EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Hotel: entra in camere con lo smartphone

Comment

Consigli

entra in camera con lo smart

Sempre più tecnologia mobile per turisti e viaggiatori abituati al confort degli alberghi. Tutte le principali catene si stanno attrezzando investendo milioni di euro per rendere sempre più “digitali” e personalizzati i propri servizi. Per esempio, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, i clienti della catena Hilton Worldwide che scaricano un’apposita “app” potranno usare il proprio smartphone come una chiave per la camera d’albergo.Il gruppo alberghiero Hilton Worldwide sta investendo pesantemente nella tecnologia: in un futuro che appare molto prossimo, gli ospiti potranno organizzare completamente il loro soggiorno presso una delle strutture della società con i propri dispositivi mobili.Il servizio permetterà anche il check-out tramite smartphone, tablet e computer. Richieste supplementari, anche speciali, per quanto riguarda i servizi in camera, potranno essere effettuate in anticipo.

Tuttavia, il servizio sarà gradualmente introdotto in più di 4.000 strutture tra gli undici marchi del gruppo alberghiero in tutto il mondo – e solo per soci HHonors. Le parti interessate devono pertanto modificare i termini e le condizioni del programma di bonus e quindi accettare una trasformazione parziale dei propri dati.Altri alberghi offrono già la “chiave keyless”. Per iniziare con le catene statunitensi della Società, compresi i marchi di lusso Waldorf Astoria e Conrad, in cui si può effettuare il check-in digitale da quest’estate e prenotare la propria camera il giorno prima del soggiorno. Il lancio mondiale sarà completato nel 2016. Poi, lo smartphone potrà essere utilizzato come chiave della camera in tutti gli hotel dei marchi Hilton.Secondo il “Wall Street Journal” , la società ha investito 550 milioni di dollari (più di 409.000.000 di euro) nello sviluppo.Anche altre catene hanno iniziato da tempo ad investire nell’utilizzo della tecnologia mobile ed hanno sperimentato nuove modalità su come offrire sempre più tecnologia mobile ai propri ospiti al fine di un servizio migliore e più personalizzato. Nella maggior parte dei 500 hotel del gruppo Marriott, per esempio, ora è possibile avere una speciale app digitale.E Starwood Hotels and Resorts che gestisce le catene alberghiere come Sheraton, W, Westin e St. Regis sta sperimentando negli Stati Uniti la “chiave keyless” che sarà introdotta entro la fine del 2015 in tutto il mondo.

Lecce, 30 luglio 2014                                                                                                                                                                                            

                                                                                                                                                                                         Giovanni D’AGATA

Leave a Reply