EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La nuova app contro il jet lag

Comment

Consigli

Se anche state prenotando il volo che vi porterà in vacanza sappiate che è disponibile una nuova app che combatte i fastidiosi sintomi del jet lag e fornisce consigli utili per godersi appieno il viaggio.

Skyzen, progettata e distribuita da IATA ossia dall’International air transport association, ha un funzionamento rivoluzionario perché si basa su un braccialetto da indossare in grado di monitorare e valutare le principali funzioni dell’organismo. Grazie a questa innovativa funzione, Skyzen permette di evitare il jet lag sia durante che dopo il volo riuscendo a vivere in maniera migliore il volo. Gli esperti sono riusciti a creare un sistema preciso, personalizzato ed interattivo per sapere come comportarsi non soltanto durante il volo ma anche dopo.

Skyzen, che ha già conquistato l’interesse di molti, si può scaricare in maniera completamente gratuita dall’AppleiTunes store. IATA ha però sottolineato che a breve l’app sarà disponibile anche per Android.

La nuova app è molto particolare perché è personale e fornisce consigli ed informazioni differenti in base alle caratteristiche particolari. Inoltre, ha un funzionamento molto semplice ed intuitivo perché è sufficiente compilare i campi relativi al volo, come per esempio l’orario, sia di andata che di ritorno. In breve, Skyzen riesce ad elaborare una serie di informazioni utili e dati grazie ai quali dimenticare tutti i fastidi che, solitamente, compaiono dopo un lungo viaggio in aereo. Le sue funzioni sono valide a prescindere da dove ci si trovi, in tutto il mondo.

Si viene informati su quali siano gli orari migliori per mangiare e quanto ore di riposo siano necessarie per superare lo stress causato dal cambio di fuso orario.

La nuova app di IATA promette di dire addio alla sonnolenza, alla stanchezza e al senso di spossatezza che si protrae nel tempo.

Grazie a Skyzen si può tenere sottocontrollo la propria situazione di salute in volo, verificando le reazioni fisiche alle varie sollecitazioni.

Leave a Reply