EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Cipro, l’isola di Afrodite

1 Reply

Cipro
Cipro, l'isola di Afrodite

Cipro, l'isola di AfroditeIl Mediterraneo è costellato di isole, ma ve n’è una che, secondo la mitologia, vi nacque Afrodite, la dea dell’amore: Cipro.

Cipro, la terza isola più grande del Mediterraneo, con l’enorme faraglione di Petra Tou Ramiou, posto davanti ad una incantevole baia, e importanti vestigia storiche e culturali, che l’hanno resa, nel tempo, un importante punto d’incontro tra oriente e occidente. Il suo clima caldo e temperato durante tutto l’arco l’anno, è uno stimolo per venire ha scoprire, non solo la bellezza delle sue coste, con spiagge e promontori con splendidi panorami, ma anche le sue città e villaggi rurali. L’isola è molto apprezzata dai turisti nord europei; dall’Italia, con comodissimi voli low cost, dagli scali di Milano e Roma, si può raggiungere Larnaka e da qui iniziare un tour alla scoperta dell’isola di Afrodite.

Ciò che balza subito agli occhi, a Larnaka, sono i bar e i ristorantini lungo il suo frequentatissimo lungomare, che la rendono una città molto vivace. Non lontano, tra Agia Napa e Protaras, si trovano le spiagge più belle di Cipro, come la Nissi Beach, ricoperta sabbia dorata finissima, lambita da acque tiepide e prive di correnti, ideali per chi pratica diving. Per chi non vuole solo mare, vi è la possibilità di fare trekking o praticare il golf.

Ci dirigiamo, ora, a Nicosia, la capitale, con le sue mura cuoriformi risalenti al periodo veneziano. Nella sua parte mediovale e antica, si trova il Museo Archeologico con molte statue raffiguranti la dea della bellezza, anfore del periodo miceneo e statuette risalenti al periodo calcolitico (3000 a.C.). A pochi chilometri si trova il villaggio di Deftera, dove sorge la Chiesa della Panagia Chrysospiliotissa, dedicata a Nostra Signora della Grotta e risalente al primo periodo cristiano. La sua ricezione turistica permette soggiorni per tutte le esigenze, anche in strutture con annesso centro benessere.

Proseguendo, arriviamo a Paphos, antica capitale dell’isola, dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Qui mitologia, tradizione locale e relax, convivono in perfetta armonia. Grazie a questa sua unicità, è meta sia per il turismo culturale, sia per quello puramente vacanziero. Bellissimo il suo Parco Archeologico, con vestigia sia greche che romaniche, il museo Palaipafos-Aphrodite e le Tombe dei Re, una necropoli costruita su una scogliera a picco sul mare. Da non dimenticare le sue spiagge incontaminate e selvagge, come la famosa Coral Bay oppure lo splendido villaggio Kouklia e il Monastero di San Neophytos. Alberghi e B&B offrono un’accoglienza turistica di prim’ordine. Anche affittare per qualche giorno una struttura abitativa privata è una soluzione per non spendere molto e godersi la tranquillità dei posti.

Continuiamo verso sud e arriviamo alla Baia di Akrotiri dove sorge Lemesos, la seconda città per grandezza. Prima di giungervi si troviamo gli scavi di Kourion con il famoso teatro romano destinato alla musica e alla danza, dove, ancora oggi, si tengono concerti e festival estivi. Assolutamente da visitare, il Castello d’epoca medioevale con annesso un museo, dove sono esposti cannoni, incisioni su legno del XVII e XVIII secolo e altri reperti di interesse storico. Vale la pena spingersi fino alla Governor’s Beach, famosa per le sue coste di roccia bianca che contrastano con l’azzurro del mare.

Non si conosce Cipro finché non si provano i piatti tipici, preparati secondo i metodi tradizionali, un mix di sapori greci e mediterranei. Chi vuole assaggiare un po’ di tutto può ordinare il meze, un menu-degustazione composto da piccole portate, accompagnato da un ottimo vino del luogo.