EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Snow bike in Val di Non

Comment

Trentino Alto Adige
Snow bike in Val di Non

Snow bike in Val di NonLa passione dello snow bike, cioè percorrere i sentieri di montagna utilizzando una mountain bike con le ruote chiodate, sta oramai contagiando gli appassionati delle due ruote.

La Val di Non, una graziosa valle dell’Alto Adige conosciuta per le sue mele, oltre a trovarsi lungo il  Dolomiti Brenta Bike, un percorso a tappe che fa il periplo delle spettacolari Dolomiti di Brenta, offre ai villeggianti decine di chilometri di sentieri percorribili in mountain bike, completamente immersi nella natura ed ora si è attrezzata per questo genere di attività sportiva invernale su due ruote.

Il soleggiato Altopiano della Predaia, che si estende tra prati e boschi fino al Monte Roen, grazie alla sua conformazione dolce e lineare è uno dei luoghi ideali per per una gita sulle due ruote. Tutti i giorni,  dalle 11.00 alle 14.00, nei pressi della stazione di partenza degli impianti sciistici, esperti istruttori di mountain bike accompagnano i partecipanti, che possono noleggiare mountain bike attrezzate con gomme chiodate e freni a disco, attraverso stupendi sentieri innevati, fino al rifugio dei Todesci; da qui si può godere di un bellissimo panorama della Val di Non e delle Dolomiti del Brenta.

Percorso circa un chilometro lungo la strada che porta alla malga di Tres, si può optare per tre percorsi diversi:
Il primo, il più breve, porta fino alla terrazza panoramica naturale a 360° del Dos da Spin. Da qui parte una discesa di 2 km che, seguendo piste e sentieri, riporta al punto di partenza.
Il secondo, adatto a quelli più allenati, segue la strada, sempre innevata, fino alla malga di Tres, per poi dirigersi verso il Dos da Spin e quindi la discesa fino al punto di partenza.
Il terzo, se le condizioni della neve lo permettono, arriva anch’esso alla Malga di Tres e continua fino al Giovo di Coredo e Malga di Coredo. La discesa seguente, di media difficoltà, segue una strada innevata attraverso un bosco, fino a congiungersi, anch’essa, con la discesa del Dos da Spin.

Alla fine di questa piacevole fatica, si ci può rilassare e recuperare le energie spese, gustando ottimi piatti locali in qualche ristorantino del posto.

Leave a Reply