EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Programma completo Babaj Blues Festival

2 Replies

Eventi
12 Agosto ore 21:30
Quartu Sant’Elena, Parco Andrea Parodi, ore 21:30
Matteo Zuncheddu & Marco Farris Duo

Matteo Zuncheddu e Marco Farris lavorano assieme da qualche anno al recupero delle sonorità e dello spirito originario del blues del delta del Mississippi, musiche incontaminate dal mercato perché precedenti ad esso stesso … i loro riferimenti sono Charley Patton, Willie Brown, Son House, Robert Johnson, Blind Lemon Jefferson, ma anche nelle loro composizioni originali fanno fede allo stesso spirito puro e incondizionato. Da segnalare, oltre al loro 2° posto al recente concorso “Blues from Sardinia” nell’ambito del Narcao Blues festival, le collaborazioni dell’armonicista Marco Farris con Louisiana Red e Little Victo

Sue Foley & Peter Karp

Sue Foley cantante chitarrista e prolifica autrice è considerata una delle migliori espressioni al femminile della musica blues/roots degli ultimi 20 anni. 
Canadese di Ottawa, Sue ha inciso e condiviso il palco con i BB King, Buddy Guy e numerosi altri. Ha ottenuto diversi riconoscimenti dalla critica specializzata compreso la nomination per il WC Handy Award per il miglior artista contemporaneo femminile del 2002. Influenzata da Billie Holiday Menphis Minnie, Sue ha inciso 11 album di cui 5 con la leggendaria etichetta blues di Austin Antone’s con, in prevalenza, pezzi di sua composizione. Chitarrista energica e appassionata Sue suona un blues energico e compatto. È stata ospiti nei più grando festival internazionali, dal San Francisco Blues Festival al Montreal Jazz Festival e nelle principali rassegne Europee.

13 Agosto ore 21:30

Quartucciu, Campo Comunale (via delle Serre), ore 21:30

BLUESESSION

La cultura del raccontare attraverso la musica, la musica che libera la malinconia: il blues. Dal Delta sino al sound di Chicago, “BlueSession!” focalizza e ripercorre la storia delle radici musicali afroamericane in un emozionante liveset elettro-acustico, partendo dalla tradizione rurale dei primi del novecento sino agli stili della musica popolare americana moderna, come il jazz o il rock and roll.

I musicisti della scena rockblues sarda e cagliaritana: Vittorio Pitzalis, voce, chitarra e dobro; Domenico Cocco, chitarra, Angelo Sesselego, contrabasso, Simone Murru, armoniche blues, Giovanni Scano(batteria, percussioni washboard) rappresentano la formazione attuale di un progetto che nasce nel 2006 ed esordisce nello stesso anno al Marina Cafè Noir di Cagliari con la realizzazione di un progetto tr amusica e racconto assieme ad Edoardo Fassio, scrittore e giornalista di “Blues”(Torino).
Il progetto negli anni percorre le strade della jamsession e dell’incontrro con autori e appassionati di blues nei diversi palchi dei festival di musica tra i più importanti della Sardegna,Calagonone Jazz, Jazz Expò-Cagliari, Mama Blues (Nureci-OR) Aspettando Jazz expò,Cagliari e incontra autori e giornalisti come Francesco Mandica(Roma) nonchè ospita nei suoi concerti tra i più attivi musicisti di genere del panorama isolano e talvolta nazionale (come i Mississippimood – Roma).

Paolo Bonfanti & Alberto Sanna Band
Uno dei più grandi bluesman europei accompagnato dal rocker sardo e la sua band.
Paolo Bonfanti chitarra elettrica e voce
Alberto Sanna armonica chitarra acustica e voce
Maurizio Congiu contrabbasso
Lorenzo Falzoi batteria

Paolo Bonfanti
Genovese, classe 1960, ha iniziato a suonare la chitarra nel 1975 con alle spalle studi di teoria musicale, armonia e pianoforte. Nei primi anni ’80 si è perfezionato con Armando Corsi e Beppe Gambetta. Nell’estate 1986 ha seguito un corso al Berklee College of Music di Boston. È laureato al D.A.M.S. di Bologna con una tesi sul Blues.
Dal 1985 al 1990 è stato il front man di uno dei gruppi più importanti della scena rock-blues italiana, Big Fat Mama, con cui ha inciso tre LPs (l’ultimo un doppio dal vivo), ha suonato nei principali clubs della penisola e nelle più importanti manifestazioni musicali.
Con alcune leggende del British Blues, come il saxofonista Dick Heckstall-Smith (Colosseum, Alexis Korner, John Mayall), il batterista Mickey Waller (Jeff Beck, Ron Wood, Rod Stewart) ed il bassista Bob Brunning (Savoy Brown) ha formato il gruppo Downtown con il quale si è esibito in Italia ed all’estero.
Ha suonato con Fabio Treves e la sua band, con Red Wine (uno dei più importanti gruppi bluegrass europei, con i quali ha collaborato anche in disco ed ha effettuato un tour negli U.S.A. nel 2002), con Beppe Gambetta (tournée europea nell’estate 1992 con Gene Parsons, ex Byrds). A ciò si sono affiancate un’intensa attività didattica, alcuni articoli e trascrizioni per riviste specializzate, la pubblicazione per la Bèrben di Ancona di un metodo per chitarra country-rock scritto a quattro mani con Beppe Gambetta e vari lavori di produzione artistica (Fabio Treves, La Rosa Tatuata).
Del marzo 1994 è la partecipazione (unico musicista italiano) alla rassegna “South by Southwest” ad Austin, Texas.
Dal 1990 si esibisce con una propria band e come solista e dal 1992 ad oggi ha pubblicato 7 cds (“On My Backdoor, Someday” è il primo) e partecipato come ospite in molti altri (Fabio Treves, Red Wine, YoYo Mundi, La Rosa Tatuata, etc.)
Nel tour di presentazione del cd GAMBLERS, scritto a quattro mani con il cantautore newyorkese JONO MANSON (marzo 2003), ha partecipato ad alcuni concerti anche JOHN POPPER, mitico armonicista dei BLUES TRAVELER.
Dal 2002 la band ha accompagnato regolarmente il grande ROY ROGERS, produttore di JOHN LEE HOOKER nei suoi tour italiani.
Dal 2003 è membro della super-band SLOW FEET, insieme con REINHOLD KOHL, fotografo/bassista bolzanino, ed alcuni grandi del rock italiano come FRANZ DI CIOCCIO, LUCIO FABBRI (PFM) e VITTORIO DE SCALZI (New Trolls); il primo cd “Elephant Memory” è del 2007.
Nel 2009 pubblica “Canzoni di schiena”, album in italiano e genovese che fa seguito a “Io non sono io”, Ep del 2004.
Nel 2011 esce “Takin’ a Break” ultima splendida fatica del nostro

Alberto Sanna
Dai primi anni ’80 con i Masoko Tanga fino ad oggi la sua carriera musicale ha accompagnato senza soluzione di continuità la vicenda dello spettacolo in Sardegna.Una storia fatta di passione per la musica e per la gente e di amore per la coerenza, la sua avventura di canzoni e lavoro che coincide con la sua vita, in contrasto con la logica dell’usa e getta che domina il mondo dello spettacolo e più in generale la società.Cantante / autore ( ” Alla scuola elementare” , “In questa città” , “Quando i cani…” , “Correre” ), polistrumentista ( oltre a cantare suono la chitarra, il basso, la batteria e l ‘armonica ), inventore di alcuni dei gruppi chiave del rock sardo ( “Masoko Tanga”,”High Voltage”, “Sanna Rock ‘n’ Roll Breakers”, “Animanera” ).