EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Stintino: festival del mare, programma completo

Comment

Eventi

Tra mostre, libri, musica, laboratori educativi per i ragazzi, incontri sull’ambiente e tanto altro prende il via il primo “Festival del mare” organizzato dal Centro studi sulla civiltà del mare e il Comune di Stintino, con il patrocinio dell’Università di Sassari e il contributo del Banco di Sardegna.

Nel suo intervento alla conferenza stampa, il sindaco di Stintino Antonio Diana ha sottolineato che il Festival vuole essere una finestra aperta sul mondo per valorizzare e promuovere il patrimonio della civiltà del mare e le sue tradizioni millenarie e diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente e che è stato e sarà compito dell’amministrazione sviluppare attività che creino benessere per la cittadinanza, nell’assoluta consapevolezza che questo avviene solo se si promuovono interventi strutturali, economici, culturali e sociali in cui si tiene presente soprattutto la tutela, il rispetto e la salvaguardia dello straordinario patrimonio paesaggistico, storico e identitario, materiale e immateriale di Stintino e del suo territorio. Egli ha inoltre voluto ribadire la forte volontà dell’amministrazione di promozione del territorio, sulla base di modelli contemporanei di sviluppo economico legati all’offerta culturale al fine di suscitare un rinnovato interesse per Stintino, poiché la scelta è quella di combattere la crisi con la cultura e con la consapevolezza che l’ambiente e la comunità sono il patrimonio più importante.

Il Festival del mare si terrà dal 19 al 22 luglio, con una coda di eventi tra agosto e settembre.

A dare il via alla manifestazione che per quattro giorni renderà Stintino centro della scienza e della cultura del mare sarà la grande anteprima della 27a edizione del Festival internazionale “Ittiri Folk Festa“, in programma il 19 luglio alle ore 20. Un’occasione per mettere a confronto e conoscere la cultura isolana con quella “di altri mari del mondo”. L’anteprima organizzata con la collaborazione dell’associazione Ittiri Cannedu, sarà suddivsa in due parti: dalle ore 20.00 per le vie del paese sfileranno, in un carosello di colori e voci, i gruppi dell’Ecuador, della Russia, della Colombia, del Benin e, in rappresentanza per la Sardegna, il Gruppo folk olbiese. Alle 22, in piazza dei 45, il Festival del mare sarà ufficialmente presentato dal sindaco di Stintino Antonio Diana, da quello di Sennori, Tonino Orani, dall’assessore comunale al Turismo Angelo Schiaffino e da Salvatore Rubino, presidente del Centro studi sulla civiltà del mare.

Alle 22,30, sempre nella piazza dedicata ai fondatori di Stintino, si darà il via alle danze, con l’esibizione dei gruppi folkloristici.

Venerdì a partire dalle ore 20 in piazza Berlinguer saranno inaugurate tre mostre fotografiche allestite nel paese: le “open view” Dai Mari della Sardegna… di Bruno Manunza al porto turistico Marina di Stintino; Gente di Tonnara a cura di Salvatore Rubino, Esmeralda Ughi, Valentina Calvisi e Antonella Canu, nelle vie del paese, sui muri delle case; Le Tonnare del Golfo dell’Asinara, a cura di Salvatore Rubino e Giannella Demuro, nella passeggiata del porto Minori. Quindi sarà presentato il volume Dai Mari della Sardegna, un’Isola di Biodiversità, di Bruno Manunza, edito da Pubblinova (VA). A seguire Sante Maurizi leggerà il mare… chiamatemi Ismaele con l’accompagnamento musicale di Massimo Carboni al sassofono, di Giovanni Agostino Frassetto al piano e di Salvatore Maltana al contrabasso.

Durante il reading musicale saranno proiettate le immagini del fotografo Bruno Manunza.

Dalle ore 22.30 in largo Cala d’Oliva si proseguirà con l’evento “Melkart, suoni dal Mediterraneo e oltre” che vedrà sul palco Beppe Dettori, voce e chitarra, con Manuel Rossi Cabitza alla fisarmonica, Mauro Mibelli al mandolino sitar, chitarre ed Eleonora Georgia Sale all’arpa. Tra le 20 e le 22 la biblioteca comunale in piazza dei 45 ospiterà Maremè, il laboratorio per bambini di letture sul mare, curato dall’associazione culturale e presidio del libro Coilibrì. La serata sarà presentata da Antonella Mariani, assessore alla Pubblica istruzione, Politiche sociali e Politiche giovanili.

Sabato 21 luglio gli eventi compresi in Un mare di rispetto, vele e musica partiranno dalla mattina con il laboratorio di educazione ambientale dedicato ai ragazzi. Alla spiaggia delle Saline, l’associazione Vosma, o.n.l.u.s. volontari per il soccorso a mare e per la tutela dei litorali, coinvolgerà bambini e i ragazzi nelle attività di monitoraggio e pulizia di un tratto della spiaggia delle Saline Saranno presenti il sindaco Antonio Diana e il consigliere comunale con delega all’Ambiente Mario Mura. Alle 19,30 nella palestra comunale di via delle Frecce Tricolori saranno inaugurate le mostre Conchiglie del Golfo dell’Asinara…dai fondali…agli arenili, X edizione della mostra malacologica di Alfredo Camoglio, e Sardegna un’isola tra cielo e mare, mostra fotografica, a cura dell’associazione scientifica “Sardegna Mediterraneo”. Alle 20 piazza Berlinguer ospiterà la presentazione del volume “Il sogno spezzato. Padre e figlio sulla rotta dei clipper”, di Vittorio Fresi, edito da Nutrimenti (Isola del Liri). Durante la presentazione sarà proiettato il video del salvataggio, commentato da Vittorio e Piero Fresi. La serata si concluderà al porto Minori, ore 22,30, con l’evento Il mare è sempre più blues, Francesco Piu in concerto.

Il Festival del mare si concluderà domenica 22 luglio con una conferenza, ore 20 piazza Berlinguer, dal titolo Il monitoraggio delle navi sullo Stretto di Bonifacio ai fini della tutela ambientale, che vedrà ospite il capitano di Fregata Fabio Poletto, direttore degli Studi, scuola sottufficiali della Marina Militare “Movm Domenico Bastianini” a La Maddalena e il capitano di Fregata Marco Nobile, comandante della Capitaneria di porto di Porto Torres. A seguire la cerimonia che assegnerà il riconoscimento di “Stintinese Doc” a Massimo Scarpati, campione mondiale di pesca subacquea. Suggestivo l’arrivederci che sarà dato con una fiaccolata tra terra e mare, organizzata sul porto Mannu dalle A.S.D.R.C. Kayakavventura, Sardinian Discovery Teamkayak Alghero e A.S.D. Alghero Marathon di Alghero, e dall’evento Amor i Mar con la voce di Franca Masu, accompagnata da Salvatore Maltana al contrabasso, da Alessandro Girotto alla chitarra e da Fausto Beccalossi all’accordeon. Gli eventi legati al Festival del mare e che si svolgeranno tra agosto e settembre, infine, sono Il viaggio del postale (3 e 4 agosto) e gli Incontri stintinesi: storie di vita, percorsi di memoria (6 settembre) durante i quali sarà presentato il volume Beppe Anfossi. Di Acqua e di Tonnara. Racconti di vita di un romantico capitano d’industria genovese, a cura di Esmeralda Ughi, Maria Veronica Benenati e Salvatore Rubino, edito da Edes.

Leave a Reply