EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tag Archives: albenga

Ad Albenga iniziative autunnali dell’AVO ingauna

Ad Albenga iniziative autunnali dell'AVO ingaunaL’ AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) ingauna organizza una serie di iniziative che prenderanno il via sabato 5 ottobre ( ore 12.30) con il tradizionale pranzo sociale. “Si tratta – ci ha detto la presidente Aureliana Leppori– di un incontro che ogni anni ci offre l’occasione per fare il punto sulle iniziative svolte durante l’anno e di iniziare ad organizzare quelle del 2014”.

Il 19 e 20 ottobre invece i volontari dell’ Avo accompagneranno, con altre associazioni, a Genova bambini, anziani e visitatori sulla nave scuola “ Palinuro”, messa a disposizione dalla Marina Militare. Durante la visita verranno effettuati controlli ed analisi per la prevenzione dell’ Ictus. A dicembre sono poi in programma le tradizionali tombolate  natalizie presso la RSA del quarto piano all’ Ospedale di Albenga ed all’ Istituto Trincheri.  Le altre iniziative del sodalizio per fine anno saranno la Messa ed il Mercatino di Alassio.

Ad aprile 2014 una delegazione ingauna parteciperà al Convegno dell’Associazione fondatori di una nuova cultura per il volontariato, che si terrà a Milano. Alcuni delegati Avo relazioneranno sui casi di rapporti di reciprocità fra volontari e malati psichici. L’ Avo rappresenta una delle più importanti e riconosciute realtà nel settore del volontariato socio-sanitario a livello nazionale: può fare parte di questa associazione chiunque abbia il desiderio di mettere al servizio degli ammalati degenti negli ospedali parte del proprio tempo.

A livello locale l’Avo è nata nel 1983, ad Albenga, ed attualmente è presente in tutte le più importanti strutture pubbliche ospedaliere del comprensorio, grazie all’impegno e alla dedizione dei quasi cento soci. “L’AVO- conclude la Leppori- ad Albenga e Alassio opera nelle strutture sanitarie, con circa 90 volontari, ma siamo ancora troppo pochi per la grande mole di lavoro che c’è da fare. Per questo ogni anno attiviamo un corso di formazione per nuovi volontari. La richiesta di estendere ad altri reparti e plessi ospedalieri la presenza dei nostri volontari giunge spesso alla nostra Associazione dai pazienti, dai loro familiari e dalle strutture sanitarie stesse che riconoscono il valore insostituibile dell’opera dei volontari AVO accanto ai malati”.

Questi sono i requisiti per diventare un volontario Avo: età compresa tra i 18 e i 80 anni; buone condizioni psicofisiche; serietà, equilibrio, discrezione, intuito e capacità di relazione; una buona preparazione generale; disponibilità alla collaborazione; disponibilità a svolgere almeno un turno settimanale (mattino o pomeriggio) di 2 ore. La formazione dei volontari si arricchisce con la periodica partecipazione a corsi di aggiornamento e con le riunioni di reparto. Per chi vuole maggiori informazioni può recarsi presso la sede Avo (presso ospedale di Albenga) il martedì dalle 10 alle 11 e 30 ed il venerdì dalle 15 e 30 alle 17 e 30. Per ulteriori informazioni sull’associazione è possibile telefonare ai numeri 0182 660149, 80120 e 645212.

CLAUDIO ALMANZI

Published by:

Albenga: visita al complesso monumentale di San Calogero

Albenga: visita al complesso monumentale di San CalogeroC’ è grande attesa nella “ Città delle Torri” per l’apertura, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, di importanti siti di interesse archeologico. Uno di questi è quello dell’area del complesso monumentale di San Calocero ai Monti, a Vadino. L’ appuntamento per gli amanti dell’arte e della storia è per le ore 10, sabato 28 settembre.

Il Complesso di San Calocero è situato alle pendici settentrionali del Monte di San Martino, all’esterno della città murata di Albenga, in corrispondenza di un ‘area che ha restituito preesistenze di età romana imperiale. Esso è costituito dai resti di un insediamento funerario tardo antico, su cui si impiantò la chiesa martiriale, la cui prima fase certa è riconducibile alla prima metà del secolo, e di un monastero di età medievale abbandonato definitivamente nel 1593, quando le monache Clarisse si trasferirono all’interno del contesto urbano nel quartiere di Santa Eulalia (attuale Ospedale vecchio).

Si devono al compianto professor Nino Lamboglia (1912-1977) le prime esplorazioni del sito effettuate nel 1934, proseguite con la significativa campagna del 1938-’39 e nel 1971. Questo grande archeologo, che si prodigò a diffondere e ad estendere all’archeologia classica e medievale il metodo stratigrafico nelle indagini di scavo, proprio nel San Calocero faceva le prime esperienze di archeologia stratigrafica.

La Soprintendenza per beni archeologici della Liguria nel periodo compreso tra il 1985 e il 2008 ha dato particolare rilievo all’attività di ricerca, tutela e valorizzazione del complesso di San Calocero nell’ottica di restituire il sito e la sua conoscenza al più vasto pubblico.

Per prenotare la visita gratuita ed avere maggiori informazioni è possibile contattare l’indirizzo di posta elettronica  sba-lig.servizioeducativo@beniculturali.it oppure telefonando al numero 010 2718246.

CLAUDIO ALMANZI

Published by:

Ad Albenga le Giornate Europee del Patrimonio

Ad Albenga le Giornate Europee del PatrimonioVenerdì 27 e Sabato 28 anche nella “Città delle Torri”, così come in tutta Italia, verranno celebrate le Giornate Europee del Patrimonio. L’ iniziativa, promossa dal Consiglio d’Europa, prevede l’apertura dei musei, monumenti e dimore di rilevanza storico-artistica e degli altri siti di rilievo archeologico e naturalistico.

“ Abbiamo voluto- dicono gli organizzatori– consentire a tutti di godere d’un vasto patrimonio, che non può, né deve restar relegato nel circuito breve d’appassionati cultori, ma divenire risorsa e fondamento d’una possibile quanto necessaria Rinascenza. Avviene così che aderendo ad un progetto ormai consolidato, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali promuova le suddette Giornate, sostenendo e organizzando sull’intero territorio nazionale la fruizione gratuita di musei mostre e convegni”.

Anche Albenga, città ricca d’un vasto patrimonio storico, archeologico ed artistico, con il sostegno della Fondazione “G.M. Oddi”, in sinergia con le varie realtà museali locali, sarà per due giorni partner d’una rete virtuosa, riconducibile all’idea di cultura democratica e condivisa. Nella serata di venerdì 27 settembre, alle ore 21, è prevista una conferenza itinerante d’apertura, condotta da Gerry Delfino, Consigliere della Fondazione “G.M. Oddi”.

Hanno annunciato la loro presenza personaggi di rilievo della cultura e tutte le autorità cittadine. Si partirà dalla mostra “Magiche Trasparenze”.  E’ prevista inoltre, al terzo piano di Palazzo Oddo, l’inaugurazione della Mostra “In Chartis Mevanie. Vento, Soffio, Brezza e Tempesta.”, suggestiva rassegna d’opere d’arte contemporanea realizzate su carta artigianale, selezionate dal professor Alberto D’Atanasio, della Fondazione Sgarbi, docente di Semiologia e Storia dell’Arte presso l’Università di Perugia. Tema della mostra, l’elemento Aria che disvela il suo mistero nei lavori eseguiti da artisti, provenienti da ogni parte d’Italia, sulla carta Bambagina composta da Mastro Cecco Proietti. Sabato 28 settembre, le strutture espositive cittadine (Magiche Trasparenze, Museo Navale Romano, Museo Civico Ingauno, Fortino Monumentale) potranno essere visitate gratuitamente negli orari consueti e durante l’apertura serale straordinaria, dalle ore 21 alle ore 24.

CLAUDIO ALMANZI

Published by:

Albenga Concertando tra i leoni il via giovedì sera

Albenga Concertando tra i leoni il via giovedì seraA Albenga prenderà il via giovedì sera ( alle ore 21, in piazza dei Leoni) sotto la direzione artistica di Giovanni Sardo la     edizione di “ Concertando tra i leoni” la rassegna musicale e culturale, organizzata annualmente dall’ UCAI ( Unione Cattolica Artisti Italiani) in collaborazione con la Diocesi di albenga- Imperia, il quotidiano cattolico “Avvenire” e la Regione Liguria. “ Saranno – dicono gli stessi organizzatori- quattro magiche serate per valorizzare uno dei luoghi più belli del Ponente ligure, la celebre piazzetta dei Leoni. Ad esibirsi saranno pianiste, arpiste, cantanti, musicisti, ballerini, violinisti e danzatori, in una kermesse di altissimo livello”.

Ad aprire le serate sarà il recital di Silvia Felisetti, diplomata in canto presso il conservatorio Arrigo Boito di Parma, che svolge da anni intensa attività concertistica attraverso diversi generi, dalla musica da camera all’opera lirica, dal musical all’operetta. Sarà accompagnata dalla nota pianista di Voghera Angiolina Sensale, che ha già tenuto più di 800 concerti in 25 nazioni. Silvia Felisetti è autrice e attrice dello spettacolo “La soubrette in 10 mosse” che da un anno viene proposto in teatri e sale musicali, con crescente successo. Il 23 è in programma la serata dedicata a Giuseppe Verdi: si esibirà il Coro lirico “Claudio Monteverdi” (  nato nel 1994 a Cosseria, grazie alla passione e alle qualità professionali del Maestro Giuseppe Tardito).  A dirigerlo sarà lo stesso Maestro Tardito, diplomato in Corno al Conservatorio di Alessandria, ha suonato con le più importanti orchestre italiane, quali quelle della RAI di Milano, Torino e del Teatro Regio di Torino, esibendosi nei grandi teatri italiani ed europei.

Nella serata del 24 si terrà lo spettacolo: “Ruotango:la danza che unisce i mondi”, che vedrà esibirsi i ballerini Giordana Di Tivoli ed Enrico Gazzola con corpo di ballo della ASD Soul Dance di Albenga, con le musiche del Tango de Roxanne. La Soul Dance Albenga è nata nel dicembre del  2012 per volontà di un gruppo di persone e con il sostegno della sezione di Albenga dell’UCAI, per portare sul territorio ligure e oltre la danza in carrozzina, specialità, che permette alle persone con disabilità e non di esibirsi insieme diventando un’ unica realtà. Nell’ultima serata del 25 si esibirà il “ Duo Sardo- Terzano”. Presenteranno “ Musica da sogno”.Il noto violinista  Giovanni Sardo è docente di violino ed ha all’attivo centinaia di concerti. E’ presidente dell’Associazione PantaMusicà – Amici della Musica di Imperia e dell’Unione Cattolica Artisti Italiani sezione di Albenga – Imperia. La famosa arpista Sara Terzano è docente presso il Trinity College Music di Londra; ha vinto importanti concorsi nazionali ed internazionali. In qualità di Prima Arpa ha collaborato con prestigiose orchestre fra le quali l’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra dell’Accademia della Filarmonica della Scala, l’Orchestra del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra Sinfonica della Moldavia e la Compagnia d’Opera Italiana. Nella serata finale verrà consegnato il tradizionale Premio dei Leoni, che quest’anno è stato assegnato ai coniugi Angelo Gastaldi e Laura Benso “ per aver saputo con il loro agire quotidiano spargere semi di bontà, attraverso l’arte, la cultura e l’affetto alle proprie radici”.

In passato questo prestigioso riconoscimento è stato conferito a Monsignor  Alessandro Sappa, parroco del Sacro Cuore ed educatore; agli Olimpionici di Albenga, a  Stefania Fratepietro, attrice e cantante musicale; all’ Associazione “Vecchia Albenga”, al professor Franco Gallea, critico letterario, alla pubblica assistenza  Croce Bianca di Albenga ed a Giovanni Angelo Doglio, maestro elementare.

Claudio Almanzi

 

Published by:

Torna l’Albenga Jazz Festival Lunedì 19 Agosto Il programma

Torna l'Albenga Jazz FestivalSaranno The Ukulele Lovers e Blue Naif ad aprire lunedì sera, in piazza San Michele, ad Albenga la seconda edizione della rassegna musicale ingauna, organizzata dall’associazione “Le Rapalline in Jazz” di Campochiesa, con il sostegno del Comune di Albenga. A curarne la direzione artistica sarà il pianista Alessandro Collina. “L’evento- ci ha detto Barbara Locci, presidente dell ‘associazione- offrirà alla città interessanti concerti con alcuni dei più affermati esponenti del panorama musicale nazionale ed internazionale. Il valore della programmazione proposta lo rende imperdibile non solo per gli appassionati ma per tutto il pubblico che semplicemente ama la musica di qualità”.

Questo il programma delle tre serate.

Lunedì 19 agosto: The Ukulele Lovers e Blue Naif.

Martedì 20 agosto: Scott Hamilton Quartet.

Mercoledì 21 agosto: Gianni Coscia Trio.

Nel corso della prima giornata, alle ore 17, i Fieui di Caruggi, alla celebre Cantina Vio  dedicheranno una piastrella all’associazione “Le Rapalline in Jazz”. “La nostra amministrazione – ci ha detto Massimiliano Nucera, vice sindaco con delega a Turismo, Cultura e manifestazioni- ha voluto dare vita ed ora, far proseguire e crescere, l’Albenga Jazz Festival.

Si tratta di una manifestazione che, organizzata per la prima volta lo scorso anno, ha riscosso un notevole successo, sulla scia del quale si ripresenta migliorata, potenziata, rinnovata. Con un festival ancora più ampio e ricco, Albenga saprà coniugare le sue meraviglie storiche, artistiche, architettoniche e archeologiche al suono, alle emozioni e alle sensazioni uniche che solo il grande jazz sa regalare. Perché suonare il jazz, come ci ha ricordato Maxence Fermine, è come ‘raccontare una storia: una volta svanita la musica e finito il pezzo, deve restare solo la felicità’. E siamo certi che l’Albenga Jazz Festival saprà centrare, ancora una volta, questo obiettivo”. Nel corso della manifestazione si svolgerà anche un laboratorio fotografico: i fotografi iscritti potranno fotografare durante le prove ed i concerti. Una giuria specializzata selezionerà le opere migliori. Il contest fotografico dell’Albenga Jazz Festival è curato dal Circolo Fotografico Sangiorgio, da Albenga Fotografia e da Mario Rossello.

 

Published by:
Consigli Liguria

Ranzo (Albenga): “Calici di Stelle” con i sommelliers imperiesi

Ci sarà una importante anteprima per “ Calici di Stelle” ( l’evento clou è in programma il 9 agosto a Ranzo). Si tratta dell’ anteprima con i Fieui di Caruggi che vogliono mettere in luce ancor più la bella manifestazione  organizzata dal Comune di Ranzo e dalle sue cantine per promuovere il turismo del vino. L’ appuntamento è per martedì ( 6 agosto, ore 18 nella Cantina dei Fieui in vico del Collegio ad Albenga) dove prenderà il via ufficialmente  l’edizione 2013 di “Calici di stelle” con un aperitivo e la firma dell’albo d’onore.

“ Quest’anno – ci ha detto il sindaco di Ranzo Agnese Vinai – abbiamo deciso di aprire la manifestazione con un’anteprima particolare e per questo abbiamo scelto i Fieui di caruggi di Albenga, l’associazione più radicata nella cultura del territorio, da sempre impegnata nella difesa dell’ambiente, del buon cibo e del buon bere. La fionda assegnata a Carlo Petrini ne è una valida testimonianza”. La sera di venerdì 9 agosto invece (alle ore 21) si svolgerà il momento clou della manifestazione, nella magica atmosfera del vigneto La Torretta, a Ranzo, in borgata Bonfigliara, con una degustazione guidata dall’Associazione Italiana Sommelliers di Imperia. Ad accompagnare la squadra dei Sommeliers  sarà Augusto Manfredi. Saranno presenti tutti i vini e le aziende del territorio. Seguirà la cena a cura dell’Azienda Agricola La Baita di Gazzo d’Arroscia, nella piazzetta della borgata, tra uliveti e vigneti. “ A rendere ancora più suggestiva la serata – conclude il sindaco Vinai- sarà il concerto gratuito del duo Bo Bo, con Rosario Bonaccorso e Fabrizio Bosso, che si esibiranno nello splendido scenario dei vigneti, con vista dalle Alpi al mare. Contrabbasso e tromba regaleranno ai presenti emozioni uniche”. Per venire incontro alle esigenze di turisti e residenti verrà attivato un servizio di navetta che trasporterà gli spettatori da Ranzo Costa Parrocchia fino alla Borgata Bonfigliara con partenza dalla Chiesa di San Donato. Chi vorrà invece fare una bella passeggiata potrà raggiungere a piedi il luogo del concerto partendo dal bivio di Borgata Ricci (circa 300 metri). Per chi volesse maggiori informazioni è possibile contattare il numero telefonco  0183 318085, oppure scrivere all’ indirizzo email comune.ranzo@libero.it.

CLAUDIO  ALMANZI

Published by:
Liguria

Albenga Domenica Giovani graffittari pronti per rivalutare la città

Con Wrting Albenga Domenica Giovani graffittari pronti per rivalutare la cittàUna interessante iniziativa dell’ Assessorato alle politiche giovanili di Albenga verrà messa in atto domenica: si tratta di una occasione data ai “ writers” di esprimersi in spazi appositi.

“ L’ evento – dicono gli organizzatori- avrà anche lo scopo di rivalutare alcune zone del territorio. Verranno  messi a disposizione spazi per gli artisti di strada nei quali poter dipingere legalmente ed esprimere le potenzialità della “street art” con temi precisi”.

Una iniziativa accolta con soddisfazione anche dal noto gallerista ed esperto di Street Art Daniele Decia: “ Fa piacere- dice Decia, attuale art director della Dars di Milano- vedere che un comune come Albenga si sia interessato  a dare spazio ai giovani che desiderano esprimersi con l’arte dei graffiti. Spesso artisti che poi sono diventati famosi si sono fatti conoscere proprio realizzando le loro prime opere nell’arte di strada.

Una occasione per far conoscere a tutti il loro talento”. Buona dunque l’ idea dell’assessore alle politiche giovanili Guido Lugani: “L’aerosol-art o graffitismo – dice Lugani- è una manifestazione sociale, culturale e artistica diffusa in tutto il mondo, basata sull’espressione della propria creatività tramite interventi pittorici sul tessuto urbano. Nella maggior parte dei casi, questi fenomeni vengono considerati atti di vandalismo e puniti secondo le leggi vigenti. Noi, invece, abbiamo individuato alcune aree da rivalutare quali ad esempio il sottopasso che collega il lungocenta a Via Deportati Albenganesi, e i blocchi anti-mareggiata posti in Viale Che Guevara. Elementi con una propria funzionalità e che, con un piccolo intervento di creatività, possono trasformarsi in uno spazio per gli writers e, di conseguenza, risultare più gradevoli”.

L’Amministrazione ha però messo a disposizione questi spazi in cui dipingere legalmente, con temi ben precisi da rispettare: il  sottopasso ospiterà il tema Albenga e le sue bellezze, mentre via Che Guevara, con i suoi cubi in cemento armato anti-esondazione, avrà il tema “Lo sguardo oltre”. “ La manifestazione – conclude Lugani- ha quale scopo principale l’ accrescimento nei ragazzi del rispetto verso la propria città e, al tempo stesso, vedere i ‘poser’ come un esempio negativo, e mi riferisco a personaggi che producono ‘tag’ e scritte illeggibili, più che un’artistica firma.

L’evento ha anche la finalità di creare maggiore coesione tra i ragazzi attraverso l’espressione delle idee e dei sogni che hanno in comune, usando il mezzo della street art per creare un opera d’arte che si contestualizzi nello spazio che li circonda creando un impatto con il pubblico più diversificato”. Durante la manifestazione, i ragazzi saranno muniti di una serie di bombolette adatte allo scopo e verrà attuato un costante monitoraggio sull’evolversi della prestazione artistica per controllare solo che il progetto sia rispettato, lasciando ruota libera alla fantasia.

Claudio Almanzi

Published by:

Ad Albenga spiaggia attrezzata a misura di disabile

Ad Albenga spiaggia attrezzata a misura di disabileCon l’arrivo dell’estate, i Comuni delle località balneari, iniziano i piani per la ricezione turistica. La Cooperativa sociale Ma.Ris di La Spezia, dopo il successo ottenuto l’anno passato su 4 spiagge cittadine, si è presa in carico, ad Albenga, in Liguria, la balneazione agevolata per  disabili.

Dal 1 giugno al 15 settembre, per accedere  e muoversi sulla spiaggia libera attrezzata dell’ex campo solare dell’asilo Ester Siccardi,  saranno stesi dei tappeti in geotessile, per permettere  ai bagnanti disabili di potersi muovere agevolmente. Inoltre, il bagnino di salvataggio sarà coadiuvato da un altro dedicato solo a loro. I disabili potranno anche usufruire di una carrozzina da mare per l’accesso in acqua, un gazebo mobile sulla battigia per il trasbordo dalla propria sedia a rotelle, lettini speciali ad altezza maggiorata e servizi igienici dedicati. Questo in linea con il concetto di rispetto dell’ambiente e abbattimento delle barriere architettoniche.

Gli operatori della Ma.Ris, adeguatamente istruiti, dalle 9.00 alle 19.00 presteranno servizio d’accompagnamento per disabili motori, ipovedenti e sordi, oltre che dedicarsi all’intrattenimento con attività ludico sportiva e all’affitto dell’arredo da spiaggia. In aggiunta, nello specchio marino antistante, sarà allestito un campo confinato con boe particolari, per garantire agli ipovedenti una balneazione sicura. Anche i non udenti, oltre agli ipovedenti e ai disabili motori potranno usufruire di tutti i servizi offerti nella spiaggia, in autonomia, rendendo più consolidata l’aggregazione con gli atri utenti normodotati.

Published by: