EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Grecia

Viaggi in Grecia, i consigli della Farnesina

La Grecia è una delle località più ambite dal turismo internazionale. Un patrimonio storico senza paragoni, archeologia, natura e cibo sono fra le principali attrattive di questo Paese che, nell’ultimo periodo, sta attraversando una situazione politica ed economica piuttosto instabile.

Sono tanti gli italiani che hanno già prenotato le loro ferie in Grecia e che ora temono di dover rinunciare all’agognato viaggio. La Farnesina ha fornito una serie di indicazioni pratiche rivolte a tutti coloro che hanno intenzione di visitare il Paese ellenico.

Per quanto riguarda i pagamenti bisogna ricordare che il limite per i prelievi di 60 euro non riguarda gli stranieri ma, è possibile che si vada incontro a difficoltà nel reperire denaro in contanti. Inoltre, bisogna tener presente che non sempre e non ovunque è possibile pagare con la carta di credito ed è quindi necessario essere in possesso di soldi liquidi. E’ importante valutare attentamente le necessità economiche alle quali si andrà incontro e rifornirsi di soldi prima di partire.

Continue reading

Published by:

Una farfalla chiamata Astypalia

Una farfalla chiamata AstypaliaSettembre, ultimo scampolo d’estate; ultimo mese per godersi una vacanza tranquilla senza il caldo afoso d’agosto. Una meta consigliata, per coniugare tranquillità, sole e mare è  Astypalia, un isola greca dell’Egeo, situata a metà strada tra tra l’arcipelago del Dodecanneso e quello delle Cicladi.

L’isola, somigliante ad una farfalla per via della sue ampie coste frastagliate e del piccolo istmo che la divide a metà, è caratterizzata da una natura selvaggia che custodisce fiori e piante rare, mentre lungo le coste vi si possono trovare intere colonie di foca monaca. Qui si può abbinare una salutare camminata lungo i vecchi sentieri e le mulattiere che attraversano l’isola, con un bagno nel suo mare cristallino, godendosi il sole sdraiati sulle spiagge quasi deserte oppure, per gli amanti della pesca o del diving, scoprirne i fondali ricchi di fauna e flora marina.

Le spiagge più belle sono nella zona del villaggio di Livadi, ricca di baie e calette nascoste. Ricordiamo  Kaminakia, Aghios Nikolaos, Aghios Konstatinos, mentre vicino al villaggio di Maltezana troviamo quella attrezzata di Analipsi, una mezzaluna di sabbia dorata, dove spiccano due splendidi isolotti disabitati: Konoupa e Koutsomit.

Il Capolugo dell’isola è Chora, un villaggio arroccato su una collinetta dominata da un imponente castello d’epoca  veneziana, al cui interno si trova la bellissima chiesa di Panaghia Tou Kastro.  Il paese degrada dolcemente verso il mare, con un dedalo di stradine lastricate, costeggiate da casette a due piani dai balconcini colorati, scalinate, terrazze vista mare con negozi, caffetterie e ristorantini e bellissimi mulini a vento.

Vicino a Chora troviamo un’altra località, Pera Gialos, il vecchio porto dell’isola, con i suoi negozietti caratteristici e la sua spiaggia. Da qui salpano, ogni giorno, caicchi ed altre imbarcazioni che accompagnano i turisti verso le spiagge e le isolette non facilmente raggiungibili ed organizzano piacevoli tour negli arcipelaghi

Non dimentichiamo, poi,  di visitare Livadi, un un incantevole villaggio situato nella più bella valle dell’isola, ricca di alberi da frutta, agrumeti, vigneti e fiori, che si affaccia sul mare con una stupenda baia.

Published by:

Gli stupendi tramonti di Amorgos

Gli stupendi tramonti di AmorgosLe Cicladi sono una classica meta turistica, per chi ama una vacanza a contatto con la natura. Mykonos e Santorini sono le più conosciute, ma anche Amorgos non ha nulla da invidiare. Un mare blu, tramonti da sogno, una natura incontaminata e le tipiche casette bianche e blu, trasmettono al turista un senso  di quiete. Qui la movida non è di casa, per cui sembra di vivere in luogo fuori dal tempo, dove si ci può ritemprare dallo stress della nostra vita frenetica.

Passeggiando nel pittoresco villaggio di Katapola, nella zona occidentale dell’isola, non si potrà non essere attratti dalle barchette colorate dei pescatori ormeggiate nel porticciolo o dagli oggetti di artigianato locale esposti nei caratteristici negozietti, senza però dimenticarsi di sedersi in una delle svariate taverne della zona per assaggiare specialità locali a base di formaggio feta, come la squisita Tyropita cheese pie o le melitzsanes forno metyri. La sera, illuminata dalle lanterne dei vari locali, il Kafenion Naftilia, un tipico bar del posto, apre le sue porte per farvi entrare in un mondo affascinante fatto di vecchie foto e profumo di caffè, pistacchi e ouzo, un distillato a base di mosto d’uva, sia fresca che passita, e anice.

Da Katapola, percorrendo una delle strade con scorci panoramiche mozzafiato, costeggiando il monte del Profetas Elias, che, assieme al monte Kraukellos, sono gli unici rilievi dell’isola, si arriva a Chora, il Capoluogo, dove il verde delle colline che la circondano, contrasta con il bianco candido delle tipiche case, incorniciate con infissi di un blu intenso, mentre nel bellissimo dedalo di vie, contornate dai tavolini colorati delle taverne e dei bar, fanno bella mostra bouganville, rododendri e gerani. Da visitare le circa 40 chiese, risalenti al periodo Bizantino e post Bizantino.

L’ultimo gioiello di Amorgos è il borgo di Aegiali, che si compone dei 3 borghi: Langada, Potamos e Tholaria. Aegiali si affaccia su una baia a mezza luna, contornata da spiagge di sabbia fine e dorata ombreggiate da alberi di Tamerici. Grazie al facile accesso alle spiagge e alla comodità di avere negozi a pochi passi di distanza, il borgo è un luogo ideale ideale per famiglie con bambini.

Published by:

Paros, l’isola dei melograni

Paros, l'isola dei melograniLe Cicladi, bellissimo  arcipelago dell’Egeo, da sempre mete frequentatissime del turismo di massa. Fra tutte queste bellezze naturali, ve ne una dove baie incontaminate, giardini di melograni e alberi da frutta la rendono un piccolo Eden: Paros, nota, fin dall’antichità, per una qualità di marmo bianco molto pregiato.

Paroikia, il capoluogo, è una graziosa cittadina con le tipiche casette bianche, all’interno delle quali si aprono suggestivi cortili arricchiti di alberi da frutta. Lungo le sue strade ci appaiono vecchie chiese, botteghe, caratteristici caffè e ristorantini con terrazze vista mare. Paroikia ha anche luoghi di interesse storico, come la Chiesa di Ekatontachoni, detta delle cento porte,  il Museo Archeologico con importanti reperti della Grecia arcaica e classica e possente Castello Veneziano eretto su un promontorio che domina le bellissime spiagge nella zona, Krios e Agios Fokas. Vicino alla cittadina si trovano anche le famose cave di marmo bianco e i monasteri di Christou tou e di Longovarda. A nord dell’isola troviamo Naoussa, con i suoi vicoli bianchissimi, il porticciolo e le belle spiagge di sabbia color oro; anche qui vi è un bellissimo Castello risalente al XIV secolo.

Volendo gustare la semplicità dei tipici villaggi di pescatori, bisogna recarsi nella parte meridionale di Paros. Qui, affacciato ad un piccolo golfo troviamo Aliki, con le sue suggestive spiagge dorate,  Chrisi Atki, la cui spiaggia e meta dei surfisti, Drios, Pounda, Messada e, proseguendo verso est, i villaggi di Kepidi, Marmora, Tragoulas e Kephalos, dove si erge  il Monastero di Sant’Antonio.   In ultimo non dimentichiamoci di una passeggiata in uno stupendo paesaggio da fiaba: la Valle delle farfalle, dove, tra maggio e agosto, gli alberi della valle si ricoprono di coloratissime ed eleganti farfalle.

Published by:

Kastellorizo una vacanza nella vacanza Uno dei posti più suggestivi del Mar Egeo

Kastellorizo una vacanza nella vacanza Uno dei posti più suggestivi del Mar EgeoKastellorizo e’ un’isola veramente bella, un piccolo gioiello non contaminata dal turismo di massa perchè difficile da raggiungere.

Kastellorizo, in un’atmosfera di sospensione dalla quotidianità, di dolce fuga dalla realtà, e’una delle isole greche più lontane dall’Italia, che si affaccia sulle coste turche. Per arrivarci occorre prendere un volo per Rodi e poi il traghetto oppure un aereo locale che effettua pochi voli alla settimana.

Kastellorizo è un mare di silenzi, un’atmosfera non comune alle altre isole greche. Qui siete nella pace più assoluta, lontano dagli echi di un’estate all’insegna del rumore e del caos. Il suo porto è un’insenatura naturale, attorno a cui si svolge tutta la vita dell’isola. I centri abitati sono costituiti da due borghi Pigadia  e Chorafia . Qui la tranquillità e la suggestività del luogo sono incomparabili. Le dimore tradizionali, a due e tre piani sono veramente caratteristiche, mentre la passeggiata attorno al porticciuolo e nei vicoli lastricati rappresenta veramente un’esperienza unica per via delle bellezze di quest’isola che venerava Zeus. Non ci sono bar o discoteche, ma taverne o  caffè dove è piacevole di passare le serate. Dominato dall’alto il Castello dei Cavalieri di San Giovanni, il lungomare Kastellorizio è ricco di taverne con possibilità di mangiare a prezzi molto contenuti, la cucina tradizionale greca.

L’unico villaggio dell’isola è Megisti, altro nome di Kastellorizio, con le sue case verniciate di colori brillanti. A Megisti c’è un museo del folklore e archeologico che merita una visita, ed alcune chiese di particolare interesse . Per chi ama il trekking, verso l’ora del tramonto suggeriamo una bella passeggiata su in collina al vecchio monastero, che vi regalerà un’emozionante veduta di tutta l’isola.

A Kastellorizo poche sono le spiagge , ma molti stupendi gli accessi al mare : lungo il percorso che collega l’abitato di Megisti, con una bella spiaggia sabbiosa, al porticciolo di Mandraki si trova Sfaghias, sotto al castello. Ci sono poi spiaggette raggiungibili con una qualsiasi imbarcazione o anche a nuoto. Si può prendere una barca e fare il giro dell’isola facendo una sosta alla grotta Fokiali o visitare l’isolotto di Agios Georgios e fare a nuoto il giro dell’isolotto, con fondali molto belli.
A Faros, sul promontorio, ci sono scalini per scendere al mare .

Published by:

Sifnos, piccolo gioiello delle Cicladi

Sifnos, piccolo gioiello delle CicladiIl Mar Egeo è trapuntato di bellissime isole che si specchiano nelle sue acque turchesi, Rodi, Chio, Mikonos, Santorini sono fra le più conosciute dagli estimatori delle vacanze in assoluto relax. Nelle gruppo delle Cicladi, però, vi è un isola poco nominata, ma con un paesaggio veramente unico: Sifnos.

L’isola di Sifnos, pur non essendo estesa, è costellata di spiagge dorate, dove ancora si avverte la presenza di una natura selvaggia, sopratutto percorrendo i sentieri a picco sul mare, lungo i quali sono incastonate bianche chiesette. Qui la pace regna sovrana e durante il giorno si può godere di un clima piacevolissimo, grazie al  Meltemi, un vento che spira da nord, che sparge per tutta l’isola il profumo dei ginepri e degli oleandri.

Il suo capoluogo è Apollonia, con le sue caratteristiche stradine lastricate in pietra e le case di un bianco candido, contrastato dal colore dei glicini che ne coprono i cortili. Il suo porto, unico punto di accesso all’isola, è Kamares,  un villaggio dove si godono i più bei tramonti dell’isola.  Le fanno, poi, da damigelle altre località,  come  Kastro, Bathi e Cheronissos, bellissimi villaggi di pescatori e  Chrysopigi, uno dei luoghi più suggestivi di Sifnos, Qui, lungo una lingua rocciosa, sorge  il Monastero della Madonna, dove è conservata l’icona della protettrice dell’Isola, Panayia Zoodòchou Pyghìs. Se si vuole apprezzare appieno tutta la bellezza di Sifnos, basta salire verso il monastero di  Profitis Ilias, da dove si gode un panorama che lascia senza fiato.

Anche le spiagge dell’isola hanno un fascino suggestivo, non essendo ancora meta del turismo mondano e, inoltre, sono facilmente raggiungibili. La più bella è sicuramente  Apokoftos, ma ve ne sono anche di più tranquille , come  Faro,Vathi e Cheronissos. Per famiglie con bambini, la più consigliata è quella di  Agia Marina, nei pressi di Kamares.

Vale la pena gustare anche i piatti della cucina greca tipici di Sifnos, dal gustosissimo ouzo, fatto con  polpettine, formaggi, olive e tzatzìkì, (una salsa con yogurt, aglio, menta e cetrioli), al  pasticcio di melanzane con ragù di carne e besciamella(mousaka) oppure ai dolmà, involtini di foglia di vite con ripieno di riso e carne, tutti accompagnati da un contorno di insalata alla greca, fatta con pomodori, peperoni, olive nere e cipolla rossa, con aggiunta di fèta, il formaggio del luogo.

In alta stagione i collegamenti con l’isola di Sifnos sono giornalieri, con traghetti che partono dai porti del Pireo, da Kithnos, da Serifos e da Milos.

Published by:

Imerovigli l’angolo magico di Santorini

Imerovigli l'angolo magico di SantoriniImerovigli è la localita’ al mare ideale dove  trascorrere un weekend o una settimana di relax, Classificata da Trivago, prima meta preferita del Mediterraneo.

Imerovigli, a 2 km da Fira, è una delle mete più famose di Santorini  nell’arcipelago delle Cicladi.  Imerovigli, nonostante d’estate sia molto frequentata dai turisti è un luogo di tranquillità assoluta.
Costruito su una ripida scogliera, a quasi 300 metri sul livello del mare, il villaggio è collocato alla maggiore altitudine. Il suo nome deriva dalle parole imera, che significa giorno e vigla, che significa torre di controllo. Il villaggio, che gode di una posizione privilegiata, ricopriva un importante ruolo difensivo nei confronti delle invasioni dei pirati. Oggi da qui si gode un  panorama magnifico sui vulcani. 

Imerovigli con le case tutte bianche, abbaglianti e ben sistemate con fiori di tutti i colori nelle corti e gli hotel armonizzati con l’ ambiente  offre agli occhi del turista uno spettacolo insuperabile. La stada costruita di pietre che va verso il quartiere Firostefani e la capitale Firà è incastonato tra muretti a secco mentre che si stagliano in uno scenario di  campi biondi.

Il castello di SKaros, da cui si gode uno splendido tramonto, ha una lunga storia che si può rivivere  con  una visita a piedi seguendo il viottolo che unisce la roccia con Imerovigli . Da qui lo sguardo spazzia sulla caldera. rechiamoci anche alla piccola chiesetta di campagna che si trova proprio di fronte a SKaros

Assolutamente da non perdere inoltre la Cappella di Theoskepasti, costruita su una roccia enorme sopra la caldera. gironzolare per i negozi e ammirare le chiese dalla cupola blu. Se siete con la famiglia potete  trascorrere una giornata di divertimento al parco acquatico di Perissa o provare il go-kart ed il mini golf.

Imerovigli non dispone di una sua spiaggia, ma ci sono molte bellissime spiagge facilmente raggiungibili a solo un chilometro dal paese.  La sabbia qui è vulcanica, come sul resto dell’isola, ma il mare è ineguagliabile.

 

Published by:

Un viaggio a Cefalonia la più grande isola greca dello Ionio

Un viaggio a Cefalonia la più grande isola greca dello Ionio L’isola di Cefalonia è tra le più estese tra le isole della Grecia, ed è la più grande isola nel Mare Ionio .  Tutto lo Ionio è noto per le sue spiagge e Cefalonia non risulta un’eccezione. La capitale della prefettura di Cefalonia e Itaca. E’ chiamata l’isola del capriccio, dal numero degli inconsueti elementi dell’ isola. La linea costiera con una lunghezza di 254 km, rivela una marcata divisione orizzontale.

Le spiagge di Cefalonia sono note per le loro acque pulite. La spiaggia più nota è Myrtos che è stata caratterizzata una delle spiagge più belle del mediterraneo. Alla zona orientale dell’isola le coste sono accessibili mentre nel ovest le coste sono rocciose e scoscese.  Innumerevoli baie con acque di color azzurro-verde, bei paesi montuosi, piccoli porticcioli pittoreschi ed anche tante altre cose da scoprire visitando Cefalonia.
Lingue di terra penetrano nel mare, formando la penisola di Palikis nel lato ovest e di Elios-Pronni nel lato nord, mentre il mare crea ampie baie. I porti principali sono quelli di Sami, di fronte ad Itaca, e di Argostoli. Le particolarità geologiche dell’ isola sono le grotte, quella di Drogarati e la grotta marina di Melissani.

Per quanto riguarda le attrazioni, i più importanti siti sono il Museo Archeologico di Argostoli, il Museo Navale e Ambientale di Fiskardo, con informazioni sulla storia dell’ isola, la vita marina e le bellezze naturali, il Museo di Storia Naturale di Cefalonia e Itaca, a Daygata, Il Museo Ecclesiastico del Sacro Monastero di Sant’ Andrea Milapidia, dove sono esposte reliquie ecclesiastiche, dipinti, quadri e affreschi e il Monastero di San Gerasimos (o Nuova Gerusalemme).
I vini prodotti dall’ isola fanno parte della tradizione di Cefalonia, soprattutto quello di Rompola con diverse varietà, mentre la cucina include i ben noti piatti tradizionali di Cefalonia, come la pastitsada e aliada.
Situato al centro a breve distanza da Patrasso l’isola si può raggiungere o in barca o in aereo. I collegamenti per nave sono  diversi: dal porto di Patrasso, di Kyllini, di Astakos, di Itaca, di Zante e di Lefkada. L’aeroporto internazionale di Cefalonia (EFL) è situato tra Lassi e Minies, 8km al sud di Argostoli. Il trasporto da e per l’aeroporto si fa in tassi, in macchina o in autobus. Si realizzano voli quotidiani verso Atene (durata del volo 45 minuti) ma anche voli internazionali nei mesi estivi.

Published by:

Una stupenda crociera fra mare e terra in Turchia

Caicco-Wondergulets-GroupIl programma per l’estate 2013 della Wondergulets Group, è arricchito da offerte che abbinano alle crociere esclusive sui caicchi, le tipiche imbarcazioni turche, il soggiorno in strutture sulla terra ferma.

Andando nel dettaglio,  la Wondergulet Group da la possibilità di trascorrere una settimana, prima o dopo la crociera, in un residence che sorge in un grazioso villaggio ad Ortakent a pochi chilometri da Bodrum, il porto d’imbarco, servito da un mini bus a tutte le ore del giorno.
Il residence è immerso nel verde in una posizione tranquilla, a 100 metri da una delle più belle spiagge di Ortakent, la cui bellezza e pulizia del mare, gli hanno valso la Bandiera Blu.
Gli spaziosi appartamenti del residence, dotati di tutti i confort, sono composti da una ampia sala,  con cucina a vista dotata di due camere doppie con proprio bagno, una cassetta di sicurezza, un grande balcone con tavolo, affacciato sulla piscina ed una cucina a vista dotata di lavatrice e di lavastoviglie. Se si vuole visitare i vari siti di interesse storico del territorio, nell’offerta è compreso anche il noleggio di un’auto.
Durante la crociera con i caicchi, si esploreranno baie e insenature incantevoli, raggiungibili solo via mare, che fanno da corona al Mar Egeo.

Il costo del soggiorno nel residence, che comprende anche la pulizia giornaliera, è di 880,00 euro a settimana. Per quanto riguarda la crociera, invece, i prezzi variano in base al periodo scelto; vanno da un minimo di 910,00 a 1.150,00 euro a persona. Le imbarcazioni usate per la crociera, sono tutti caicchi di categoria superior, con ambienti confortevoli e cabine dotate d’aria condizionata e con il proprio bagno e box. Le imbarcazioni sono in grado di ospitare fino a 16 persone oltre.

Published by: