EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Pasqua Un weekend sul Lago Maggiore

1 Reply

Piemonte

LagoMaggioreTra un mese è Pasqua e la primavera avrà già iniziato a rinverdire la campagna. Nel weekend pasquale, è tradizione andare ad ammirare il risveglio della natura, organizzando picnic oppure fare un viaggio in alcune mete italiane.


Un’idea può essere un giro lungo la parte piemontese del Lago Maggiore, dove sulle sue rive si affacciano borghi e sontuose ville. Si può iniziare il tour partendo dalla cittadina di Arona, famosa per l’enorme statua bronzea (35 m) di S. Carlo Borromeo, suo illustre cittadino. Sempre nella cittadina lacustre si può fare un giro nel suo borgo e ammirare edifici sacri del ‘400, come la Collegiata della Natività di Maria Vergine  o la Villa Leuthold, l’ottocentesco parco pubblico con grandissimi esemplari di camelie.

Proseguendo verso nord, arriviamo a Lesa. Nel bellissimo borgo amava soggiornarvi Alessandro Manzoni e al quale è stato dedicato un museo nella villa che apparteneva alla sua seconda moglie: Villa Stampa. Una visita la merita anche la settecentesca chiesa parrocchiale di San Martino. Lungo l’itinerario, possiamo soffermarci a Belgirate ed ammirare le sontuose ville ottocentesche come Villa Treves e Villa Carlotta, quest’ultima trasformata in hotel di lusso.

Giungiamo, così, a Stresa, nota località turistica. Qui, a Villa Ducale, morì l’illustre filosofo Antonio Rosmini ed attualmente ospita il centro studi dedicato a lui dedicato. Nel centro storico possiamo visitare la chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio in stile neoclassico e a fianco la settecentesca Villa Ducale.

 Lo spettacolo che più affascina a Stresa, sono le Isole Borromee, poste in mezzo al lago e raggiungibili in traghetto. Sulla più grande, l’Isola Madre, troviamo la sontuosa residenza della famiglia Borromeo, i potenti feudatari del luogo. Viene poi Isola Bella, con il suo stupendo giardino che incornicia l’altra residenza dei Borromeo. Per ultima troviamo il delizioso borgo dell’Isola dei Pescatori.

Lasciata Stresa arriviamo a Baveno, con le sue cave di granito rosa. Nell’ottocento era una rinomata località turistica, le cui testimonianze le troviamo nel suo imbarcadero in stile liberty.

Eccoci giunti all’ultima meta del tour:  Verbania. La cittadina ha diversi Parco Villa Tarantoparchi con viste panoramiche mozzafiato sul lago e le Isole Borromee. Questo gli ha meritato l’appellativo di Giardino sul Lago. Il più bello di questi giardini è il Parco di Villa Taranto e in questa stagione le varietà  botaniche di piante e fiori della fioritura, riassumo la bellezza del risveglio della natura.


1 comment

Leave a Reply