EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In Sardegna Una giornata ad Ovodda, centro della Barbagia

Comment

Consigli Sardegna

Sardegna un’isola tutta da scoprire. Non solo mare ma il centro con la sua splendida Barbagia dove nei centri si può trovare la Sardegna di un tempo con tutte le sue meraviglie naturali e culturali. Vi proponiamo una giornata ad Ovodda paese in provincia di Nuoro.

Il paese di Ovodda sorge ai piedi del monte Orohole, nella Barbagia di Ollolai.
Il centro storico, ben conservato è caratterizzato dai murales, dipinti che adornano le piazze e le case. In paese sorge l’antica Chiesa di san Giorgio martire che venne eretta nel 1600 che vanta un bel campanile realizzato in granito; invece in campagna sorge la Chiesa di san Pietro; questo edificio si trova dove una volte esisteva l’antico villaggio di Oleri. Questa Chiesa ha una storia affascinante ed antica; il Marchese Leonardo De Alagon decise di suddividere le terre della scomparsa Oleri fra il paese di Gavoi e quelli di Ovodda; decise anche, che ogni anno il 28 e il 29 Giugno si sarebbe festeggiato San Pietro. La tradizione, è tutt’ora rispettata e il culto presso il santuario di San Pietro va avanti dalla metà del 1400.

Questo centro, è conosciuto per gli ottimi prodotti enogastronomici come il pane, il formaggio e i dolci; in particolare sas fruttinas. Una manifestazione che richiama turisti da ogni dove, è il Carnevale; i protagonisti della festa sono Don Conte e gli abitanti, che si spalmano sul volto con della fuliggine. La giornata termina col processo e con la morte di Don Conte che, come in altri carnevali, viene bruciato.

 Il territorio di Ovodda è stato abitato sin dai tempi più antichi; le testimonianze, piuttosto numerose, sono costituite dai menhir di Dosmosnovas e Predas fittas, le tombe dei giganti di su nodu ‘e lopene e i nuraghi, come quelli di Osseli e Nieddio.

Ovodda, è circondata da boschi e da una natura ancora incontaminata; merita una visita anche la vallata del Taloro.

Leave a Reply