EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: meta

Ogliastra: la spiaggia di Torre di Barì

Ogliastra: la spiaggia di Torre di Barì  A pochi chilometri dall’azzurrissimo mare dell’Ogliastra si trova Barì Sardo, con la sua seicentesca chiesa dedicata a Nostra Signora del Monserrato, a fianco della quale si erge la torre campanaria con i suoi trentacinque metri di altezza, il cui orologio, fabbricato oltre duecento anni fa dall’artigiano cagliaritano Gaetano Pintus, continua a battere regolarmente le ore e facendo sentire, per tutto il paese, il suono delle sue campane. Continue reading

Published by:

Estate da favola in Sardegna, scopriamo Stintino

Estate da favola in Sardegna, scopriamo StintinoStintino è una graziosa cittadina sulla costa nord-orientale della Sardegna, affacciata  sul golfo dell’Asinara, verso cui il borgo si protende.

Il toponimo trae origine dal termine sardo “s’isthintinu”, che significa budello, nome attribuito allo stretto fiordo su cui nel 1885 sorse il paese.

Stintino ha infatti una vera e propria data di fondazione, legata indissolubilmente alle vicissitudini delle famiglie di pescatori che abitavano in origine l’Asinara.

Sfrattate dall’isola per permettere la costruzione della colonia penale, area oggi divenuta un importante Parco Naturale, queste famiglie furono costrette a spostarsi a Capo Falcone e a dar vita ad un nuovo insediamento.

In prossimità del mare, a pochi chilometri dal paese, si trovani le antiche tonnare, oggi ristrutturate e utilizzate per finalità turistico-ricreative, che hanno rappresentato fino al XX secolo una delle principali risorse economiche della zona.

La sagra del tonno è il tradizionale appuntamento estivo organizzato ogni anno al porto, una vera e propria celebrazione della cultura, della storia e della tradizione enogastronomica locale.

La manifestazione è un appuntamento particolarmente atteso, anche dei turisti che affollano le spiagge della Sardegna, e che si configura quale percorso di memoria e ricostruzione,  occasione di valorizzazione e aggregazione.

Sulla banchina di Porto Mannu sorge il Museo della Tonnara, non un semplice contenitore  in cui sono raccolti documenti, oggetti e foto che raccontano e illustrano ogni aspetto della vita dei pescatori e del’attività tonnara, ma un vero e proprio itinerario che celebra una realtà unica e affascinante, una risorsa non solo economica ma altresì culturale.

La costa di Stintino, tra le più rinomate di tutta la Sardegna, è interamente incorniciata da spiagge di un candore irreale. Portu Mannu e Portu Minori sono attrezzati per la pratica del turismo nautico mentre dal Porto Nuovo si può raggiungere il Parco Nazionale dell’Asinara,  un’importante oasi dal punto di vista naturalistico.

Stintino vive soprattutto  di turismo, grazie ai paesaggi naturali di rara bellezza, alle mille sfumature cromatiche del mare, alle lunghe spiagge di bianchissima sabbia e famose in tutto il mondo

A Stintino è ovviamente possibile gustare ottimo pesce e nei principali ristoranti della zona viene servita aragosta freschissima.

Published by:

Vacanza di trekking Ecco qualche meta

Vacanza di trekking Ecco qualche metaL’esperienza del trekking porta alla scoperta sempre nuova di angoli caratteristici e narrazioni eccezionali. Colori, pioggia, profumi, vento. L’autunno è la stagione del trekking e degli amanti della natura, specialmente per gli appassionati di paesaggi e scenari montani, aspettano con più trepidazione e vivono più intensamente.
Se volete dedicarvi ad una vacanza di trekking, le Dolomiti offrono scenari bellissimi e innumerevoli percorsi di trekking.

Continue reading

Published by:

Quarzazate: alla scoperta del Marocco più autentico

Quarzazate: alla scoperta del Marocco più autenticoMarocco, Paese dal fascino particolare e misterioso e per scoprire la sua autenticità, la meta ideale è Ouarzazate.

Quarzazate, oltre ad essere una città più belle a sud del Paese, ha un patrimonio naturale e culturale incredibile, col suo deserto, oasi verdi, vallate ricche di acqua e dove sorgono villaggi fortificati, retaggio di un’epoca lontana ancora viva e presente.  Qui il tempo pare non scorrere mai, lasciando percepire l’anima più autentica del Marocco.

Continue reading

Published by:

Bellagio la “Perla del Lario”

Bellagio "La perla del Lario"Bellagio, in provincia di Como, è indubbiamente uno dei luoghi più belli dell’Italia Settentrionale, tanto da attrarre visitatori da tutto il mondo durante tutto l’anno.

Bellagio è una deliziosa, piccola cittadina nel Lago di Como, dove si susseguono antiche e suggestive abitazioni. Il suo centro è percorso da misteriosi vicoli e da caratteristiche scalinate acciottolate sulle quali si affacciano variopinti negozi. Bellagio, la “Perla del Lario” gode di un clima deliziosamente mite, ideale per una rilassante vacanza o per praticare vari sport in posti che hanno sempre, sullo sfondo, lo splendido scenario del lago e delle sue ville. Qui gli inverni sono più miti e le estati meno calde e il clima del Lago di Como, oltre ad essere ameno e favorevole al godimento della natura e di ogni pratica sportiva, offre molti benefici per la salute.

Bellagio vanta alcune delle più belle ville del lago di Como. Tra tutte spicca, in particolare, Villa Melzi d’Eril, in cui soggiornarono anche Stendhal e il compositore Franz Liszt, che scrisse la sonata D’après une lecture du Dante ispirato dalle statue del giardino.

A due passi da Milano, da Como, da Bergamo, da Varese e dalla Svizzera, è facilmente raggiungibile ed è particolarmente amata da ciclisti e motociclisti per la bellezza delle strade che costeggiano il lago. La località offre la possibilità di praticare molti altri sport come equitazione, windsurf, sci nautico, e di prendere lezioni di barca a vela e di parapendio.

A Bellagio si possono trovare alberghi e ristoranti di gran classe, eleganti e caratteristici; luoghi ideali dai quali ammirare incantevoli panorami.

Published by:

Villasimius Un paradiso al centro del Mediterraneo

Villasimius Un paradiso al centro del MediterraneoVillasimius è il centro balneare per antonomasia delle vacanze in Sardegna. Arenili candidi e mare trasparente hanno infatti reso Villasimius centro turistico di notevole fama in Sardegna e nel Continente, anche grazie alla presenza del porto turistico situato a ridosso del promontorio di Capo Carbonara.

In virtù della sua fortunata configurazione naturalistica, Villasimius può vantare l’Area Marina Protetta di Capo Carbonara, un ecosistema marino incontaminato e preziosissimo., dove  è possibile praticare la pesca sportiva da riva o da imbarcazione.  Caratteristico ed affascinante per i naturalisti è lo stagno di Notteri, nella striscia di terra che collega Capo Carbonara alla costa. Lo stagno è abitato da interessanti specie avifaune che compongono spettacoli di grande suggestione per gli appassionati di birdwatching. In un contesto paesaggistico e naturalistico affascinante, offre strutture alberghiere, villaggi turistici, campeggi, agriturismi, bed and breakfast e case vacanze, capaci di soddisfare un’elevata e qualificata domanda di ricettività.

Passeggiare lungo la via principale di Villasimius, via del Mare, nel centro storico ricco di negozi, significa perdersi in un labirinto di piccole botteghe, alcune delle quali propongono ancora prodotti tipici artigianali,  o offrono assaggi di gastronomia tradizionale della costa meridionale sarda, o propongono meravigliosi souvenir a cui non si può resistere. I ristoranti che si affacciano sulla piazza principale o sulla via, sanno proporre una cucina tipica eppure originale.

Fra le attrattive culturali di Villasimius merita interesse la Fortezza Vecchia, oggi adibita a museo archeologico, ubicata su un promontorio vicino a Capo Carbonara. Si tratta di un edificio Villasimius Un paradiso al centro del Mediterraneocostruito intorno al XIV secolo. Anche la torre di Porto Giunco risale al XVI secolo. E’ raggiungibile dalla spiaggia seguendo un sentiero a piedi o a cavalo, oppure in auto dal versante di Capo Carbonara. Nella nostra escursione a Villasimius meritano particolare riguardo il faro dell’Isola dei Cavoli, edificato nella seconda metà dell’Ottocento e la torre di San Luigi, sull’isola di Serpentara.

Magnifica è  l‘Isola dei Cavoli raggiungibile dal porto turistico e non manchiamo una visita  a Cava Usai, dove  oltre ai ruderi dello stabilimento dismesso, Cava Usai offre lo splendore di una spiaggia ciottolosa lambita da un mare turchese.

Villasimius è soprattutto mare e spiaggia. Un mare che riserva un vero spettacolo, un mare dove  gli scenari sommersi sono caratterizzati da rocce granitiche che formano pinnacoli e bastioni,avvallamenti, spaccature. Nei pressi dei Variglioni dell’Isola dei Cavoli è normale incontrare branchi di barracuda mediterranei e seguirli nei loro pattugliamenti in cerca di cibo, grazie anche alla notevole trasparenza dell’acqua. Alla Secca di Cala Caterina si può scendere ad ammirare uno spettacolo sommerso fatto di grosse frane granitiche, abitate da una tranquilla popolazione di cernie e orate di grandi dimensioni.

Tra le spiagge citiamo Punta Molentis , una delle spiagge più conosciute e amate di tutta la costa meridionale sarda. Facilmente raggiungibile, attraverso un panorama d’eccezionale bellezza, è un luogo paradisiaco. Sabbia finissima e bianca, come le molte altre spiagge della zona,  scogliere basse, sublimi fondali da esplorare. Alle spalle della piccola spiaggia una bassa collina, impreziosita di macchia mediterranea. Spiaggia molto attrezzata  ha nei dintorni campeggi, hotel e un agriturismo.

Una delle mete preferite del litorale è la spiaggia di Campulongu che si estende tra la fitta macchia mediterranea , un mare di acqua chiarissima, una straordinaria ed ampia striscia di sabbia.

Published by:

Palmi Un’estate tra sole e mare in un paesaggio unico

Palmi Un'estate tra sole e mare in un paesaggio unicoPalmi è una splendida cittadina della provincia di Reggio Calabria. Il luogo perfetto per delle vacanze indimenticabili, da trascorrere fra l‘incanto delle spiagge della costa Viola, la natura selvaggia e la storia.

Palmi sorge in una posizione privilegiata, a ridosso del mare ma vicino a colline e montagne, come il Monte Sant’Elia.

Le origini di questo importante centro, risalgono al 951, quando venne fondata per volontà di alcuni fuggiaschi provenienti da Tauriana.

Palmi, profondamente attaccata alle sue tradizioni, vanta numerosi ed imperdibili appuntamenti come per esempio la Varia, una costruzione particolarissima sopra la quale vi è issata una fanciulla che rappresenta la Madonna. Questa rappresentazione, antica ed affascinante, si tiene ad Agosto ed attira numerosi turisti.

Chi è appassionato di arte e cultura, a Palmi può visitare la Pinacoteca che conserva alcune opere di Boccioni e di Guttuso; molto importante anche il museo etnografico.

Palmi offre numerose opportunità anche a chi desidera trascorrere delle vacanze attive infatti, è possibile organizzare delle bellissime escursioni come quelle lungo il “percorso del tracciolino“. Si tratta di un percorso emozionante, lungo il quale si può godere di un panorama vasto che arriva sino alle Eolie, e non solo. Altrettanto affascinante, camminare sul Monte Sant’Elia e visitare l’area di Pianoro, dove si possono ammirare numerosi resti di epoca romana.

Palmi è la località ideale per delle ferie all’insegna del sole e del mare perchè le temperature sono sempre ideali, grazie anche ai venti marini che rinfrescano le giornate estive. Il litorale, ampio e pulito, ha numerose spiagge che si trovano nel piccolo agglomerato di Palmi Taureana. Il paesaggio della marina di Palmi, è veramente suggestivo grazie alle acque trasparenti che si infrangono su coste ricche di scogli ma anche di lunghe spiagge.

La Spiaggia della tonnara è nota per la presenza dello “Scoglio dell’ulivo”, cioè uno scoglio sul quale è presente un ulivo, simbolo anche della costa Viola. Questo litorale segna anche il termine dell’incantevole costa. Le spiagge della Marinella, sono dei litorali molto amati, perchè costituiti da sabbie bianche e pulite di ghiaia; qui si può godere di una natura ancora selvaggia e di un panorama unico.

Published by: