EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Itinerari del gusto: dal Monferrato al Lago d’Orta

Comment

Piemonte

Gli itinerari del gusto sono un modo per viaggiare, mangiare bene, scoprire il territorio e divertirsi. Per questo sono sempre più ricercati ed apprezzati da varie tipologie di viaggiatori, in Italia così come in vari altri paesi del mondo. Ci sono molti modi per scoprire le bellezze e le tradizioni del Piemonte, tra questi anche cercare la vera essenza della regione nel piatto, gustandone alcune gustose tipicità enogastronomiche.

Si moltiplicano programmi televisivi, siti internet e pubblicazioni, come l’ormai famosa guida Michelin, dedicata a ristoranti, piatti tipici e tradizioni enogastronomiche del territorio. Si viaggia sempre più spesso anche per scoprire nuovi sapori, che frequentemente sono legati a doppio filo alla storia e alle tradizioni dei luoghi. L’Italia da questo punto di vista è in grado di regalare straordinarie soddisfazioni, in ogni singola regione, nelle grandi città così come nei più piccoli e sperduti borghi.

Il nostro tour parte da Torino (o eventualmente da Genova) con lo scopo di raggiungere la cittadina di Alba, dove poter assaggiare uno dei tartufi più rinomati del mondo, il noto Bianco d’Alba. Il tartufo apre ad un mondo di possibili utilizzi e ricercati abbinamenti, è senza dubbio ottimo sui tajarin, tipiche tagliatelle in bianco mantecate con del buon burro. Il nostro itinerario alla scoperta dei sapori del Piemonte prosegue, continuando verso nord, nelle aree del Monferrato, dove si possono trovare vari ottimi agriturismo che permettono di riposarsi e di gustare la bagna cauda, vera e propria bandiera della gastronomia della regione, si tratta di una salsa calda molto saporita, ricca d’aglio e arricchita con alici, con la quale si possono accompagnare ad esempio delle verdure fresche di stagione.

A Casale Monferrato potete anche fare una tappa per acquistare in qualche negozio tipico gli storici krumiri, biscotti dalla forma molto riconoscibile e dal sapore memorabile. Un buon modo per portarsi a casa un pezzetto di Piemonte o per fare un regalo che senza dubbio verrà molto gradito. Proseguendo il nostro tour del gusto, nel Canavese potremo assaggiare anche degli ottimo agnolotti del plin, dei piccoli ravioli ripieni di carne, serviti in brodo o conditi con del gustoso ragù. Potremo accompagnarli con un tomino alla griglia e naturalmente mandare giù il tutto con un buon bicchiere di Barbera.

Altre tappe interessanti del nostro percorso alla ricerca dei tipici sapori del Piemonte, potranno poi essere le città di Ivrea e Biella, per arrivare fino al Lago d’Orta dove a conclusione del nostro percorso varrà senza dubbio la pena assaggerete un buon risotto, facendosi consigliare direttamente sul posto, visto che questo piatto ha infinite possibili varianti e declinazioni.

Il Piemonte, come d’altra parte tutte le regioni italiane è veramente ricca di percorsi per andare alla scoperta di piatti tipici e sapori a tratti anche sorprendenti. Spesso gli stranieri conoscono alcune di queste proposte meglio di noi. La passione per la buona tavola accomuna gli italiani e approcciarsi a sapori e tecniche di preparazioni diverse è senza dubbio una ricchezza, un modo per avvicinarsi, pur nel rispetto delle diversità locali.

Leave a Reply