EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Merano: i giardini di Sissi

Comment

Trentino Alto Adige

Castel-Trauttmansdorff-e-fiori-verticale1GIARDINI DI SISSI APRONO I CANCELLI

UN TUFFO TRA I FIORI CHE ANTICIPA LA PASQUA

 

Il cuore della città di Merano torna a battere dal 1° aprile, giorno in cui i cancelli dei Giardini di Castel Trauttmansdorff riaprono per la stagione 2015. L’apertura a pochi giorni dalla Pasqua incanterà i visitatori con un arcobaleno di fiori variopinti e tante novità. Tra queste l’installazione dell’artista Ichi Ikeda nel Laghetto delle Ninfee, realizzata work in progress per trasmettere ai visitatori la centralità dell’acqua nella vita e che rientra nel progetto “Merano Nature Art – Spring 2015” del festival “Primavera Meranese”, manifestazione che animerà la cittadina altoatesina fino a metà maggio.

 

Tra la Val Venosta, la Val Passiria e la Val d’Adige è situata la ridente Merano. Vista dall’alto la città assomiglia ad un fiore, dove al centro sbocciano i Giardini di Sissi, il Giardino Internazionale dell’Anno 2013, lo spettacolare anfiteatro botanico che riaprirà i cancelli mercoledì 1° aprile, anticipando di qualche giorno la Pasqua.

Qui, dopo il lungo letargo invernale, la bella stagione irromperà rigogliosa con la fioritura di oltre 350.000 bulbi che inonderanno l’atmosfera di intensi profumi e incredibili colori, accogliendo i visitatori da tutto il mondo in uno scenario fiabesco che già nell’Ottocento aveva conquistato ed incantato la Principessa Sissi, la famosa imperatrice d’Austria, che scelse Castel Trauttmansdorff come dimora ideale per rilassarsi e per fare lunghe passeggiate. Ai Giardini di Merano ogni angolo ricorda l’amata principessa, a lei sono dedicati alcuni scorci del parco e la passeggiata che li collega alla città che è ancora oggi apprezzata e conosciuta in tutto il mondo come centro del benessere.

 

Per Pasqua passeggiate tra i fiori

 

Giallo, rosso, viola, blu, sono infiniti i colori che si manifestano allo sguardo dei visitatori che varcano il ponte rotondo che li collega al paradiso botanico. Una tavolozza dalle tonalità sempre diverse e che ogni mese cambia l’aspetto del parco, trasformandolo di stagione in stagione, in uno spettacolo unico ed indimenticabile. Nel periodo pasquale i primi a fiorire sono i narcisi e i tulipani, che come soldati sull’attenti accolgono gli ospiti dando loro il benvenuto, abbracciandoli con caldi colori. La primavera esplode in tutte le sue sfaccettature e in ogni angolo del parco eleganti anemoni, giacinti, ranuncoli, camassie, corone imperiali, English bluebell, rododendri e peonie disegnano un carosello dalle mille tonalità. Ovunque si posa lo sguardo si scorgono viuzze che costellano il giardino, dove tra le aiuole variopinte ranuncoli, papaveri e violette fanno capolino.

A maggio la regina del parco botanico meranese è lei, la rosa, che sboccia elegante nel Giardino dei Sensi, creando un’atmosfera seducente, che ammalia e incanta con il profumo.

 

L’installazione work in progress di Ichi Ikeda – Merano Nature Art – Spring 2015

 

L’arrivo della primavera per i Giardini di Sissi è sempre un momento importante, un inno alla rinascita e un’occasione di festa. Il parco altoatesino sarà quest’anno uno dei palcoscenici in cui si svolgerà il festival della“Primavera Meranese”, che coinvolgerà l’intera città di Merano dal 28 marzo al 15 maggio con eventi artistici e culturali che rivitalizzeranno il centro storico. I Giardini di Castel Trauttmansdorff sono la cornice ideale per questa manifestazione, che con il progetto “Merano Nature Art – Spring 2015” vuole riunire arte contemporanea e natura attraverso installazioni e sculture che si fondono in maniera organica con l’ambiente che le ospita. Saranno dodici le sculture di famosi artisti italiani ed internazionali che in particolari location verdi di Merano creeranno un percorso sensoriale inedito.

 

Il Laghetto delle Ninfee dei Giardini di Sissi sarà il luogo dove ammirare la particolare scultura che realizzerà l’artista giapponese Ichi Ikeda e che sorprenderà i visitatori con un’installazione il cui tema sarà l’acqua e le piante acquatiche, a simboleggiare l’importanza della sostenibilità, i diritti umani e la speranza nel futuro. In anteprima l’artista di Osaka ad aprile sarà ospite di un work in progress ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, durante il quale i visitatori lo potranno vedere all’opera e scoprire i segreti della sua filosofia artistica, la Water Art, che vuole richiamare l’attenzione mondiale sulla conservazione delle risorse idriche quali fonti di vita.

 

 

Una stagione per famiglie ai Giardini di Sissi

 

Anche nella stagione 2015 i Giardini di Castel Trauttmansdorff proporranno numerosi eventi, tra cui in particolare due giornate dedicate ai bambini e alle famiglie in festa, il 17 maggio la “Primavera ai Giardini” e il 25 ottobrel’“Autunno ai Giardini”. Si tratta di vere e proprie giornate per le famiglie, che in primavera ed in autunno coinvolgeranno grandi e piccini tra giochi, animazioni e divertimento alla scoperta del parco con passeggiate tra alberi di agrumi in fioritura e in boschi incantati, con attività didattiche e multisensoriali, tra bricolage, trucchi e giochi per bambini.

I Giardini di Sissi si riproporranno come meta ideale per famiglie durante tutta la stagione. Soprattutto i più piccoli, ma anche i loro genitori, potranno esplorare il Giardino, azionando il campanello della roggia, camminando sul Ponte delle Avventure, una passerella sospesa ed oscillante che attraversa il Bosco Ripariale Spontaneo, alla scoperta dei simpatici animali che vivono nel parco, come pappagalli, pesci e caprette.

 

“Turismo & Guerra” in mostra al Touriseum

 

Con l’apertura dei Giardini il 1° di aprile, anche il Touriseum, il Museo Provinciale del Turismo, ricomincia la sua stagione. Dove soggiornò la Principessa Sissi, oggi il Touriseum offre un piacevole viaggio attraverso 200 anni di storia del turismo in Tirolo e quest’anno ospiterà la curiosa mostra Turismo & Guerra.

Un viaggio nella storia del Tirolo durante la Grande Guerra, che attraverso reperti, documenti e illustrazioni ricostruirà i legami e i cambiamenti tra il turismo prima del 1914, e il suo mutamento al termine del conflitto mondiale.

 

Tornano anche gli eventi più amati

 

Dopo una stagione 2014 che ha visto staccare oltre 400.000 biglietti con ospiti provenienti da ben 90 paesi del mondo, i Giardini di Sissi restano la meta più amata dell’Alto Adige e per la nuova stagione riconfermano alcuni degli appuntamenti più attesi: dai brunch domenicali della “Colazione da Sissi” ai grandi concerti della rassegna “World Music Festival”, con la partecipazione di artisti di fama internazionale.

 

Tutti i venerdì dei mesi di giugno, luglio e agosto, i Giardini resteranno aperti anche quest’anno fino alle ore 23.00, in occasione della consolidata rassegna “Trauttmansdorff di Sera”, tra musica e divertimento.

Confermate per tutte le prime domeniche da maggio a ottobre le visite alle libellule, consigliate soprattutto ai bambini e ai ragazzi che vogliono conoscere tutti i segreti della natura, guidati da un’esperta entomologa e le offerte turistiche combinate, “Giardini & Terme” e “Giardini & Vino”, grazie allo strepitoso successo ottenuto nel 2014.

www.trauttmansdorff.it Su Facebook: Trauttmansdorff – I Giardini

 

Orari di apertura:            1° aprile –  31 ottobre: ore 9.00 – 19.00

1 novembre –  15 novembre: ore 9.00 – 17.00

I venerdì di giugno, luglio ed agosto: ore 9.00 – 23.00

Ultimo ingresso fino a un’ora prima dell’orario di chiusura

Prezzi d’ingresso:

–       Biglietto singolo: 12,00 €

–       Biglietto per famiglie (2 adulti con bambini sotto i 18 anni): 26,00 €

–       Anziani over 65: 10,00 €

–       Bambini, ragazzi, studenti e disabili: 8,50 €

–       Bambini sotto i 6 anni: ingresso libero

–       Gruppi (di almeno 15 persone, a persona): 9,00 €

 

Leave a Reply