EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Marche: tappa a Recanati

Comment

Marche

Recanati, nelle Marche, è universalmente nota per aver dato i natali a Giacomo Leopardi.

Recanati è una città antica, vitale e molto interessante che offre innumerevoli spunti culturali, artistici e religiosi, grazie alla vicinanza all’importante santuario di Loreto. Grazie alla sua posizione, Recanati è stata, per secoli, un punto di passaggio strategico per i commerci che avvenivano nei porti dell’Adriatico. La città, ricordata soprattutto per Leopardi, ha spitato numerosi altri personaggi illustri come il pittore Lorenzo Lotto

Recanati tra poesia e paesaggi

Il Monte Tabor, reso immortale dai versi leopardiani, offre una visuale piuttosto affascinante e suggestiva ed è la sede del centro mondiale della poesia e della cultura Giacomo Leopardi.

Il centro di Recanati è costellato di palazzi nobiliari di aspetto imponente, come palazzo Mazzagalli, palazzo Dalla Casapiccola e Antici, appartenente alla famiglia della madre del celebre poeta. Il palazzo Antici Mattei, conserva un prezioso archivio storico attraverso il quale si può ricostruire il lustro di una famiglia nobile imparentata con i romani principi Mattei.

Il castello Svevo si affaccia su Piazza Bracondi

La deliziosa città, in passato cinta da mura, conserva ancora le sue porte come Porta San Filippo, Porta Romana e Porta Marina, ricostruita nel XVIII secolo. Di grande valore sono i bastioni di Recanati, costruiti dagli Sforza nel corso del 1400 nelle cui vicinanze si svolgevano incontri di pallone, la cinquecentesca Chiesa di Santa Maria di Montemorello e la Chiesa di Sant’Agostino accanto alla quale svetta l’antico campanile che ha ispirato la lirica leopardiana “Il passero solitario”. Il Duomo di Recanati, imponente e suggestivo, custodisce un importante museo diocesano che esplica la ricchezza e la storia antica della città che prima dell’annessione a Regno d’Italia faceva parte dello Stato Pontificio. L’imperdibile pinacoteca civica, che ha sede presso Villa Colloredo Mels, raccoglie sia reperti di varie epoche che quadri di artisti noti e molto apprezzati come Lorenzo Lotto che sostò prima a Recanti per poi recarsi a Loreto, presso la Casa Santa. Presso la pinacoteca di Villa Colloredo Mels si può ammirare, fra i tanti dipinti di Lorenzo Lotto, l’Annunciazione ed il Polittico di San Domenico.

Molto bello il teatro Persiani, costruito nel XIX secolo per volontà di Monaldo Leopardi , al cui interno si trova un ampio museo dedicato del grande tenore Beniamino Gigli.

Palazzo Leopardi, visitabile soltanto in parte, è stato ristrutturato nel corso del 1700. Sobrio ed elegante, al suo interno custodisce la preziosa biblioteca organizzata dal Conte Monaldo, dove il giovane Giacomo ha trascorso gran parte del suo tempo. Le parti del palazzo aperte al pubblico riguardano soltanto il pian terreno e comprendono la biblioteca e un’esposizione di preziosi documenti sulla vita e la poetica del celebre poeta.

Recanti offre la possibilità di svolgere gite ed escursioni in un territorio unico e meraviglioso come la Riviera del Conero, Porto Recanti, Loreto e la bellissima città di Ancona.

 

Leave a Reply