Informativa breve sui cookie

I 3 piu’ bei siti naturali del Madagascar

Comment

Varie
parchiriservemadagascarandohahela2

La Grande Isola, l’isola continente oppure l’isola rossa fa parte delle piu’ grandi isole del mondo.

Quest’ isola alle mille e una facetta, ancora lontano dal turismo di massa, a saputo preservare una natura ancora intatta, nonostante la deforestazione. Grazie alla ricchezza de la sua natura, è chiamata anche “santuario della natura”. Altronde, la sua biodiversità con un tasso di endemismo ancora molto elevato la diferrenzia de le sue vicine. Per la conservazione delle sue ricchezze naturali e per valorizzre l’ ecoturismo, numerosi siti sono stati protetti per lo sviluppo della fauna e della flora malgasci.

Fra i differenti siti localizzati su tutta l’isola, ecco i 3 luoghi naturali piu’ bei del paese.

madagascar

Il parco nazionale del Massiccio dell’Isalo

Si raggiunge Isalo prendendo la strada statale Nº 7 da Antananarivo, la capitale, un viaggio che dura circa 15 ore per circa 700 km. L’entrata del sito si situa nella città di Ranohira. Il parco è molto vasto con i suoi 81.540 ha. Lo riconosce soprattutto con i propri rilievi impressionanti scolpiti dall’erosione ed i propri canyon stupefacenti. Ai fondi di questi canyon, si trovano molti fiumi che riparano diverse creature acquatiche. Questo paesaggio grandioso è anche imbellito da una grande dimensione di erbe decorata “di tapia’’. Durante un circuito attraverso il parco, si ammirano le rocce d’arenaria maestosa. Sulle vie, non è raro cadere su piante straordinarie come i baobab nani o specie di lemuri come “il sifaka’’, camaleonti, uccelli, rettili, anfibi o insetti. Dopo un percorso penoso, una piscina naturale garantisce il rilassamento con una parte di nuota. Isalo è uno vero piccolo angolo di paradiso per la scoperta. Viaggi-madagascar.com vi aiuterà nella preparazione del vostro prossimo viaggio in questa meta turistica.

madagascar

Il massiccio favoloso del Makay

Il massiccio del Makay è situato nel sud-ovest del Madagascar. Fa parte delle ultime zone inesplorate del Madagascar ed ancora poco conosciute dei locali. Queste formazioni monumentali sono derivate dall’erosione di rocce cristalline alcuni milioni di anni fa. È’ allora composto da centinaia di canyon profondi che riparano una biodiversità unica. Per il fatto che non è molto frequentato, il territorio ha mantenuto una foresta ed una vegetazione tipiche dell’ovest. Ci si distinguono centinaia di specie di piante di cui alcune sono nuove. Per quanto riguarda gli insetti, si contano migliaia che ci hanno trovato rifugio. I pesci, rettili e anfibi non trascureranno di stupire gli ospiti. Nell’arco di un’avventura attraverso questo labirinto di canyon lussureggianti, ci si tuffa nel cuore di una cassaforte della natura.

parchiriservemadagascarandohahela2

Il parco nazionale di Andohahela

Questo sito è situato nel Sud-Est estremo dell’isola nella regione dello Anosy. È’ unico nel suo genere poiché dispone di tre tipi di ecosistemi. Pertanto, si distingue una biodiversità ricca e dei paesaggi diversi. Per scoprire questo segreto, occorrerà dunque visitare una foresta pluviale e densa ed un secondo, secca semiarida. Durante l’esplorazione di questo sito, si incontra una varietà di specie vegetali incomparabili la cui maggioranza è piante officinali e felci o baobab. Quanto alla fauna, le 13 specie di lemuri, le specie di iguane, rettili o anfibi di qualsiasi tipo vi onoreranno. Durante il percorso, la presenza di numerosi uccelli, così endemici come preziosi, riempirà gli appassionati.

Il Madagascar resta una destinazione naturale unica nella zona oceano indiano. I suoi visi multipli dimostrano i suoi vantaggi e le sue ricchezze in termini d’ecoturismo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>