EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Modica e Noto, gioielli del barocco siciliano

Comment

Sicilia
Modica e Noto, gioielli del barocco siciliano

Modica e Noto, gioielli del barocco sicilianoScoprire i tesori barocchi della Sicilia, è un buon motivo per visitare quest’isola ricca di storia e tradizioni. A Modica e Noto si trovano alcune tra le più sorprendenti architetture del ‘600 siciliano.

Noto, come anche Modica, non è stata ancora scalfita dal turismo di massa, e il suo bellissimo centro storico è considerato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La cittadina, arroccata su un altopiano che domina la val dell’Asinara, è nominata per il suo lunghissimo viale pedonale, costeggiato da bellissimi edifici d’età barocca.  La Cattedrale di San Nicolò è quella che balza subito agli occhi, circondata da altri suggestivi edifici, come  Palazzo Landolina e Palazzo Ducezio. Incastonato, lungo il corso, si trova il Caffè di Sicilia, che dal 1892 ad oggi ha saputo addolcire con le sue granite e gelato artigianale i palati dei netini. Le specialità offerte da questo rinomato locale, rendono omaggio ai sapori e alle produzioni tipiche di questo angolo di Sicilia. Volendo poi gustare i sapori della gastronomia locale, vicino all’elegante Palazzo Nicolaci, il ristorante I Sapori del Val di Noto, dove lo chef Vicari vi farà assaggiare il filetto di tonno in crosta di pistacchi con cavoli fritto.

Dirigendoci verso Modica, si può deviare verso un tratto incontaminato della costa dove incantevoli spiagge si alternano a paludi ricche di vita: la Riserva Naturale Orientata Oasi Faunistica di Vendicari. Qui si può visitare una vecchia tonnara e fare un bagno nelle acque incontaminate del luogo oppure fare due passi a Marzamemi, un tranquillo villaggio di pescatori dove pare il tempo si sia fermato. Risalendo, poi,  verso l’interno si giunge a Cava d’Ispica, una suggestiva gola formata da centinaia di grotte naturali, ricca di vegetazione. Continuando verso l’interno, giungiamo a Modica.

La cittadina, con le sue stradine del centro piene di vecchie botteghe e ricchi palazzi del tardo barocco e le ripide scalinate, che la collegano alla parte alta, serba nel suo interno uno dei luoghi più affascinanti della Sicilia: la Chiesa di San Giorgio, un bellissimo esempio di arte barocca siciliana. A fianco troviamo Palazzo Polara, con la sua elegante scalinata d’accesso, accoglie al suo interno una galleria d’arte permanente. Anche a Modica Alta si trovano chiese e palazzi dello stesso periodo,   come quello di Tommasi-Rosso, con il vasto portale lavorato in pietra e le splendide balconate in ferro battuto, sostenute da terrazze con le tipiche maschere  barocche. La cittadina è anche sinonimo di buona cucina e se vogliamo gustare la cucina siciliana, sia tradizionale, sia innovativa, non possiamo che sederci  alla Locanda del Colonnello.

Leave a Reply