegra musica campestre.

La festa prende vita domenica 28 luglio, dove, fra le vie del centro cittadino, costeggiate dalle caratteristiche case color pastello,  gruppi musicali folk provenienti dalla Carinzia, dal territorio Alpe-Adria e dal resto d’Europa, coinvolgeranno, con ritmi popolari, il visitatore, facendogli rivivere il tempo che fu. Si potranno gustare prelibatezze e prodotti tipici locali, quali la Villacher Kirchtagssuppe nelle sue tante varianti, visto che la ricetta viene tramandata segretamente di madre in figlia ed ogni famiglia ha la propria. Questa saporita zuppa viene servita con il Kärntner Reindling, il tipico dolce carinziano di pasta lievitata, uvetta e cannella, sorseggiando, fra un boccone e l’altro, la particolare Villacher Bier, famosa anche oltre confine per il suo gusto unico dato dal mix di acqua cristallina, orzo pregiato, luppolo selezionato e la procedura di produzione tradizionale.

Il culmine della Villacher Kirchtag, fra risate, danze improvvisate sul posto, e boccali di birra, sarà il 3 agosto con lo sfarzoso corteo storico per le vie della cittadina, accompagnato dalla musica delle trenta bande provenienti da tutta Europa e che vedrà la partecipazione di migliaia di persone, provenienti dall’Italia, dalla Slovenia, dalla Germania, dalla Georgia, dalla Spagna e dalla Grecia, con i loro costumi tradizionali

Per chi volesse  trovare ristoro al caldo di fine luglio, potrà fare un tuffo nel vicino Woerther See, il lago austriaco con le acque più calde, circa 28°, e dalla frequentazione esclusiva. In questo lago, considerato la riviera dell’Austria, si possono praticare i vari sport acquatici oppure godersi un pò di relax nei centri benessere sulle rive del lago. Gli amanti del trekking-avventura, invece, potranno godersi la verde natura della Carinzia, costeggiando le acque turchesi del Faaker See.

 

Published by:

Mercatini di Natale in Austria: una favola viva

Mercatini di Natale in Austria: una favola viva Natale si veste di magia oltre alpe,in Austria i mercatini di Natale sono qualcosa di imperdibile. Qui infatti ogni anno si rinnova il mistero delle centinaia di bancarelle e piccole casette in legno spuntano nei centri storici, illuminano la notte, diffondono il profumo della cannella e le suggestioni più magiche delle feste. Insomma l’Austria è bella di per sè ma a Natale diventa qualcosa di meraviglioso.  In Austria il Natale diventa un incanto. I Mercatini colorano borghi, paese e città. Indubbiamente il più bel mercatino di Natale è quello  di Vienna al Castello di Schönbrunn, magici sono però anche quelli dei piccoli borghi in Carinzia, in Tirolo o nella zona di Salisburgo.

A qualche minuto dall’ Italia, in Carinzia, è imprescindibile visitare i mercatini di Villach, Klagenfurt e Bad Kleinkirchheim: aperti tutti in genere dal 16 novembre, fino al 23 di dicembre.

Mentre a Salisburgo nei mercatini regna l’eleganza e lo  scenario  dei mercatini diventa fiabesco, qui i mercatini di Natale prendono il nome di Mercatini dell´Avvento delle Alpi Salisburghesi.

Imperdibili sono anche i mercatini tirolesi come per esempio quelli di Seefeld in Tirol con musiche e colori tanto barocchi.

Published by: