EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: mare

Estate da favola in Sardegna, scopriamo Stintino

Estate da favola in Sardegna, scopriamo StintinoStintino è una graziosa cittadina sulla costa nord-orientale della Sardegna, affacciata  sul golfo dell’Asinara, verso cui il borgo si protende.

Il toponimo trae origine dal termine sardo “s’isthintinu”, che significa budello, nome attribuito allo stretto fiordo su cui nel 1885 sorse il paese.

Stintino ha infatti una vera e propria data di fondazione, legata indissolubilmente alle vicissitudini delle famiglie di pescatori che abitavano in origine l’Asinara.

Sfrattate dall’isola per permettere la costruzione della colonia penale, area oggi divenuta un importante Parco Naturale, queste famiglie furono costrette a spostarsi a Capo Falcone e a dar vita ad un nuovo insediamento.

In prossimità del mare, a pochi chilometri dal paese, si trovani le antiche tonnare, oggi ristrutturate e utilizzate per finalità turistico-ricreative, che hanno rappresentato fino al XX secolo una delle principali risorse economiche della zona.

La sagra del tonno è il tradizionale appuntamento estivo organizzato ogni anno al porto, una vera e propria celebrazione della cultura, della storia e della tradizione enogastronomica locale.

La manifestazione è un appuntamento particolarmente atteso, anche dei turisti che affollano le spiagge della Sardegna, e che si configura quale percorso di memoria e ricostruzione,  occasione di valorizzazione e aggregazione.

Sulla banchina di Porto Mannu sorge il Museo della Tonnara, non un semplice contenitore  in cui sono raccolti documenti, oggetti e foto che raccontano e illustrano ogni aspetto della vita dei pescatori e del’attività tonnara, ma un vero e proprio itinerario che celebra una realtà unica e affascinante, una risorsa non solo economica ma altresì culturale.

La costa di Stintino, tra le più rinomate di tutta la Sardegna, è interamente incorniciata da spiagge di un candore irreale. Portu Mannu e Portu Minori sono attrezzati per la pratica del turismo nautico mentre dal Porto Nuovo si può raggiungere il Parco Nazionale dell’Asinara,  un’importante oasi dal punto di vista naturalistico.

Stintino vive soprattutto  di turismo, grazie ai paesaggi naturali di rara bellezza, alle mille sfumature cromatiche del mare, alle lunghe spiagge di bianchissima sabbia e famose in tutto il mondo

A Stintino è ovviamente possibile gustare ottimo pesce e nei principali ristoranti della zona viene servita aragosta freschissima.

Published by:

Cetraro per un’estate in Calabria nel paese dei cedri

Cetraro per un'estate in Calabria nel paese dei cedriCetraro, è un bellissimo centro della Riviera dei cedri, in Calabria. Le sue spiagge, sono considerate fra le più particolari, grazie alle acqua pulite e alla rinomate grotte, come quella dei Rizzi.

La spiaggia di Cetraro è l’ideale per chi desidera una vacanza all’insegna degli sport acquatici come le immersioni e lo snorkeling. Cetraro è un ottimo punto di partenza per escursioni in barca verso le Isole Eolie e per praticare la caccia subacquea e lo sci nautico. Come molti altri centri abitati vicini al mare, il paese si suddivide in due nuclei: uno più interno e uno che sorge lungo la costa. Cetraro Marina, si caratterizza per un’intensa vita notturna, per i tantissimi locali e per le numerose manifestazioni che animano le serate estive; in particolare, sul molo si tiene il “Peperoncino jazz festival”. Il molo è una struttura moderna, dove è possibile ormeggiare la propria imbarcazione , godendo di tutti i comfort. Incantevole anche il lungomare di Lampetia, ricco di locali e stabilimenti e luogo di ritrovo di giovani e turisti.

In paese, si può visitare il Palazzo del trono, dove è ospitato il Museo dei brettii e il Museo del mare. Qui vengono custoditi antichi reperti rinvenuti dai fondali del tirreno cosentino che testimonia la frequentazione di questo meraviglioso tratto di mare, allora rotte commerciali, di antiche imbarcazioni da trasporto e riferisce dei traffici marittimi compiuti all’epoca. Inoltre, completano l’esposizione alcuni modellini in scala di navi antiche.

Poco lontano, sorge la Chiesa di San Benedetto abate la cui costruzione è antecedente al XII secolo; altrettanto bella è la Chiesa del ritiro o di Santa Maria delle Grazie, al cui interno è custodita una preziosa pala di marmo. San Benedetto è anche il patrono di Cetraro e la sua festa, particolarmente sentita, è celebrata con grande sfarzo e con la partecipazione di tutta la popolazione; per l’occasione si svolge anche una suggestiva processione al mare.

Il centro storico, richiama con chiarezza la storia antica di Cetraro che, è stato un importante centro fortificato della costa tirrenica della Calabria. La città si presenta con strade strette, palazzi nobiliari e panorami indimenticabili. Il Santuario della Madonna della neve attira moltissimi turisti e pellegrini. Questo edificio, immerso nel verde, si trova sul Monte Serra.

Il paese dei cedri regala al turista splendide spiagge in una costa lunga diversi chilometri, tra due promontori e larga un centinaio di metri . La Scogliera dei Rizzi è un faraglione calcareo, staccatosi dalla costa in epoca remota, che si lascia cullare dalle onde a pochi metri dalla riva. La costa offre spiagge attrezzate e un porto turistico per la nautica da diporto fiancheggiato da flotte di pescherecci.

Published by: