EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Croazia

Idee, viaggi, itinerari in Croazia, perla dell’Adriatico

Con la SNAV in Croazia

Croazia Navi e Traghetti

Con la SNAV in CroaziaCroazia, Paese europeo con legami storici con L’Italia. Le sue coste, bagnate dal Mar Adriatico, sono una meta turistica rinomata e per chi ama la pesca d’altura. Ricco di testimonianze storiche, artistiche e religiose, è un luogo ideale per passare una vacanza romantica e visitare città come Dubrovnik, Zara, Hvar e Medjugorje, luogo di pellegrinaggio del culto mariano. La Croazia, per la sua caratteristica carsica, ha molte grotte che racchiudono tesori di rara bellezza, come la famosa Grotta Azzurra (Modra spilja) a   e la Grotta del Drago (Zmajeva Špilja) sull’isola di Brac.

Dall’Italia, oltre che in auto, è raggiungibile via mare con traghetti  che partono da Ancona e da Spalato. La SNAV, compagnia amatoriale privata, offre un pacchetto viaggio per la Croazia al prezzo di 180 euro. Il pacchetto comprende biglietto andata e ritorno per 2 persone + auto al seguito. Il biglietto può essere prenotato online sul sito web della Compagnia. L’offerta è valida fino al 19 Maggio 2013.

Published by:

Spalato, bianco porto dell’Adriatico, una perla di Dalmazia

Spalato, Split

Spalato, Split foto di Proprietà

Split, Spalato, bianco porto dell’Adriatico, dal mare ti accoglie con tutto lo splendore tipico di una città Mediterranea. Qui è Dalmazia, un lembo di terra continentale bagnato dall’azzurro Adriatico.

Split, conosciuta come Spalato dagli italiani, è una bella città della Dalmazia, una meta incantevole che saprà regalare a tutti maree di nuove sensazioni

Innanzitutto arrivare a Spalato non è difficile, il vicino aeroporto è uno scalo internazionale, ceto, dall’Italia è bello anche attraversare il placido Adriatico, con meno di 100 euro e qualche ora di navigazione si arriva a destazione. Con le offerte della Snav in qualche ora si attraversa l’Adriatico ma per chi scegli il Low Cost ottimo risulta essere  il traghetto della BlueLine che offre un viaggio a meno di 50 euro in traghetti confortevoli.

Una volta giunti a largo di Split le verdi colline, le isole dalmate e il maestoso Palazzo di Diocleziano sembrano volerci abbracciare.

Una volta a terra, marmi bianchi e lucenti della Riva ci accompagnano tra moderno ed antico in una città senza tempo.

Ineguagliabile è quel mix di cultura, sapori e profumi tutti spalatini capaci di rapire il cuore a qualsiasi turista curioso.

Il bianco del marmo e dei calcari tipici della vicina isola di Brac accompagnano il nostro camminare per il centro della città, meravigliosamente conservato e passato quasi intatto nei secoli, nelle svolte epocali, attraverso guerre, regimi e guerre. Split, da qualche tempo ha rinnovato il suo salotto buono, così passeggiare nel lungo mare, Riva, tra maestose palme verdi che colorano e contrastano con la pavimentazione bianca rende il luogo accogliente per una allegra e splendida movida che non teme le stagioni. Qui, lungo la Riva, un continuo parlare lingue e dialetti senza frontiere rende il porto adriatico una città completamente europea. Locali, bar, ristoranti poi sorrisi e cordialità fanno da graditissimo contorno a succulenti menu’.

Sull’Adriatico si affaccia anche il maestoso Palazzo di Diocleziano, vestigia romana, che ricorda gli antichi splendori spalatini, visitarlo e camminarci dentro è una esperienza indimenticabile che va fatta da tutti, chi ama la storia e la cultura farà un tuffo nel passato mentre chi poco conosce avrà l’opportunità di tuffarsi nell’era romana. Proseguendo poi nel  camminare tra le viuzze del centro storico , pace e serenità verranno incontro con gioiosa naturalezza. Camminare per piazze, vicoli e strade a Split  è attraversare un immenso albo di stili architettonici, qui infatti si  possono scorgere edifici in stile  romanico accanto a quelli di epoca  barocca per passare bruscamente al  liberty e giungere al contemporaneo, il tutto ben alternato con le architetture autoctone.

Spalato, Split

Spalato, Split foto di Proprietà

A soli 30  minuti di cammino dal cuore pulsante di Spalato, una immensa collina, la Foresta Marjian accoglierà chi vuole respirare l’aria pura dei pini, le verdi agavi faranno compagnia a splendidi angoli di lavanda, ma da qui  sopratutto si può osservare dall’alto la penisola spalatina. A perdita d’occhio panorami indimenticabili,da un lato la skyline cittadina con tutte le varianti architettoniche che si possono immaginare, dalle storiche chiese, alle cattedrali, alle semplicissime e abitazioni locali, palazzi ed ovviamente modernissimi grattacieli dall’altro l’azzurro del mare e le isole croate.

Tornati in città una breve passeggiata al colorato bazar ci farà assaporare il mix di antiche culture che qui hanno imparato a vivere in armonia. Qui nel mercato locale c’è di tutto per tutte le tasche e, nelle bancarelle i prodotti si possono anche gustare, tante tipicità locali e mediterranee fanno bella mostra di sè.

Una città, Spalato, da visitare  e da vivere con un pò di tempo, pazienza e tanta curiosità.

Published by:

Vacanza a Dubrovnik ‘il Gioiello dell’Adriatico’

Dubrovnik ,giustamente chiamata ‘il Gioiello dell’Adriatico’,è imparagonabile agli altri luoghi della Croazia. Ricca di storia e cultura, possiede posti tranquilli per il riposo come anche quelli pieni di divertimento indimenticabile, perfetti per il campeggio e le escursioni.

Ancora oggi  Dubrovnik  racchiude al suo interno un centro storico tra i più belli e meglio conservati di tutta la costa dalmata ed è proprio qui che possiamo riscontrare tutta l’ampiezza della sua storia seguendo la centrale via rettilinea ove si affacciano palazzi gotici e rinascimentali, sino ad arrivare alla piazza della Loggia,al palazzo Sponza e alla Torre dell’orologio e alla chiesa di San Biagio,in stile barocco veneziano

Da non perdere è la piazza delle Erbe, dove si svolge il mercato della città. Come interessante è  una passeggiata nel quartiere di Pustijernasituato a ridosso delle mura meridionali, ricco di strette vie e suggestivi scorci.  Un simpatica esperienza per osservare la città in tutto riposo è salire sulla funivia che vi porta in giro, sospesi nel cielo, sopra i tetti della città.

I milioni di turisti che giungono in questa città possono rendere le spiagge principali insolitamente affollate per un paese che è una spiaggia naturale sull’Adriatico. Il lungo ed ampio litorale è per lo più ciottoloso, bagnato da un bellissimo mare cristallino e trasparente, ideale per nuotare e fare il bagno La spiaggia più vicina al centro cittadino, è ovviamente tra le più pittoriche, ma anche la più caotica, se ci spingiamo più avanti , a nord verso Zaton o a sud verso Cavtat, troveremo quello che andiamo cercandot angoli poco battuti e splendidi: spiaggette di sabbia dorata mista a ghiaia, bagnate da un bellissimo mare cristallino e trasparente e delimitate da una scogliera rocciosa.

Il Festival annuale di estate di Dubrovnik è l’evento culturale più importante dell’anno . Le chiavi della città vengono concesse agli artisti che, diventando i “governatori” della città, offrono a tutti coloro che si trovano a Dubrovnik, un mese di attrazioni e divertimento. Ogni fine estate emozionante è il festival di musica da camera internazionale che  ospita gli artisti di tutto il mondo.

 

Published by:

L’Istria romantica

Istria, territorio ricco di storia  e di paesaggi incontaminati. Terra con sottili legami che la uniscono all’Italia, anche se le due guerre mondiali le hanno divise; infatti ora è parte integrante della Croazia e le lingue parlate sono l’italiano e il croato

Le sue coste sono sempre state legate al mare; in passato le sue insenature offrivano riparo alle navi e piccoli villaggi di pescatori animavano queste coste. Ora sono divenute mete turistiche con spiagge bianche seminascoste, baie e scogli rocciosi.

Partendo da Trieste, si passa per Savudrija(Salvare) col suo caratteristico vecchio faro e, proseguendo lungo la

Novigrad

costa, si attraversano Umag (Umago) e Novigrad (Cittanova), cittadine ricche di influenze veneziane. Se si vuole vivere una vacanza attiva si può andare a Porec (Parenzo); città costruita in stile gotico veneziano, come testimonia la Basilica Eufrasiana dichiarata  patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Fù edificata intorno alla metà del VI secolo dal vescovo Eufrasio in stile bizantino e i mosaici che ornano la facciata e l’interno, sono un bellissimo esempio dell’arte di quel periodo. Chi ama il romanticismo, la meta ideale è Rovinj(Rovino). Passeggiando per le sue vie si ci sentirà trasportati nel passato. La costa alta e i muri delle case costruite sulle rocce la proteggono dal mare, mentre

Arco di Balbi

spesse mura antiche la cingono sulla terraferma. Per entrare nella città vecchia si passa dall’Arco dei Balbi; qui, oltre che gustare la medioevalità del luogo, si può visitare la Chiesa di Santa Eufemia, un edificio barocco in stile veneziano dedicato alla Santa e martire, il cui sarcofago arrivò dal mare nell’Ottocento. Bello anche il parco di Punta Corrente, il più grande giardino botanico della costa orientale dell’Adriatico; la riserva ornitologica di Baia Palù e la Cava Monfiorenzo, monumento geologico protetto.

Pola

Eccoci  a Pula (Pola). Le sue origini risalgono al mito di Giasone e gli argonauti,  e fu abitata dagli istri, i romani e i veneziani; divenne, poi, un importante porto austriaco. Attualmente è il più importante centro culturale ed economico dell’Istria. A Pola si trovano l’Arena, uno dei più belli anfiteatri romani del mondo; poi chiese paleocristiane, palazzi in stile barocco e le ville del periodo austriaco. Un’ altra grande attrazione della città sono le bellissime isole di Brijuni (Brioni), sede di un parco naturale tra i più ricchi d’Europa dove si possono trovare esemplari di mufloni, daini, scoiattoli e lepri che girano liberi nel loro ambiente naturale.

 

Published by: