Informativa breve sui cookie

Due giorni a Girona: cosa vedere e dove andare

Comment

Spagna
girona

Se avete appena due giorni per passare una mini vacanza fuori dalla vostra città, scegliere di andare a Girona, soggiornando in uno dei tanti appartamenti a Girona e sfruttando le compagnie lowcost, può essere indubbiamente una scelta sicura.

Girona, anche se magari meno conosciuta e apprezzata rispetto alla vicina Barcellona, in realtà non ha molto da invidiare a quest’ultima.

Una delle prime caratteristiche di Girona che spicca agli occhi di chi la visita, sono le sue strette vie medievali, che all’interno nascondono alcuni tesori storici della città, anche di epoca diversa. In mezzo a queste vie come non citare i vivaci ed eccentrici bar spesso vicino a degli ottimi ristoranti dove è possibile mangiare a Girona senza spendere molto.

Gli abitanti del posto hanno da tempo soprannominato Girona come la “Città dei 1.000 assedi”, ma nessuno di questi, poteva prevedere l’ultimo assedio, l’afflusso da tutto il mondo di giornalisti internazionali, golosi e appassionati della TV come HBO che ha annunciato che sarà proprio la città di Girona dove verranno girate le parti della sesta stagione di Game of Thrones.

girona2

Tra i ristoranti di Girona dove è possibile mangiare dell’ottimo cibo, indubbiamente va citato il ristorante a tre stelle Michelin El Celler de Can Roca, che è stato ancora una volta incoronato miglior ristorante del mondo nei prestigiosi premi di San Pellegrino.

Ipotizzando di avere solo due giorni per poter effettuare una vacanza a Girona abbiamo effettuato un mini tour ipotetico da passare a Girona, tentando di sfruttare al massimo il poco tempo, in un itinerario compatto per un fine settimana.

Giorno 1 a Girona

La mattina consigliamo di iniziare la giornata con una colazione abbondante. Potete farla sia all’interno del vostro appartamento Girona in affitto qualora decidiate di occuparvene direttamente voi, oppure se volete provare a farla in un locale molto conosciuto vi consigliamo di visitare “La Fábrica”, un locale molto caratteristico, con tantissime prelibatezze locali e internazionali.

La Fábrica si trova vicino al quartiere ebraico ‘Call’ di Girona, che ha ospitato 1.000 ebrei prima della loro espulsione nel 1492. A questo punto Passeggiata fino alla stretta acciottolata Calle Força, che taglia in due questa zona ed è stato il romano Cardo Maximus, per saperne di più presso le affascinanti dels Museu d’Historia Jueus, ospitato in una sinagoga del 15 ° secolo.

A pranzo lunga camminata fino alla Plaça de la Catedral per prendere un posto nel locale storico e decennale Café de l’Arc per un pranzo leggere con la visione esterne di pittoresche scalinate barocche, oltre la magnifica cattedrale gotica della città. Dedicate almeno 1 ora per guardare gli interni della Cattedrale di Girona che ha la navata gotica più larga del mondo.

Vicino visitate la Basilica di Sant Feliu, che contiene la tomba di San Narciso, patrono di Girona. La leggenda narra che, quando Girona stava per cadere alle forze di Filippo V nel 1285, migliaia di mosche cavallo letali fuggirono dal sepolcro e decimarono l’esercito.

Di sera da visitare assolutamente il fiume Rambla de la Llibertat, il centro sociale di Girona fiancheggiato da caffè e negozi eleganti (la città ha notoriamente più negozi pro capite che ovunque in Spagna), e ospita un mercato dei fiori di sabato. Camminare sotto i portici e cercare di individuare varie curiosità, di cui Girona ha un’abbondanza – il vicino ufficio turistico al numero 1 contiene mappe per i giochi ‘caccia al tesoro’ per i bambini. Alla fine della galleria, per esempio, si vedrà una mappa dei cento anni di Parigi, dipinto sul soffitto, appena fuori quello che era un negozio che vende lingerie francese e profumi. Più in basso si può anche individuare un gargoyle a forma di vampiro.

Per cenare, anche se non sarà facile per via delle tante richieste, vi consigliamo di prenotare un tavolo presso lo spettacolare Celler de Can Roca, economicamente non alla portata di tutti ma indubbiamente un ristorante di classe dove si mangia bene e gestito gestito da tre fratelli, che cucinano all’interno piatti tipici locali sencondo le tradizioni locali.

Giorno 2 a Girona

La mattina attraversare il Río Onyar dal ponte Eiffel progettato per l’occasione e dopo aver superato l’altro ponte, il Pont de les Peixateries, vi troverete davanti una visione unica che probabilmente avrete già visto almeno in cartolina durante la fase di organizzazione del vostro viaggio a Girona: le famose case coloratissime che fiancheggiano il fiume, la parte nuova della città – ‘nuova’, anche se qui, il tutto può essere considerato relativo. Subito a destra dopo il ponte, il grande, neoclassico Plaça de la Independencia ospita una pletora di posti che serve il brunch sotto i portici.girona3

Di pomeriggio passate un pò di tempo a quirkiest, nel più affascinante museo di Girona, il piccolo Museo del Cinema, che merita una visita per la sua collezione di oggetti di scena solo iconici – queste includono la lampada da Cafe di Rick di Casablanca; Mani di forbice di Johnny Depp; Raging Bull guanto di pugilato di Robert de Niro, il vestito Tootsie paillettes rosso di Dustin Hoffman e tanti altri.

Qui è obbligo passare al Wonkaesque, la gelateria gestita da Jordi, il pasticciere, dove potrete guastare dell’ottimo gelato oltre ai migliori sorbetti di Girona.

Una volta cala la notte, è tornato nella città vecchia, fatevi un aperitivo a El Vermutet (Calle Bonaventura Carreras mi Peralta 7), a poca distanza dalla Plaça de l’Oli. Terrazza sulla strada del bar è dove gli abitanti si riuniscono per un vermouth pre-cena, servito con olive verdi, una fetta di arancia e uno spruzzo di soda. Da qui, si tratta di un minuto a piedi per le splendide gradini di pietra 16 ° secolo che conducono fino alla chiesa di Sant Martí.

A metà, i gradini appiattiscono per formare la terrazza di Le Bistrot (Pujada de Sant Domènech 4). Questo è il punto più panoramico per la cena in tutta Girona, con rondoni che girano in testa, l’odore in aria di gelsomino. Il menu è buono, cibo dell’anima bistrot vecchio stile, parte-Francese e parte-catalano (provate il trinxat oppure il purè di patate con insieme cavoli e carne di maiale).

girona4

Dove alloggiare a Girona

Per una piccola città così, vi è abbondanza di alloggi decenti a Girona, con appartamenti per tutte le tasche.

Scegliere dove soggiornare a Girona non è difficilissimo. Sono infatti svariate le case vacanze a Girona dove è possibile pernottare senza spendere troppi soldi. Appartamenti e casa vacanze a Girona non mancano, un esempio è in termini di qualità e prezzo ad esempio gli appartamenti forniti da Els Quimics a Girona a Carrer Maria Josepa Arnall i Juan 3. Appartamenti molto confortevoli con tutti i comfort e un servizio molto attento ai bisogni del turista.

Una location quella di Els Quimics molto funzionale e vicino a tutte le maggiori attrazioni di Girona.

Ora che sapete un pò d’informazioni in più non vi resta che cercare un volo lowcost con Ryanair, scegliere un appartamento o casa vacanza a Girona dove soggiornare e finalmente partire per godervi un attimo di relax in appena 2 giorni di permanenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>