EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Opera San Francesco per i Poveri presenta “Ogni cosa ha il suo tempo” Canti e musiche delle tradizioni araba, cristiana ed ebraica

Comment

Consigli Lombardia

Opera San Francesco per i Poveri presenta “Ogni cosa ha il suo tempo” Canti e musiche delle tradizioni araba, cristiana ed ebraicaMartedì 22 ottobre, alle ore 21, nella Chiesa dei Frati Cappuccini di Milano (viale Piave 2) OSF – Opera San Francesco per i Poveri Onlus organizza “Ogni cosa ha il suo tempo”, spettacolo aperto alla città per ripercorrere i tempi fondamentali della vita attraverso canti e suoni arabi, cristiani ed ebraici, ovvero attraverso tradizioni culturali differenti ma nate dalla stessa radice.

La serata, a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, sarà l’occasione per assistere a un suggestivo viaggio musicale che affiancherà testi sacri e profani, canti colti e popolari in un inedito dialogo tra culture, tradizioni ed epoche diverse.


Il programma dello spettacolo, ideato dal direttore e flautista Eyal Lerner e dallo scrittore milanese Stefano Molinari, rievocherà le tappe più significative della vita con musiche che spaziano dall’antichità ai giorni nostri. Al Cantico delle Creature di San Francesco, in prima esecuzione assoluta nelle musiche composte da Girolamo Deraco, faranno seguito i grandi maestri della musica classica occidentale – da Monteverdi a Schönberg – alternati ai canti popolari della tradizione araba ed ebraica, fino al rock contemporaneo con Here comes the sun di George Harrison. Il pubblico sarà così coinvolto in un emozionante percorso artistico ispirato alle tre grandi religioni monoteiste, un percorso che guiderà lo spettatore a una riflessione sul significato universale della vita.


Durante la serata l’ensemble vocale “Il tempo concertato”, diretto dallo stesso Lerner (anche canto e flauto), sarà accompagnato da Luigi Maione (chitarra), Federico Bagnasco (contrabbasso), Marco Fadda (percussioni) e Ghazi Makhoul (canto e liuto arabo).

Lo spettacolo è uno degli eventi organizzati da OSF per l’edizione 2013 di “Insieme a San Francesco oggi”, manifestazione che da ormai molti anni si ripete ogni mese di ottobre per ricordare gli insegnamenti e i valori di San Francesco. Gli stessi valori a cui i Frati Cappuccini di Milano si ispirano nelle attività quotidiane al fianco dei poveri e degli emarginati della città. Da oltre cinquant’anni OSF è infatti impegnata ad accogliere e assistere tutti coloro che si trovano in condizioni di grave difficoltà, offrendo loro non solo una risposta ai bisogni primari, ma anche ascolto e attenzione.
Nell’ultimo anno OSF ha distribuito gratuitamente 827.525 pasti (più di 2.600 al giorno), ha offerto 63.960 docce, 12.405 cambi d’abito e ha effettuato oltre 37.000 visite mediche, sia di base che specialistiche, presso il suo poliambulatorio. A queste attività si aggiungono i servizi relativi all’area sociale quali assistenza e housing sociale, sportello lavoro e servizio legale.

“Ogni cosa ha il suo tempo”
Martedì 22 ottobre 2013, ore 21
Chiesa dei Frati Minori Cappuccini di Milano (viale Piave 2)
Ingresso libero con prenotazione obbligatoria
Aragorn 02 465.467.467, da lunedì a venerdì – ore 10/13 e 14/17

OSF
Marina Nava
relazioniesterne@operasanfrancesco.it
Tel. 02 77 12 24 00 – Cell 338 68 58 828 Ufficio Stampa Aragorn
Paola Gelatti – Silvia Panzarin
paolagelatti@aragorn.it -silviapanzarin@aragorn.it
Tel. 02 465 467 24/52- Cell 348 88 06 4827 /345 74 34 595

OPERA SAN FRANCESCO PER I POVERI ONLUS

Nella tradizione milanese, Opera San Francesco per i Poveri è innanzitutto “mensa”.
La sua nascita risale al 1959, esito di uno sviluppo dell’attività di accoglienza dei poveri svolta da lungo tempo presso la portineria del convento dei Frati Cappuccini di viale Piave in Milano.
I servizi di OSF si sono negli anni diversificati e all’iniziale distribuzione del cibo se ne sono aggiunti anche altri. A chi è in condizione di bisogno Opera San Francesco offre gratuitamente il proprio aiuto e assicura vitto, indumenti, docce, cure mediche, oltre a servizi di ascolto e orientamento relativi a problemi di integrazione sociale. Tutti i servizi di OSF hanno come fine non solo quello di rispondere ai bisogni primari, ma anche quello di promuovere, ogni giorno di più, la dignità dell’uomo. Opera San Francesco si regge unicamente sulle donazioni di privati e aziende e sull’intervento di oltre 600 volontari presenti in tutti i servizi, dei quali 170 tra medici, infermieri e farmacisti.
Da oltre cinquant’anni OSF continua ad essere un punto di riferimento per i poveri della città. Per queste persone Opera San Francesco vuole essere un porto sicuro e riuscire, attraverso il proprio lavoro quotidiano di accoglienza e di aiuto concreto, a ridare speranza e a far rinascere in loro le motivazioni per ricostruirsi un futuro.

www.operasanfrancesco.it

Leave a Reply