EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Hurghada sulle coste del Mar Rosso

Comment

Egitto

hurghadaPer molti Hurghada è “semplicemente” la prima alternativa a Sharm El Sheikh e Mars Alam per la classica vacanza nel Mar Rosso. Meno industrializzata, meno civilizzata, meno negozi chic, più egiziana. Tutto vero.

Ma è solo questo? Assolutamente no, altrimenti non si spiegherebbe il boom di preferenze che questa località sta ricevendo negli ultimi tempi.

Il successo turistico di Hurghada nasce intanto dalla sua offerta economica di viaggio, sono infatti molti i lastminute che si possono trovare nel web, e da quello che “ha in più” rispetto a Sharm e Mars Alam.

Innanzitutto dobbiamo capire che a differenza delle due città succitate, Hurghada si trova in una posizione leggermente più defilata, a sud e quindi lontana dai grandi traffici verso il Mediterraneo. È una città africana “pura”.

Certo anche ad Hurghada troverete quei fondali e quella fauna marina che hanno reso famoso il Mar Rosso in tutto il mondo. Tra le località più belle in cui immergersi c’è l’Isola di Giftun, ben visibile dalla costa da cui dista un’oretta in barca.

È un luogo perfetto per le immersioni ma anche per un buon pranzo di pesce o per un aperitivo nei ristoranti e nei bar locali.

Dalla natura si passa all’arte ed alla cultura. Cultura che nel caso di Hurghada è fortemente legata alla storia ed in particolare alle sue origini di epoca romana, di cui rimangono segni visibili nel Monastero di Sant’Antonio e di San Paolo, una delle prime costruzioni della cristianità, le cui mura furono erette addirittura nel quarto secolo a.C.

Per non parlare del Mons Claudianu, un sito archeologico in cui sono custoditi i resti della provincia dell’Impero Romano che nasceva a circa 100 km da Hurghada.

Dopo la natura e dopo l’arte e le cultura, non resta che divertirsi un po’. Ed il miglior modo per farlo è quello di partecipare ad una delle tante escursioni organizzate in loco che vi portano all’interno del deserto a bordo di veloci quad 4×4.

Leave a Reply