EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Settimana Santa, per scoprire una Siviglia autentica

Comment

Spagna

 

semana_santa2010_sevilleSe avete intenzione di trascorrere qualche giorno a Siviglia, non potete di certo mancare all’appuntamento più importante che si svolge ogni anno. E’ la manifestazione religiosa della Semana Santa che è conosciuta in tutto il mondo. Un’occasione imperdibile per vedere una Siviglia autentica con la sua tradizione che risale al 1500. Per quest’anno l’appuntamento è fissato nelle date dal 29 marzo al 5 aprile che vanno quindi dalla Domenica delle Palme alla Pasqua del Signore. Processioni in costumi originali dell’epoca, bande musicali, profumi estasianti, turisti provenienti da tutto il mondo. Ecco, tutto questo vi attenderà per rendere questo soggiorno davvero indimenticabile.

Le processioni della Settimana Santa

Durante questa settimana tutte le confraternite della città si uniscono per ricordare tutti i momenti che hanno caratterizzato gli ultimi giorni della vita di Gesù in una celebrazione altamente emotiva. Si contano ben cinquanta mila persone che indosseranno i costumi tipici come il nazareno, il chierichetto, il portantino, il penitente.

Venerdì Santo

Ogni confraternita parte dalla propria chiesa di appartenenza e arriva alla Cattedrale di Siviglia seguendo un percorso stabilito, indicato con “carrera oficial”. Questo percorso ufficiale parte da via Campana ed è proprio lungo questo percorso che sono presenti dei palchi e delle sedie dove le persone possono assistere allo spettacolo pagando un biglietto di ingresso. Una volta arrivati alla Cattedrale, escono e fanno ritorno alla propria chiesa seguendo un percorso differente dell’andata. Per tutta questa processione devono portare sulle spalle i cosiddetti pasos che sono delle immagini religiosi di una considerevole bellezza ma altrettanto pesanti.

Le statue trasportate da ciascuna confraternita hanno un’importante valenza per ogni fedele. Inizia El Silencio, che da’ inizio alla processione all’una e trenta di notte avviandosi verso il carrera oficial, poi c’è Jesús del Gran Poder che trasporta il paso del Cristo, poi abbiamo la Macarena, in seguito la confraternita El Calvario de la Iglesia de la Magdalena, la confraternita della Esperanza de Triana, e, verso le sei del mattino, Los Gitanos, la confraternita rom. Ogni statua che viene trasportata è la più venerata, e viene accompagnata da bande musicali che rendono il passaggio della confraternita ancora più emozionante.

Questo rappresenta il momento cruciale di tutta l’intera manifestazione. Le processioni che partono all’alba del venerdì Santo e si ripetono per tutto il giorno, per poi concludersi a notte fonda. Viene chiamata la Madrugada.

Sabato Santo

Durante il Sabato Santo regna il silenzio e il lutto. Si respira un’aria pesante. Ci sono le confraternite che si dirigono in processione verso la cattedrale dove andranno per farsi benedire le immagini sacre che raffigurano Gesù morto e la madre Maria che è vestita a lutto. Anche tutte le persone del posto indossano abiti a lutto e vivono questi giorni con assoluto silenzio e rigore.

Domenica di Pasqua

Nella Domenica della Resurrezione si conclude questa intensa settimana fatta di numerose celebrazioni tradizionali. In particolare è la confraternita della Resurrection a ripercorrere il carrera oficial fino alla Cattedrale della città.

Informazioni utili per il viaggio

E’ proprio in questo periodo dell’anno che la città di Siviglia accoglie più turisti che mai. Numerosi fedeli, curiosi o semplicemente visitatori che vogliono assistere in prima fila per godere di un’emozione unica. Da qui bisogna quindi prenotare un alloggio in largo anticipo data l’alta affluenza, in particolare se si vuole uno almeno al centro dove potersi spostare tranquillamente a piedi senza usare la macchina. Bisogna quindi cercare tra le numerose offerte degli alberghi a Siviglia per assicurarsi un prezzo migliore. Meglio se cercate tra le disponibilità dei portali di prenotazione online (uno di questi può essere appunto Travel Republic).

Quasi dimenticavo. Si dice che per tradizione chi assiste a questa manifestazione è importante che indossi un articolo di abbigliamento nuovo ed elegante.

 

Leave a Reply