EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

In Europa per scoprire la tradizione del Calendario dell’Avvento

1 Reply

Consigli

Siamo a dicembre e il Natale si avvicina. I bambini attendono la vigilia di questo festoso giorno perché, nella notte  che ricorda la nascita di Gesù, Babbo Natale porta loro doni.


Una cosa simpatica da fare, oltre all’albero e al presepe, e che diverte tanto i bambini, è contare i giorni che mancano al Natale con il Calendario dell’Avvento. Il classico calendario è fatto con delle finestrelle numerate che vengono aperte man mano, contando alla rovescia i giorni che mancano alla vigilia del Santo Natale. Questa tradizione la troviamo anche nelle piazze di alcune città italiane ed europee.

A Gengenbach, in Germania, si trova uno dei più famosi calendari dell’avvento, che attira ogni anno migliaia di visitatori. Qui  vengono utilizzate le finestre del Municipio addobbate con disegni e opere di artisti. Ogni giorno, dal 30 novembre e fino al 23 dicembre, una delle 24 finestre dell’edificio comunale viene aperta alle 6 del pomeriggio con un corollario di luci e musiche natalizie di sottofondo.

A Budapest, in Ungheria, in Piazza Vörösmarty viene allestito un altro bellissimo calendario dell’Avvento. Oltre ad un grande abete natalizio che domina le casette in legno del mercatino dell’Avvento, alle 17 di ogni giorno, fino al 23 dicembre (il 24 si anticipa alle 12), sulla facciate dell’edificio dove si trova la famosa pasticceria Gerbeaud, viene scoperta una nuova finestra con soggetti natalizi, mentre una musica a tema si diffonde nella piazza..

Da Budapest a Graz, in Austria. Qui la facciata del municipio (rathaus) della città diventa un enorme calendario dell’avvento. Dal 1 dicembre, ogni giorno al tramonto, si trasforma in un grande e luminoso calendario. Qui non si aprono delle finestre per svelare la sorpresa quotidiana, ma viene proiettata un’immagine natalizia, cambiata ogni giorno, che prende l’intera superficie della facciata.

In  Italia, a Bolzano, sul Palazzo Max Valier, in via della Posta, si trova un bellissimo calendario-facciata. Sulle finestre sono segnati  i giorni, ma non in ordine, che mancano ad arrivare al 24 dicembre. A partire dal 1 dicembre, ogni mattina viene mostrata un’immagine natalizia che si cela dietro alla tenda col numero del giorno, fino ad arrivare al 24 dicembre, quando la sera, sull’intera facciata del palazzo vengono mostrate tutte le 24 immagini che rappresentano il Natale. Nella vicina Piazza Walther sono allestite le caratteristiche casette di legno del Christkindlmarkt. Un vero spettacolo per grandi e bambini.


1 comment

  1. Pingback: Week end dell’Addolorata: ecco qualche idea | Mediterranews

Leave a Reply