EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sardegna sud ovest L’Isola di san Pietro e Carloforte

2 Replies

Sardegna
Sardegna sud ovest L’Isola di san Pietro e Carloforte

Sardegna sud ovest  L’Isola di san Pietro e CarloforteL’isola di San Pietro si trova di fronte alle coste del Sulcis Iglesiente, nel sud ovest della Sardegna. Con i suoi 51 Km quadrati l’isola di San Pietro è la seconda per grandezza dell’arcipelago sulcitano, dopo l’isola di Sant’Antioco. Le  coste dell’isola di San Pietro sono alte e rocciose bagnate da un mare limpidissimo, con altezze che raggiungono anche i 150 m. L’asperità del perimetro di San Pietro, caratterizzato da un’alternanza di sporgenze e rientranze, è mitigata dalla presenza delle piccole spiagge sabbiose che si sviluppano fra ripide scogliere e vengono bagnate da un mare limpidissimo. Negli anfratti di queste coste nidificano il falco pellegrino, il falco della regina ed il gabbiano corso che si ciba di pesci freschissimi di cui abbondano le limpide acque di specchio di mare sardo. Nell’isola di san Pietro vi sono  numerosi stagni e le lagune dove vivono numerose colonie di uccelli acquatici, compresa una nutrita colonia di fenicotteri

L’interno dell’isola  è coperto da una folta macchia mediterranea. In un paesaggio quasi surreale, spicca il pino d’Aleppo, il rosmarino, il cisto, la palma nana che produce i caratteristici datteri. A largo della costa nord-orientale vi sono due piccole isole: la piccolissima isola dei Ratti e la più ampia Isola Piana. Su quest’ultimasi trovano quelli che furono i fabbricati della tonnara più importante della Sardegna, ora trasformati in un villaggio residenziale e turistico.

L’isola di San Pietro si può raggiungere in traghetto dagli approdi di Calasetta e da Portoscuso. La traversata dura circa 30-40 minuti.
Carloforte è l’unico centro abitato dell’isola. Fu fondata, durante il regno di Carlo Emanuele III, da una colonia di pescatori liguri provenienti da Tabarka, un’isola al largo della Tunisia. L’origine ligure dei suoi abitanti la si può riscontrare nel dialetto, nelle tradizioni, nei costumi, nell’urbanistica del paese, come si può notare visitando il suo centro storico. Ma Carloforte è soprattutto mare, mare cristallino e meraviglioso lungo  la Spiaggia La Caletta che è l’unica e la più estesa del versante occidentale dell’Isola di San Pietro. Si tratta di una distesa di soffice sabbia incastonata in una stretta e lunga insenatura delimitata da scogliere rocciose a strapiombo sul mare e caratterizzata da un’atmosfera selvaggia ed incontaminata.

La Spiaggia di Girin si trova invece sul versante meridionale dell’Isola diSardegna sud ovest  L’Isola di san Pietro e Carloforte San Pietro, presso la località omonima. La si raggiunge facilmente. La spiaggia, adiacente a quella del Giunco, è caratterizzata da un bel litorale di sabbia fine e chiara, bagnata da un bellissimo mare turchese e trasparente. In una piccola caletta nascosta da due lembi di roccia c’è la Spiaggia La Bobba. Qui il fondo sabbioso è caratterizzato da un candore unico. La Conca è il nome dato ad un meraviglioso tratto costiero dell’Isola con ripide scogliere che si tuffano in un mare cristallino. La Spiaggia Guidi di Carloforte presenta invece un lungo arenile di fine sabbia bianca ed un mare di una trasparenza unica. I fondali di questa località, sabbiosi e ricchi di pesci, sono ideali per la balneazione e la pratica dello snorkeling. Infine, raggiungibile partendo dalla periferia meridionale di Carloforte, troviamo la suggestiva Spiaggia Punta Nera.Si tratta di una spiaggia di piccole dimensioni, con un fondo di fine sabbia bianco-grigia, servita da bar, alberghi e stabilimenti.
Qui il mare è tra i più belli della Sardegna, di un verde intenso e con fondali poco profondi, ideali per la balneazione.