EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Langkawi, il fascino della Malesia

Comment

Consigli
Langkawi, il fascino della Malesia

Langkawi, il fascino della MalesiaC’è a chi piace passare andare a sciare durante la stagione invernale e chi alle località sciistiche preferisce sdraiarsi su spiagge bianche al caldo sole d’oriente.

Lungo la costa occidentale della Malesia, nel mare delle Andamane si trova l’arcipelago di Langkawi, un centinaio di isole ,  quattro delle quali, Pulau Tuba, Pulau Singa, Pulau Dayang Bunting e Pulau Langkawi, sono abitate. Qui acque color smeraldo lambiscono spiagge bianche, mentre nell’interno grotte e cascate rendono la giungla un paradiso da scoprire.

La più grande, raggiungibile con traghetti giornalieri da Kuala Kedah, Kuala Perlis e Penang, è  Langkawi. Per godere delle bellezze dell’isola, basta affittare uno scooter e dirigersi verso Pantai Pasi Hitam, detta la spiaggia zebrata per via delle striature di sabbia nera. La spiaggia più bella, però è Black Sand Beach, frequentata da star del cinema. Dal mare cristallino che la bagna, emergono scogli e isolotti che possono essere raggiunti a nuoto, senza contare la magia che scaturisce da tramonti di straordinaria bellezza.
Vi è anche una spiaggia molto conosciuta per via di una colonia di macachi che vi risiede: Pasir Tengkorak Beach, la spiaggia delle scimmie. Queste, di tanto in tanto, scendono dalle palme che circondano la spiaggia e vengono a rubare le provviste degli ignari bagnanti

Oltre alle spiagge possiamo addentrarci all’interno dell’isola e salire sul Gunung Mat Chincang, un monte raggiungibile a piedi o con una funivia, dal quale si gode una vista panoramica  a 360° sull’intero arcipelago e lo stretto di Malacca, oltre che sulla giungla sottostante dove si possono ammirare  le cascate dei Sette Pozzi. Interessante è anche partecipare agli  Eagle Feeling Tour, per ammirare le stupende aquile pescatrici,  animale simbolo dell’isola.

Nell’arcipelago vi sono anche tante piccole isole da visitare. Pulau Dayang Bunting, l’isola della fanciulla incinta e Pulau Payar, diventata ora parco naturale, nelle cui acque calde si ci può immergere e incontrare cernie di grosse dimensioni e piccoli squali a pinna nera.

Non dimentichiamo Pulau Pangkor, raggiungibile col traghetto da Lumut, con le sue incantevoli spiagge, come Pasir Bogak, la più grande, Teluk Nipah, con i suoi alberi popolati di coloratissimi buceri, uccelli dal grosso becco, e Teluk Ketapang, conosciuta come Baia delle Tartarughe. Ogni anno, tra maggio e giugno, è possibile ammirare le tartarughe che vengono a deporvi le uova.

Leave a Reply