EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Meta di Primavera Il Cammino di Francesco nella Valle Santa di Rieti

Comment

Lazio

Meta di Primavera Il Cammino di Francesco nella Valle Santa di RietiPrime gite di primavera. Ecco un itinerario naturalistico nella valle Santa di Rieti, per percorrere il Cammino di Francesco . Tanti sono i motivi che hanno condotto San Francesco a Rieti, tra questi certamente vi fu la bellezza della natura.

Una gita certamente fuori dal comune, che oltre che il corpo,cura anche lo spirito, un viaggio da Assisi sino a Roma passando per Rieti e la Valle Santa. Si parte dall’Eremo Francescano, da dove partì la missione francescana di pace per il mondo e poi in discesa e brevi salite, per ottanta chilometri su sentieri tra boschi e stupende visioni della vallata reatina, ci si incammina verso Cantalice Alto, fino alla Chiesa di San Felice. 

La Valle Santa di Rieti è una pianura, dalla forma quasi circolare, chiusa lungo tutto il perimetro da colline e monti, come il Terminillo. In questo anfiteatro naturale sono collocati i quattro Santuari francescani, idealmente disposti alle quattro estremità di una croce mistica.

Percorrendo il Cammino si passa per Rieti, protetta dalle sue imponenti mura medievali, e Cantalice, aggrappata a un ripido sperone. Proseguendo lungo la via di San Francesco ecco Poggio Bustone, e,sul lato opposto della Valle Santa entrerai Greccio, e Contigliano, con i suoi palazzi nobiliari e la grandiosa chiesa collegiata. Il Cammino devia poi verso il Monte Terminillo, dove è conservata la reliquia di San Francesco, e verso Posta, di antica fondazione angioina.


Leave a Reply