EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Route du Bonheur: un itinerario fra gusto e benessere

Comment

Consigli
Route du Bonheur: un itinerario fra gusto e benessere

Route du Bonheur: un itinerario fra gusto e benesserePer festeggiare il suo sessantesimo compleanno, la Relais & Châteaux, la più prestigiosa associazione alberghiera al mondo, ha promosso Route du Bonheur, un itinerario speciale che, da Milano, porterà al mare della Costa Azzurra, passando per le Langhe piemontesi e i borghi della Liguria, attraverso un contatto rigenerante con la natura, sa unire prodotti locali e cucina d’autore, spa e benessere.

L’itinerari parte dallo Chateau Monfort, un castello costruito agli inizi del ‘900, nel centro di Milano, le cui camere sono ambientate al mondo delle fiabe e delle opere musicali. Nel bellissimo Ristorante Rubacuori e nella Sala del Dolce Risveglio, si potrà respirare un’atmosfera romantica, gustando le fragranti emozioni della prima colazione; mentre sotto una cupola di cristallo è racchiuso un invitante Lounge Bar Mezzanotte.


Rimanendo nel capoluogo lombardo, troviamo Il Luogo di Aimo e Nadia, un ristorante due stelle Michelin, conosciuto oltre per la sua cucina, anche per la sua connotazione architettonica moderna. Qui gli chef Fabio Pisani e Alessandro Negrini, prepareranno specialità della storia gastronomica italiana, arricchita di nuove specialità gastronomiche, sempre nel grande rispetto dei sapori originari.

Il percorso attraversa i vigneti e le terre del tartufo bianco piemontesi. Qui troviamo il Relais San Maurizio, dove si ci potrà dedicare al benessere del corpo e della mente. Il Relais San Maurizio è un vecchio monastero che apparteneva ai monaci francescani, trasformato in una rinomata spa specializzata in talassoterapia. Si ci potrà rilassare nella magica la grotta di sale oppure nella piscina esterna con la stupenda vista delle Langhe. Per deliziare il palato, invece, troviamo il Guido da Costigliole, un ristorante stellato del Relais, conosciuto per l’alta cucina regionale con i piatti preparati dello chef Andrea Alciati.

Nella stupenda riviera ligure, nei pressi campo da golf di Garlenda, troviamo La Meridiana, un luogo affascinante per regalarsi un momento romantico o per stare semplicemente con la famiglia. Si potranno così scoprire i borghi medioevali della Riviera e i vicoli lastricati di Alassio. Inoltre l’Hotel Resaort è dotato anche di camere con giardino per ospitare anche gli amici a quattro zampe. Per poi apprezzare i sapori del territorio ed i grandi vini italiani, il ristorante Rosmarino e la locanda Il Bistrot, sono il luogo ideale.

Giunti in Francia, si ci potrà recare al Mirazur di Mentone, ristorante due stelle Michelin costruito su una promontorio a picco sul mare. Il locale è dotato di un bellissimo giardino terazzato dove crescono erbe aromatiche ed agrumi. Da qui si ha una vista spettacolare sul Mar Ligure e una cucina dove vengono serviti piatti a base di pesce fresco preparati dal Grand Chef Mauro Colagreco traendo ispirazione dalle verdure e dalle piante dell’orto del Mirazur e dalla cucina italo-argentina.

Seguendo la strada costiera si arriva sulla spiaggia bianca del Cap d’Antibes Beach Hotel, una struttura in completa armonia con i lussureggianti giardini che fan da corona alla baia prospicente alle isole di Lerino. Qui, oltre al comfort e relax sul bagnasciuga oppure nella piscina riscaldata, si possono apprezzare i piaceri della raffinata cucina del ristorante Les Pêcheurs, una stella Michelin, e de Le Cap, con i suoi tavoli sul mare.

Rientrando poi in Italia, è obbligatoria una tappa presso il tempio gastronomico, marcato due stelle Michelin, dell’Antica Corona Reale, gestito da cinque generazione dalla famiglia Vivalda. Nella tranquillità del suo giardino delle ortensie o nelle ottocentesche sale interne con volte in mattoni a vista, si possono gustare piatti sublimi della cucina tipica piemontese, preparati con maestria e passione dal Grand Chef Gian Piero Vivalda, coadiuvato dal papà Renzo.


Leave a Reply