EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Consulenza legale su internet: due luoghi comuni sugli avvocati online

Comment

Varie

Quando si parla di consulenza legale online, due sono essenzialmente oggi i pregiudizi ancorati degli utenti: quelli che rispondono su internet sono veramente professionisti di cui fidarsi? Per un parere legale online sono obbligato a pagare un preventivo legale? Intorno a questi dubbi ruotano una serie di falsi miti che andrebbero sfatati. Facciamo chiarezza allora.

Consulenza legale online: avvocati e giuristi

La differenza tra un avvocato online e un consulente legale (o più genericamente un giurista esperto di diritto) ci viene ben spiegata dal sito Avvocato Facile, che si occupa proprio della ricerca di avvocati online. Alcune sentenze in materia hanno previsto che un non avvocato può fornire consulenza legale se questa resta in un ambito esclusivamente stragiudiziale. Cosa ben diversa è l’assistenza in giudizio, che invece resta prerogativa degli avvocati iscritti all’Ordine. Sta agli utenti in rete decidere se volersi affidare ad un avvocato per avere maggiori garanzie di specializzazione sul caso presentato e sull’esperienza in materia.

L’avvocato online non è gratis: ecco perché

Un avvocato online si avvale di internet per offrire un parere legale o un preventivo di consulenza. Come avvocato però lavora a tutti gli effetti: la fase di ricerca quindi può essere gratuita e serve da orientamento per l’utente ma è chiaro che la consulenza vera e propria sarà sempre e comunque retribuita. Come qualsiasi altro professionista l’avvocato, online o non, non lavora gratis.

Leave a Reply