EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Campania

Splendido Gargano La Baia delle zagare

La Baia delle zagare è un tratto incantato della costa pugliese. Il nome deriva dal profumo dei fiori degli alberi di arancio che sono presenti. Questa baia si trova nel parco nazionale del Gargano ed è considerata fra le più belle della zona. Il Gargano è un’area protetta dove si riscontra un numero elevato di biodiversità.

La Baia delle zagare è chiamata anche baia dei mergoli, questo perché nelle vicinanze nidificano merli ed altri uccelli. Il litorale è equidistante sia da Mattinata che da Vieste.

La costa è ombreggiata da profumati pini, mentre la sabbia è bianca, pulita ed attrezzata. La baia delle zagare è raggiungibile o attraverso l’hotel che ne porta il nome oppure via mare.

Si trova in un’insenatura magica, ricca di di possenti scoglie e faraglioni. Il mare cristallino è incastonato da splendidi faraglioni e falesie di calcare; i fondali sono ricchi di grotte e molto popolati, grazie alla vicinanza con la riserva naturale di Monte barone. Il mare è molto bello perché possiede fondali sabbiosi, indicati a chi ama nuotare o praticare immersioni subacquee.

Lungo la strada che corre fra Mattinata e  Vieste si trova la spiaggia di Vignanotica. Il litorale è particolare perché è composta da ciottoli e sabbia. Ad incorniciare le acque, degli alti scogli di calcare. L’arenile è dotato di servizi, compresi punti ristoro e stabilimenti balneari. La spiaggia di Vignanotica è comunque piuttosto tranquilla e si può godere della bellezza del mare e della natura in perfetta tranquillità.

Published by:

Gaeta chilometri di spiagge e verde intenso

Gaeta chilometri di spiagge e verde intensoGaeta è una splendida città di mare, conosciuta per le sue spiagge di sabbia bianca e pulita. Affacciata sul mare si staglia fra due città, Formia e Sperolonga.

La città vanta circa dieci chilometri di litorali incontaminati e selvaggi, insigniti della Bandiera blu; si trovano arenili attrezzati e liberi, ciottoli o sabbia finissima e  sempre paesaggi magnifici. La costa di Gaeta, con le sue sette spiagge, è considerata fra le più belle d’Italia.

La spiaggia di Serapo, fra le più conosciute grazie alla sua sabbia finissima, è quella più frequentata. Il litorale di Serapo è facilmente raggiungibile, perché è vicino al centro abitato, è pulito e ospito numerosi stabilimenti balneari. La “nave di Serapo”è un grande scoglio la cui forma rassomiglia, appunto, ad una nave. In passato, era caratterizzata dalle dune tipica del paesaggio mediterraneo, oggi purtroppo sono scomparse ma il suo fascino resta immutato.

La spiaggia “40 remi” è chiamata così perché sono quaranta il numero delle remate necessarie per arrivarci; è raggiungibile in barca o a remi. Un arenile incontaminato con acque limpide e molto popolate da esemplari faunistici. E’ il luogo ideale per chi pratica le immersioni subacquee, infatti il tratto di mare è ricco di grotte.

Nella spiaggia di Fontania sono visibili, ancora oggi, i ruderi dell’abitazione del console romano Gneo Fonteo. Le acque sono ricche di polpi e ostriche e tutto il questo tratto di costa è indicato per suggestive immersioni subacquee.

La spiaggia Ariana è pulita, incontaminata ma anche dotata di tutti i comfort. La sabbia bianca e sottili è circondata dalla vegetazione tipica mediterranea. La spiaggia arenauta, detta anche dei trecento gradini, è una delle prime spiagge nudiste del Lazio. La spiaggia di San Vito vanta un’acqua piacevolmente fresca perché raffreddata da alcune vene sotterranee. Anche questa è una meta ideale per i subacquei e per tutti coloro che vogliono esplorare suggestive grotte. La baia di Sant’Agostino, custodisce la bellissima spiaggia di Sant’Agostino che è un arenile in parte libero e in parte attrezzato. Mare cristallino incorniciato da rocce magnifiche la rendono particolarmente ambita.

Ma  Gaeta è anche  i suoi monumenti Al centro si erge il Duomo romanico di Sant’Erasmo, patrono della città, e la Chiesa dell’Annunciata particolarmente famosa per la “grotta d’oro” di epoca rinascimentale. Si tratta di una seconda Chiesa ricoperta da lastre di oro puro. Il castello di Gaeta è un edificio maestoso risalente al XVI secolo. Nasce con una funzione difensiva ma nei secoli fu utilizzato anche come carcere. Imperdibile è il parco di Monte Orlando, una riserva di notevole valore naturalistico e storico. Un vero paradiso per gli amanti del trekking e delle arrampicate, infatti esistono numerose vie tutte ben attrezzate e di varie difficoltà. L’area è godibile in bici ma anche a piedi; facilmente raggiungibile la Montagna Spaccata dove sorge il Santuario della Santa trinità. E’ un luogo meraviglioso nel quale le acque lambiscono le montagne. La leggenda racconta che quando Gesù venne ucciso, ci fu un terremoto e nelle montagne si crearono tre fenditure.

Published by:

Carinaro: festa di Sant’Eufemia. Programma civile e religioso dal 30 agosto al 16 settembre

Carinaro: festa di Sant'Eufemia. Programma civile e religioso Giovedi 30 Agosto
Inizio del triduo in onore della Santa
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – S. Messa
Ore 19.45 – Apertura dei festeggiamenti con scampanio delle campane a festa e lo sparo di fuochi d’artificio
 
Venerdi 31 Agosto
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 17.00 – Al cimitero “Via Lucis” in suffragio dei fedeli defunti, al termine proseguimento in processione verso la chiesa parrocchiale ove sarà recitato il S. Rosario alle 18.30.
Ore 19.00 – S. Messa
Ore 21.00 – In Piazza Trieste “Tutti in pista” balli e divertimenti per tutti. Esibizione della scuola
                    “Dance with me” di Angelo e Susy Palumbo con balli social dance – latino – americani – liscio
                     caraibici e danze standard.  Il tutto sarà allietato dal Dj Eramo Marco.
 
Sabato 1 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 16.30 – Arrivo della Banda musicale “Atellana Marching Band Frattaminore” diretta dal Prof.
                     S. Lettiero che percorrerà le principali strade cittadine
Ore 18.30 – Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da Sua Ecc. Mons. Angelo Spinillo Vescovo
                     di Aversa, dal Parroco don Antonio Lucariello Panegirico della Santa
Ore 20.00 – Accensione delle Luminarie in tutto il comprensorio comunale a cura della Ditta Criscuolo
Ore 21.00 – In Piazza Trieste spettacolo musicale omaggio alla canzone classica napoletana con I Parià e con la partecipazione di un noto cabarettista.
 
Domenica 2 Settembre
L’alba sarà salutata dallo scampanio delle campane a festa e dallo sparo di numerose granate a cura della premiata ditta F.lli Di Fraia
Ore 07.30 – 10.00 – 11.00 – 19.00 SS Messe
Ore 08.00 e fino alle ore 13.00 Giornata Parrocchiale dedicata alla donazione del sangue in collaborazione
                    con l’Avis
Ore 09.00 – Arrivo della Banda Musicale “Città di Francavilla Fontana (Brindisi)” che percorrerà le strade
                    Cittadine
Ore 11.45 – La banda musicale “Città di Francavilla Fontana” omaggerà il simulacro di Sant’Eufemia in
                    Chiesa con l’esecuzione di alcuni brani sinfonici
Ore 15.00 – Inizio della Solenne Processione del Simulacro della Santa in un percorso urbano di fede
                    Animato da preghiere, coroncina e canti
Ore 16.00 –  In Piazza Trieste inizio della tradizionale “Vendita” dei prodotti paesani offerti
Ore 17.30 – Continuazione del giro della banda musicale Città di Francavilla Fontana per le strade del paese
Ore 20.00 – Accensione delle luminarie
Ore 21.00 – In Piazza Trieste esibizione della banda musicale “Città di Francavilla Fontana
Ore 22.30 – Ritiro della Santa nella chiesa parrocchiale
 
Lunedi 3 settembre
Ore 08.00 – Lo scampanio delle campane a festa e lo sparo di fuochi d’artificio saluteranno il nuovo giorno
Ore 08.30 – Dal sagrato della chiesa Solenne processione con il simulacro di Sant’Eufemia fino al Cimitero
                    dove sarà celebrata la S. Messa in canto per tutti i fedeli defunti
Ore 09.00 – Il complesso bandistico musicale “Città di Conversano (Bari)” renderà omaggio al cimitero
                    ai fedeli defunti e dopo percorrerà le strade cittadine
Ore 10.00 – La processione con il simulacro di Sant’Eufemia, accompagnato dalla banda musicale
                    Proseguirà nel rione C4
Ore 15.00 – Continuazione della Solenne Processione con il simulacro della Santa in un percorso animato
                    da preghiere, coroncina e inni
Ore 16.30 – In Piazza Trieste ripresa della tradizionale Vendita dei prodotti paesani offerti
Ore 17.30 – Continuazione del giro della banda musicale “Città di Conversano” per le strade cittadine
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – S. Messa
Ore 20.00 – Accensione delle luminarie
Ore 22.00 –  In Piazza Trieste tradizionale e suggestiva gara delle “Mazze”, a seguire Solenne
                     Processione liturgica. Al rientro in chiesa sparo di fuochi d’artificio a cura della premiata ditta
                     F.lli Di Fraia
 
Martedi 4 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa
Ore 20.00 – Accensione delle luminarie
Ore 21.30 – Presso l’area demaniale concerto di musica leggera di Gianluca Capozzi
 
Mercoledi 5 settembre
Inizio della novena in onore della Santa fino al 16 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 21.30 – In Piazza Trieste i giovani della parrocchia si renderanno promotori di una serata
                    di divertimento presentando la seconda edizione de “La Corrida”
 
Giovedi 6 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 21.00 – In Piazza Trieste Canti Popolari “La Tammorra”
 
Venerdi 7 Settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
                     Inizio torneo di bocce 2° trofeo Sant’Eufemia
Ore 21.00 – In Piazza Trieste “1^ Sagra Eufemiana” con la collaborazione del gruppo Caritas e un
                    Vasto gruppo di giovani volontari fedeli alla Santa Patrona. La serata sarà allietata con canti
                    Popolari de “I Bottari”
 
Sabato 8 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 16.30 – Seconda edizione della “Bici Eufemiana”.Passeggiata in bicicletta per l’intero comprensorio
                    parrocchiale con la partecipazione dei giovani, delle famiglie e di tutti i fedeli
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 22.30 – In località 5 VIE tradizionale gara pirotecnica con la suggestiva partecipazione delle premiate
                    ditte pirotecniche “F.lli Di Fraia (Villa Literno), Di Matteo (S. Antimo), F.lli Liccardo (Mugnano)”
 
Domenica 9 settembre
Ore 07.00 – 10.00 – 11.30 – SS. Messe
Ore 10.00 – In Piazza Trieste “Sfilata di auto d’epoca” suggestivo corteo di auto che percorrerà tutte le
                    principali strade della parrocchia
Ore 16.30 – In Piazza Trieste si terranno i “Giochi per i Bambini”, giochi ludici entusiasmanti con
                    animazioni, gonfiabili e vari attrezzi ricreativi
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione con la partecipazione del vescovo emerito S.E.
                    Mons. Mario Milano
 
Lunedi 10 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 19.30 – I piccoli artisti della “Mini Banda di Bellona” omaggeranno il simulacro di Sant’Eufemia
                    in chiesa con l’esecuzione di alcuni brani sinfonici, a seguire percorreranno le strade
                    principali della  parrocchia e al termine del quale in Piazza Trieste concerto di colonne sonore
 
Martedi 11 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 20.00 –  In chiesa “Concerto di musica sacra”
Ore 21.00 – Finale del torneo di calcio a 5  “2° trofeo Sant’Eufemia” presso il complesso sportivo Igloo
 
Mercoledi 12 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 20.00 – Intervista e testimonianza di “Claudia Koll” con fiaccolata per le vie principali
 
Giovedi 13 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 21.00 – In Piazza Trieste “Giochi tradizionali di una volta”
 
Venerdi 14 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 21.00 – In Piazza Trieste sacra rappresentazione di alcune scene più significative della vita e del martirio di Sant’Eufemia, a cura della Compagnia Teatro Stabile Meridionale, della congrega e del gruppo giovani della parrocchia. Durante l’intervallo vi sarà la premiazione dei vincitori dei vari tornei
 
Sabato 15 settembre
Ore 08.00 – S. Rosario
Ore 08.30 – Lodi e S. Messa
Ore 18.30 – S. Rosario
Ore 19.00 – Vespri e S. Messa con coroncina e meditazione
Ore 21.00 – In Piazza trieste spettacolo musicale con “ I Fagnoni Band”
 
Domenica 16 settembre
FESTA LITURGICA DI SANT’EUFEMIA
 
L’alba sarà salutata dallo scampanio delle campane a festa e allietata dallo sparo di fuochi d’artificio
Ore 07.30 – 10.00 – 11.30 – SS. Messe, al termine bacio della Reliquia
Ore 19.00 – In Piazza trieste alla presenza del Simulacro della Santa, Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Card. Crescenzio Sepe e dal parroco don Antonio Lucariello.
Al termine sparo di fuochi d’artificio piromusicali a cura della ditta F.lli Di Fraia.
Published by:

Lettere, 21 agosto Dj’s in piazza Roma. Special Guest Enzokiss

lettere piazza romaLo stabiese Enzokiss, chiuderà la serata di martedì 21 agosto a Lettere in Piazza Roma che già dalle ore 21 si trasformerà in un’enorme discoteca all’aperto.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’Associazione “Lettere terra mia” ed il Comune.

Il programma prevede vari esibizioni live di alcuni Dj’s ed un appendice ai balli latino americani a cura degli Street Style.

Si esibiranno Tim Vegas, Dj Snap e Black Angel introdotti dalla musica raffinata di Paul Key.

Il gran finale vedrà in scena Dj Enzokiss che proporrà tracks di Electro and Progressive House. Il dj stabiese, ormai non è più nuovo ad eventi del genere ed il suo intento il 21 sarà portare a Lettere tanti giovani e dedicare la serata a chi, per colpa della crisi, non è riuscito a godersi per bene l’estate.

Tutta la serata sarà affidata ad un vocalist d’eccezione: Pepyx Mc!

Durante la serata si potrà gustare una squisitezza culinaria preparata per l’occasione il tutto con ingresso libero!

Published by:

San Gregorio Matese splendido borgo in “Le Notti dei Briganti”

San Gregorio Matese, in provincia di Caserta, è un  borgo montano di pochi abitanti in cui il tempo sembra essersi arrestato.

In un incantevole   territorio, che si alterna tra aspri sentieri montuosi e incantevoli pianori immersi nel verde  si trova  all’interno del meraviglioso Parco del Matese. Meta turistica ambita nei mesi di  giugno-settembre  per la sua splendida natura ceh per  il gran numero di eventi culturali  che allietano i visitatori.

Tra i tanti vi proponiamo il programma de “Le Notti dei Briganti”, una rievocazione storica del periodo del brigantaggio, a cavallo tra il 1800 ed il 1900.Tutta la rappresentazione si svolge in modo itinerante, attraverso l’intero abitato di San Gregorio Matese.

Venerdì 10 Agosto 2012
• Ore 21:00, Villa Ginevra – Convegno
“Le donne del Sud, mogli, mamme, nonne, custodi delle tradizioni,
gurrigliere formidabili” a cura del Comitato Studi Storici Meridionali,
tenuto dal Cavaliere Alessandro Romano Del Sacro Militare Ordine
Costantiniano di San Giorgio“Contro-storia Risorgimento”
Sabato 11 Agosto 2012
• Ore 20.30, Nei vicoli-ville-cortili e piazzette
Apertura stands enogastronomici con l’animazione popolare itinerante
dell’Associazione culturale “Lazzari e Briganti”
Domenica 12 Agosto 2012
• Ore 18.00, Villa Luisa – presentazione del libro
“Squarci di vita Brigante” del Dott. Alberico Bojano
• Ore 20.30 – Nei vicoli-ville-cortili e piazzette
Apertura stands enogastronomici con l’animazione popolare itinerante del
gruppo “Pizzitrangula”.

Published by:

Nel golfo di Napoli l’isola di Capri e Anacapri: Capri di sopra

Nel golfo di Napoli, esistono tre perle: Procida, Capri ed Ischia.

L’isola di Capri è un luogo indimenticabile per le sue suggestioni e per la particolarità dei suoi luoghi. L’isola è stata abitata sin dalle epoche più remote e l’imperatore Tiberio ne fece la sua dimora per circa dieci anni. Oltre al comune di Capri, si trova Anacapri cioè “la Capri di sopra”.

A Capri dove un caffè nella mitica Piazzetta si può passeggiare lungo le vie dello shopping per poi visitare i giardini di Augusto e Anacapri. Le spiagge di Capri, note per la loro bellezza, sono frequentate da tanti personaggi del mondo dello spettacolo. Marina piccola, è uno degli arenili più conosciuti e vi si può arrivare anche a piedi. Marina grande è l’arenile, costituito da soli ciottoli, più esteso dell’Isola.

Una delle grandi attrattive di Capri sono i Faraglioni.Si tratta di tre scogli che emergono dalle acque, proprio in prossimità della costa. Il primo è chiamato Stella, il secondo Faraglione di mezzo ed il terzo Scopolo. Su questi monumentali scogli, vive la lucertola azzurra. E’ una lucertola che presenta sul corpo un particolare colore blu.

Imperdibile la spiaggia dei bagni di Tiberio, chiamata così perché affiorano i resti della villa costruita dall’imperatore Tiberio. Vi si può arrivare o a piedi, partendo da Marina piccola, oppure via mare con un’imbarcazione.

Per gli appassionati di escursioni, esistono tantissime possibilità di camminare immersi nella natura e godere di un paesaggio unico. Sentieri con difficoltà differenti portano alla scoperta di luoghi poco frequentati dai turisti che mantengono inalterata la loro bellezza.

Il soggiorno in questa splendida isola si arricchisce con la visita di Anacapri. Anacapri si trova nella parte occidentale rispetto a Capri. Tra i luoghi di pregio architettonico, citiamo il castello Barbarossa, risalente al X secolo. E’ stato edificato con funzioni difensive infatti, serviva ad avvistare i saraceni intenzionati a depredare Anacapri.Per accedere a questo suggestivo borgo  da la Marina grande di Capri esiste una magnifica scalinata greca che è stata costruita scavando la roccia.

 La grotta azzurra è una località molto nota e rinomata per il mare cristallino; ha una profondità di ventidue metri e si trova a Marina piccola. Nelle vicinanze, Gradola una spiaggia bellissima e poco frequentata. La grotta azzurra è chiamata così in onore del colore del mare. Alla grotta si può arrivare  via mare con uno dei numerosi barconi che effettuano il servizio; sono tantissimi i turisti, italiani e stranieri, ammaliati dal colore dell’acqua e dalla bellezza di questa grotta.

 

 

Published by:

Agropoli: Madonna delle Grazie 10 e 11 agosto, programma

Agropoli:Agropoli nuovamente in festa. Dal 10 di agosto iniziano i festeggiamenti per la Madonna delle Grazie.

Riportiamo il programma così come presente online su Agropolinotizie.

Venerdì 10 agosto , a partire dalle ore 18.15  processione della statua della Madonna per le vie della città. Il corteo percorrerà le vie Petrarca, Serao, Amendola, Battisti, Sella, Giolittti, Bovio, Serao, Torres, San Pio X, Cupa, Campania, Frasso Telesino, D’Acquisto, Lombardia, Taverne, Lazio, Umbria, Giordano, Polo e infine raggiungerà Piazza Vittorio Veneto, dove vi sarà la benedizione e la consacrazione della Città alla Vergine.
Alle 21.30, dopo il rientro della processione in Chiesa, vi sarà uno spettacolo di danza in Piazza Veneto.

Alla mezzanotte, la messa in onore della Madonna delle Grazie presso la chiesa di Piazza della Repubblica.

Sabato 11 Agosto, processione per le vie del paese. Si parte alle 18.30 percorrendo Viale Europa, via Piave, Diaz, Trento, Salerno, C.so Garibaldi, via Amendola, San Francesco, Granatelle, P.zza della Mercanzia, via Mazzini, dei Mille, Patella ed infine vi sarà il rientro in Chiesa. Le processioni dei giorni 10 ed 11 Agosto saranno accompagnate dalla Banda Musicale Città di Agropoli. Al rientro del corteo di fedeli in Chiesa, in Piazza Vittorio Veneto (ore 22.00), inizierà uno spettacolo musicale. A chiudere i festeggiamenti, i consueti fuochi pirotecnici alle ore 00.30 dalla spiaggia della marina.

Published by:

Ferragosto Sannazzareno XXXIII edizione. Calendario ricco per tutti

san nazzarenoA San Nazzareno parte la XXXII Edizione del Ferragosto Sannazzareno. Un importante appuntamento fitto di eventi e programmi. Un momento ricco per turisti e abitanti di San Nazzareno. 

Programma:

Domenica 5 agosto 2012
Palazzo Conte – ore 12.30
Inaugurazione Mostra:
Arti e mestieri antichi a San Nazzaro
a cura di Mario Ibelli e Salvatore Russo

Mercoledì 8 agosto 2012
Fontana Santa ore 21.00
Gli anni di Piero (di Gerry Gherardi)
monologo teatrale comico brillante con Angelo Sateriale
a cura dell’Amministrazione Comunale

Giovedì 9 agosto 2012
Villa Comunale
Concerto: ore 21.30
Revolution#10 – Beatles tribute, Studio years

Sabato 11 agosto 2012
Piazza Roma
Concerto: ore 21.15
Tribal Attack elettro tribal sound
a seguire: ore 22.30
I Compagni di Berta

Domenica 12 agosto 2012
Piazza Roma
Concerto: ore 21.15
Rex Max tribute rock band
a seguire: ore 22.30
Las Karne Murta

Lunedì 13 agosto 2012
Piazza Roma
Concerto: ore 21.15
Pippo e i suoi Pinguini Polari
a seguire: ore 22.30
Martinicca Boison
in chiusura: ore 00,00
DJ elettro swing Ghiaccioli e Branzini

Martedì 14 agosto 2012
Piazza Roma
ore 21.00
Premiazione dei Giochi per bambini
ore 21.30
Animazione artisti di strada con Metamorfosi Art
Concerto: ore 22.15
Sancto Ianne: “Mò Siente!”

Mercoledì 15 agosto 2012
Piazza Roma
Mattino:
Raduno non itinerante di Auto e Moto d’Epoca
a cura di Mario Ibelli e in collaborazione con A.S.A.S. (Automotoclub Storico Antico Sannio)
Concerto: ore 21.00
Antonio Mandato e la All Music Band
Ore 22.00
Premiazioni dei giochi
Giornata Nazionale dello Sport
a cura del Comitato Provinciale
CONI Benevento
e S.S.San Nazzaro calcio a 5
ore 00.00:
Megatombolata

Giovedì 16 agosto 2012
Panorama Belvedere
ore 20,00
Concerto sotto le stelle del Coro Parrocchiale Aurora

Venerdì 17 agosto
Ore 9.30
Caccia al Tesoro I parte
ore 15.00
Caccia al Tesoro II parte


Sabato 18 agosto 2012
ore 10.00
Passeggiata Eco – Enologica

Published by:

Salerno Padula Certosa di San Lorenzo dal 2 agosto al 31 ottobre 2012 “Storie Certosine”

La mostra “Storie Certosine”  si terrà alla Certosa di San Lorenzo, a Padula,(Salerno) dal prossimo 2 agosto 2012.

L’esposizione, allestita nell’Appartamento del Priore della Certosa di San Lorenzo (Padula), è composta da una serie formata da quattro dipinti – olio su tela del XVIII sec (1^metà) – provenienti dalla Certosa di San Martino (Napoli) che raffigurano alcuni momenti di vita certosina all’interno di un Monastero. La mostra, visitabile tutti i giorni, dalle ore 9.00 alle 19.00, tranne il martedì (riposo settimanale, ndr), rimarrà aperta fino al 31 ottobre 2012.

La Certosa di Padula, fondata nel 1306, riconosciuta dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità nel 1998, nel 2002 è stata inserita dalla Regione Campania nel novero dei Grandi Attrattori Culturali, si estende su un’area di 51000 mq tra spazi coperti, chiostri ed aree verdi, ed è il simbolo della continua osmosi tra vita contemplativa e vita vissuta, tra ascetismo e creatività.

Il monumento è visitabile dalle 9.00 / 19.30 (ultimo ingresso alle ore 19.00). Chiusura settimanale il Martedì (intera giornata).

L’ingresso è gratuito per tutti i cittadini appartenenti all’Unione Europea, di età inferiore ai 18 anni e superiore ai 65, per disabili e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria .

L’ingresso gratuito è consentito anche a particolari categorie di studenti o insegnanti (architettura, storia dell’arte,ect.).
Il biglietto, pari a 4 €, è ridotto del 50% per i giovani di età compresa tra i 18 anni e i 25 anni così come per gli insegnanti di ruolo nelle scuole statali italiane.

L’ingresso, invece, al parco della Certosa è gratuito.

Ulteriori informazioni sul sito web della Soprintendenza BAP di Salerno e Avellino www.ambientesa.beniculturali.it / info 089 2573241 / Fax 089 318120 Michele Faiella (Ufficio Stampa) e mail: sbap-sa.stampa@beniculturali.it – Per approfondimenti:I luoghi e gli eventi www.beniculturali.it – Numero verde 800 99 11 99 – Il MiBAC è anche su Youtube, Facebook e Twitter

Published by:

Perchè fermarsi a Sessa Aurunca Archeologia natura e ottima cucina campana

Sessa Aurunca, in provincia di Caserta, sorge tra un’ampia zona collinare e la fertilissima “Piana del Garigliano”. Il suo nome si presume  possa derivare dalla sua felice posizione . La particolare dislocazione  e le 26 frazioni rende  importante tutto il territorio comunale per una produzione agricola altamente differenziata e particolarmente apprezzata soprattutto per quanto riguarda olio e vini noti già nell’epoca.

Da queste terre, fino alle pendici del Massico – da vari anni zona riconosciuta di produzione d.o.c. – proviene quel vino Falerno tanto decantato nella antichità da essere ritenuto un dono del Dio Dioniso alle ospitali genti del luogo. Ben noto a Plinio Orazio, Marziale e Petronio per le sue doti terapeutiche e per il suo gusto asciutto e forte, il Falerno è ancora oggi oggetto di una qualificata richiesta anche dall’estero. Altrettanto pregevole è l’olio.

Le origini di Sessa Aurunca sono antichissime, come testimoniano nel suo  territorio i molti reperti archeologici. Città fondata dagli Aurunci, popoli dell’attuale Campania,diventa proprietà di Roma nel IV secolo,  ed, in età imperiale, il centro urbano arriva ad occupare una vasta area, contando numerosi monumenti.

Il monumento superstite dell’area meglio conservato é certamente il Criptoportico, posto nei pressi del Foro su una terrazza sul lato occidentale dell’abitato, nell’area del convento di S.Giovanni. Posto sotto la terrazza del Criptoportico e al di fuori della cinta muraria é il teatro. La costruzione dell’edificio é stata attribuita al II secolo a.C. 

Di notevole bellezza sono i pavimenti in maioliche della chiesa barocca di Ferdinando Sanfelice, una chiesa facente parte di S. Agostino, il più grande complesso conventuale costruito nel borgo inferiore. Nel borgo superiore c’è la costruzione architettonica artistica del Duomo, un edificio di elevata importanza, costruito in stile romanico. La costruzione ha un portico a tre navate edificato nel corso del 300 con dei pilastri con accanto delle colonne molto antiche. Nella parte interna del Duomo troviamo numerose decorazioni risalenti al 1200 come un pavimento musivo, un pergamo, mosaici come il coevo e candelabri pasquali.

 Il Castello Ducale a pianta quadrata come le sue due torri, ricorda, con l’articolazione della cinta muraria difensiva, lo stile normanno – svevo, mentre nel cortile sono presenti delle bifore risalenti al 400, sicuramente costruite in stile catalano.

Fuori paese a circa 2 km è il ponte Ronaco o degli Aurunci, tra i più importanti ponti romani presenti in Campania per dimensioni e stato di conservazione. Allo stato attuale, ci sono fondamentalmente due vie per accedervi. La prima è a 4 km. circa scendendo dalla via Appia e seguendola verso destra per poi percorrere, dopo 3,5 km, una breve stradina. L’alternativa è a 2,5 km scendendo sempre dalla via Appia e, al bivio di Mondragone, prendendo una strada incassata, a destra. Realizzato in età traianea, nella prima metà del II secolo d.C., esso era parte integrante del collegamento viario tra Suessa, l’Appia e Sinuessa.

Menzioniamo ancora un piccolo centro abitato, situato proprio  alle pendici di un vulcano che ha smesso la sua attività da ormai molto tempo. Presso dei castagneti del parco regionale della Roccamonfina e Foce Garigliano, l’abitato è fonte di interesse turistico per la tranquillità del paesaggio e per la buona cucina locale.

Non solo arte a Sessa Aurunca ma la città vi  stupirà per la varietà di piatti tipici locali tra cui spicca il pesce sempre fresco proveniente dal vicino Golfo di Gaeta, e cucinato in versioni sempre diverse. E ancora ravioli ripieni di zucca, le  uova locali davvero eccezionale e non può mancare la mozzarella di bufala campana DOP .

Published by: