EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Cuba: un isola da scoprire

Comment

Consigli vacanza
Cuba: un isola da scoprire

Cuba: un isola da scoprireCuba, le sue bellissime spiagge di sabbia bianca, una natura ancora selvaggia e stupende chiese barocche incastonate in animatissimi centri storici. Questa stupenda isola caraibica, col suo fascino vintage, è una delle mete turistiche più ambite, grazie anche ai cambiamenti socio politici che l’hanno portata ad aprirsi all’Occidente e all’economia di mercato.
Molti promoter turistici propongono piacevoli e interessanti itinerari automobilistici, che portano il turista a immergersi nel passato, tra gli echi della revolucion castrista e i luoghi dove il turismo di massa è ancora sconosciuto.

Si parte dalla sua capitale, L’Avana, rimasta inalterata nel tempo, soprattutto all’Habana Vieja, la parte vecchia della città, con la sua coloratissima architettura coloniale e nel cui centro s’innalza la barocca Cattedrale di San Cristóbal. La sera si può curiosare nei bazar all’aperto al ritmo della salsa. E per finire, non può mancare, però, una passeggiata sul lungo El Malecón, il lungomare affacciato sull’oceano.
L’itinerario, poi, si snoda tra la Valle de Viñales e la Penisola di Zapata, conosciuta storicamente come la Baia dei Porci, da dove prese il via la fallita operazione militare americana per rovesciare il governo castrista. Si prosegue quindi verso Cienfüegos, località con un centro storico squisitamente coloniale e la sua bellissima baia, per poi proseguire per Santa Clara, dove sopravvive il mito di un altro simbolo della revolucion, Che Guevara. Qui merita una visita al museo dedicato a questa figura storica e una passeggiata nel parco del Tren Blindado.


Concludiamo il tour a Santiago de Cuba, dove sbarcarono i castristi dando inizio alla rivoluzione del 1959. La città è una delle più antiche di tutta l’isola oltre che esserne stata la prima capitale. Santiago è famosa per la sua vivacità culturale, in particolare per quanto riguarda la musica. Per chi ama questo genere di attrattiva, non può non fare una tappa alla Casa de Las Tradiciones, locale del quartiere Trivoli, dove i migliori musicisti di Cuba si riuniscono e improvvisano concerti. Per chi preferisce i piaceri della tavola, c’è il Paladar Salon Tropical, dove il meglio della cucina nazionale è servito in porzioni abbondanti. Inoltre, dalla metà di luglio e per una settimana, prende il via il Carnival de Santiago de Cuba, il più caratteristico dell’isola. Durante le sfilate, gruppi di danzatori dai costumi variopinti, ballano accompagnati dal suono frenetico dei tamburi.

Nel tour si può anche integrare le pause di relax, godendo delle sabbie bianche e acque cristalline delle cayos, gruppi di isole che circondano Cuba, come Cayo Santa Maria, Cayo Guillermo, Cayo Coco o Gardalavaca.

La ricezione turistica è parte dell’economia cubana. Oltre agli hotel e ai resort, vi è la possibilità di fare una vacanza fai da te a contatto con il vero spirito di Cuba e a prezzi convenienti. Infatti, si può pernottare presso famiglie cubane, casas particulares, dove, oltre alla prima colazione, si possono assaggiare specialità locali sia a pranzo sia a cena. Per informazioni a riguardo basta consultare Casamparo, la guida on line delle casas particulares cubane. In ultimo, per telefonare da Cuba al proprio Paese, è consigliabile usare una scheda prepagata, per conoscere subito la propria spesa.

Maggiori informazioni cliccare qui.

Leave a Reply