EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Santa Teresa di Gallura Tra rocce di granito e mare cristallino

2 Replies

Consigli Sardegna

Santa Teresa di Gallura, centro della Sardegna nord occidentale, è  situata in un area geografica fra le più attraenti del mondo: nelle Bocche di Bonifacio. Il paese si snoda su un promontorio che guarda a Nord la costa meridionale della Corsica, distante appena 11 miglia, a Nord-Est l’arcipelago de La Maddalena, e ad ovest si affaccia sul Mar di Sardegna. Il centro abitato si sviluppa attorno a due insenature: quella di Porto Longone, in fondo alla quale c’è il porticciolo, e quella di Rena Bianca, che racchiude una spiaggia di sabbia finissima e bianca. Le sue cave di granito hanno regalato la materia prima per edificare  il Duomo e il Battistero di Pisa e, si dice anche  il Pantheon di Roma.

Meta turistica molto ambita, il paesaggio è un susseguirsi di  scogliere su un mare balneabile di grande peculiarità, a cui si giunge attraversando un paesaggio collinare di macchia. Le spiaggia sono di sabbia con sfumature ocra-dorate e su di esse di  alternano a scogli di granito.

Raggiungiamo da Santa Teresa il Faro di Capo Testa. Lo scenario che la cala offre è veramente maestoso soprattutto per il complesso granitico che la caratterizza. Se poi desideriamo uno scenario lunare proseguiamo per la Cala Grande, una frattura geologica dovuta a mutamenti millenari che oggi rendono l’ ambiente di straordinaria suggestione, unico in tutta la Sardegna. I graniti infatti sono bianchissimi che di notte si illuminano al chiaro di luna. La Valle della Luna offre delle cale stupende con paesaggi veramente surreali. E ancora, baie, cale e tanto mare cristallino e spettacolare.

Un soggiorno a Santa Teresa vi sorprenderà per l’accoglienza dei suoi abitanti e per il rispetto delle tradizioni sarde, molte sentite in quest’angolo dell’Isola.