EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Cosa vedere nell’Isola di Brac in Croazia

Comment

Varie

Brac è la più grande tra le isole della Dalmazia centrale e anche la più alta dell’Adriatico (778 metri). Il simbolo dell’isola è Zlatni rat a Bol, sul lato sud dell’isola, una delle più belle spiagge di tutto l’Adriatico. Tuttavia, non è solo un luogo di eccezionale bellezza, ma anche pieno di tradizioni e segreti che renderanno la vostra vacanza completa. Il patrimonio storico dell’isola di Brac e la sua cultura popolare offrono un ambiente ideale per una vacanza piena di esperienze indimenticabili.

È possibile raggiungere la Croazia con i traghetti della jadrolinija, la più grande compagnia di navigazione Croata. Inoltre l’isola di Brac è ben collegata alla terraferma per mezzo dei traghetti da Spalato e Makarska. Durante la stagione estiva, i traghetti sulla linea Spalato – Supetar arrivano quasi ad ogni ora e la corsa non dura più di 50 minuti. La linea di traghetto tra Makarska e Sumartin è leggermente più corta e più economica ed è consigliata per gli ospiti che intendono trascorrere le vacanze sul lato est dell’isola. C’è un aeroporto sull’isola di Brac, che si trova a 14 km da Bol e a 32 km da Supetar, ma è aperto solo durante la stagione estiva. La strada principale che porta da Supetar raggiunge la maggior parte delle zone dell’isola.

Le cave di Brac sono il simbolo dell’isola. Da secoli, dalla dominazione romana fino ad oggi, qui viene presa la pietra per vari utilizzi. La pietra di Brac è nota per la sua qualità e luminosità ed è stata usata per costruire alcuni degli edifici più importanti, tra cui la Cattedrale di Sibenik. Due scuole insegnano le tecniche di Lower Humac e Pucisca offrendo programmi di insegnamento e di formazione per quanto riguarda la lavorazione della pietra, sotto la guida di tutor qualificati.

Nell’interno dell’isola oggi sono presenti cooperative di allevamento dei bovini e produzioni di vari prodotti di carne e latte di pecora. Brac è famosa per il vitalac, una specialità locale che consiste nell’arrostire gli intestini di pecora sul fuoco. Tra i vini che vengono prodotti sull’isola, il Bolski Plavac ha un posto speciale.

Durante i mesi estivi, nella maggior parte dei luoghi di Brac ci sono feste popolari ed altri eventi culturali. Gli abitanti di Brac si riuniscono tutti in una processione che celebra San Vito sul Vidova Gora. Tra gli eventi più interessanti dell’isola c’è oil Bez regula (senza regole) che si tiene alla fine del mese di luglio a Sutivan. La manifestazione prevede gare sportive estreme, conferenze informative, promozioni, attrezzature, corsi e un festival di documentari di sport. Il tutto unito ad una ricca vita notturna con concerti musicali.

Supetar

Supetar è il centro turistico, economico e culturale dell’isola di Brac. Il Comune di Supetar comprende la città di Supetar, Skrip, Splitska e Mirca.

Supetar è collegata bene con tutto il mondo. La bellezza della natura e la ricca offerta turistica sono il motivo per cui questa tipica città mediterranea è diventata uno dei luoghi più visitati dell’Adriatico. A Supetar hanno luogo molti eventi interessante e questa città è il luogo per una vacanza confortevole. Il grande poeta croato Tin Ujević spesso soggiornò a Supetar: questa esperienza si riflette nelle sue opere.

Bol

Bol è una città di porto sulla parte meridionale dell’isola di Brac, ai piedi del Vidova Gora (778 m) e del Dratevo Brdo (627 m).

Il nome deriva dal latino vallum, cioè una fortificazione con delle palizzate. L’economia è basata sull’agricoltura, sulla viticoltura (Bol ospita una cantina molto grande), sulla pesca (salatura delle acciughe) e sul turismo. Ci sono spiagge sabbiose e di ghiaia (Zlatni Rat e molte altre): la lunghezza totale è di circa 15 km (da Martinica Cove a est a Blaca Cove a ovest).

La costa meridionale dell’isola (a ovest del Konjska Cove) offre eccellenti opportunità per la pesca subacquea. Un sentiero ripido conduce da Bol al punto panoramico sulla Vidova Gora. A circa 5 km a ovest di Bol c’è il villaggio di Murvica, sul quale si trova un monastero abbandonato con una grotta.

Leave a Reply