Informativa breve sui cookie

Estate vacanze separate

Comment

Consigli
valigia

Estate, tempo di divertimenti e riposo ma anche di ferie. Per molti innamorati le vacanze separate rappresentano un motivo di stress e tensione perché vengono interpretate come il desiderio di allontanarsi, seppur solo per qualche giorno, dal partner. Le vacanze separate possono essere anche interpretate come un’occasione utile per prendersi cura di sé stessi o svolgere delle attività che, quando si è in coppia, si tendono a trascurare.

Vacanze separate, le motivazioni

In alcuni casi le vacanze separate non sono volute ma dipendono da impegni familiari o di lavoro improrogabili.

Se la decisione di trascorrere le ferie lontani è pacificamente condivisa, si tratta di un’esperienza che può rivelarsi positiva per entrambi. Durante i giorni da passare da soli è possibile dedicarsi alle proprie passioni, praticare attività che si trascurano durante tutto l’anno o semplicemente incontrare gli amici di un tempo.

Invece quando le vacanze separate sono vissute come un’imposizione stabilita soltanto da uno dei partner, la questione diventa più spinosa. Le ferie, anziché rappresentare un momento di riposo, si tramutano in un’occasione per litigare o per diventare preda della gelosia.

Altre volte, si pensa di passare le ferie lontani perché il rapporto sta attraversando un momento di stanca o si è alla ricerca di un po’ di libertà. Non sempre però la lontananza ha un effetto positivo sulle dinamiche di coppie. Uno dei metodi più efficaci per rendere l’amore nuovamente scoppiettante è parlare delle eventuali difficoltà, trovare degli accordi condivisi e concedersi del tempo insieme per svolgere delle attività divertenti.

Vacanze separate, come sopravvivere

Prima di acconsentire a trascorrere le vacanze in maniera indipendente è opportuno parlarne con tranquillità, cercando di capirne le necessità. Stabilito che si tratta di un desiderio legittimo è bene stabilire una durata e accordarsi per restare, comunque, in contatto. E’ consigliabile però non diventare dipendenti da telefonate, messaggi e quant’altro ma affidarsi al reciproco desiderio di sentirsi e di mantenere vivo il rapporto.

Le vacanze separate non devono essere intese, obbligatoriamente, come un segnale di crisi o di stanchezza; possono rappresentare una buona occasione per prendersi del tempo da dedicare a sé stessi o alle persone care. Per sopravvivere alle vacanze separate è importante mettere da parte l’insicurezza e l’ansia in favore dell’ottimismo e della consapevolezza di quanto si è importanti per la persona che si ama.

Al rientro dalle vacanze separate è possibile organizzare un fine settimana insieme per rilassarsi e raccontarsi le emozioni vissute.

Si ringrazia www.baciecarezze.com

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>