EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Category Archives: Consigli

A Stintino il 18 agosto la sagra del maiale allo spiedo

Ricco cartellone di appuntamenti sino a fine mese: dal 25 al 27 la regata di vela latina e “Isola in vetrina”.

Stintino 16 agosto 2017 – Un appuntamento al giorno sino a fine mese accompagnerà stintinesi e turisti in questa seconda meta di agosto. Dopo i fuochi d’artificio, organizzati lo scorso 14 agosto dal Comune per festeggiare i 132 anni del paese, il cartellone degli eventi predisposto dall’assessorato comunale alla Cultura e Spettacoli, guidato da Francesca Demontis, regalerà ancora tante emozioni. Due gli eventi clou del mese, dal 25 al 27: la regata di vela latina, arrivata alla 35esima edizione, e “Isola in vetrina”, la rassegna promozionale di prodotti della Sardegna. Venerdì 18 agosto, intanto, tutti in piazza dei 45 per la sagra del maiale allo spiedo. Continue reading

Published by:

Roccamaris Tango Disìu e le Musiche dei Porti al Castello di Roccella con Scalo a Ponente

Il Castello di Roccella ospita la compagnia Tango Disìu-Le Musiche dei Porti e il suo Scalo a Ponente per la IV edizione di Roccamaris. Incontri d’estate al Castello.

Un viaggio artistico-musicale tra il ricco immaginario del tango, la musica d’autore e popolare siciliana e le musiche dei porti con la ricchezza delle esperienze e dei vissuti delle loro genti che vedrà come palcoscenico il Castello di Campofelice.

Tango Disìu è il nome di una comunità di gente d’arte raccolta intorno all’ispirazione comune che le culture dei “popoli di mare”, le vite delle città di porto del mondo, offrono.

Nato da una esigenza dei percorsi artistici ed umani personali degli artisti coinvolti, Tango Disìu è un “desiderio”, un importante divertissement, che prende forma, di volta in volta, fra i ricercati ma naturali dialoghi sonori del musicista di “guitarra de tango” Francesco Maria Martorana, primo ideatore del Lavoro, e una serie di altri artisti dalle provenienze ed estrazioni più disparate.

Tango Disìu è strutturato sulla base di esperienze ed incontri fra “portatori di conoscenze lontane”, fra Sicilia e Argentina, fra il Mare Nonstrum e l’Oceano del porto fluviale, che si riconducono ad unità radicate a medesime origini siciliane e italiane che non disdegnano mai di intrecciarsi a quelle di ogni altra provenienza; è, quindi, il lavoro di numerose persone i cui contributi sono evidentemente diversificati.

Le produzioni del Gruppo sono lavori che affondano le radici nel ricco immaginario del tango rioplatense, nella musica d’autore e popolare siciliana, nel fado lisboeta e nel comune sentire che fluisce “per mare” fra queste musiche e le loro genti.

Tango Disìu parla di Tango e Desiderio; due cose che solo nell’animo umano hanno patria: siamo artigiani e artisti naviganti, a volte felicemente privi di bussole e smarriti sin rumbo, senza meta.

In ognuno, prima o poi, si incide un disìu, questo o quel desiderio appassionato.

Questa passione potrà germinare? E’ questa la domanda di fondo che il gruppo si pone. Un “Porto” – di mare, di terra o dell’anima – è il luogo d’incontro per eccellenza; un “porto di mare”, per la musica e per la Vita, Palermo. E la Sicilia. Non si possono ricordare tutti i nomi che, qui, hanno raccontato, previsto o profetizzato “como se puede mezclar la Vida”.

Ma fra le poche certezze una affiora spesso, e tiene viva la speranza: “La mejor salsa del Mundo es el hambre”. “La migliore salsa del Mondo è la fame”, scriveva Cervantes. Speriamo nella gente che ha fame di cose belle; di tornare a vantarsi di avere esperienza.

Appuntamento con Tango Disìu e Roccamaris venerdì 11 agosto 2017 a partire dalle 21.30 al Castello di Roccella.

Per informazioni:
+39 3204561769 
Prossimi appuntamenti
21 agosto h. 18.30
Presentazione del libro
Segnare la differenza di Francesca Cicero
23 agosto h. 21.30
Notte Bianca al castello
con Alejandra Bertolino Garcia & Duende Sur
in Suoni dai Meridioni del Mondo della tradizione Siciliana, Arab-Andalus, Spagnola
24 agosto h. 21.30
Amare et bene velle
evento teatrale a cura di Carlo Rao, con la partecipazione del maestro Diego Cannizzaro
27 agosto h. 21.30
Francesco Buzzurro
in concerto
29 agosto h. 21.30
La Casa di Natasha
pièce teatrale a cura dell’Ass.ne Culturale Teatro Casale – Gruppo “Non siamo poetesse”
inserito nella Rassegna Teatrale Nino Lo Forti – II edizione

Published by:

Primavera Sulcitana: IGLESIAS, CARBONIA, TEULADA

Il cuore del Sulcis Iglesiente è pronto a battere al ritmo di Primavera Sulcitana. Terzo anno per l’evento itinerante – all’insegna del gusto e delle culture locali – imbastito dall’associazione diretta da Alessia Littarru – nel bel mezzo della stagione che scivola verso il periodo estivo. Il 6 e 7 maggio ad Iglesias, il 13 e 14 maggio a Carbonia e il 20 e 21 maggio a Teulada: lo start di Primavera Sulcitana si avvicina sempre di più. E allora, ecco i principali eventi organizzati in sinergia con le amministrazioni comunali e le associazioni locali.

Continue reading

Published by:

Pasqua: idee vacanza last minut

La festa di Pasqua ricorda la resurrezione di Cristo e coincide con la fine della quaresima. La data della Pasqua è mobile ed è calcolata secondo l’equinozio di primavera; quest’anno il giorno di Pasqua cade domenica 16 aprile 2017 mentre il lunedì successivo è il lunedì dell’angelo, noto anche come pasquetta. Pasqua e pasquetta rappresentano il primo ponte della bella stagione e in molti si preparano a trascorrerlo fuori casa. Le tradizioni di Pasqua sono legate al consumo di alimenti particolari che indicano la resurrezione e la rinascita della vita, come le uova. Per Pasqua e pasquetta è possibile visitare monumenti, partecipare a gite o a bellissime escursioni. Per la Pasqua del 2017, vi suggeriamo delle destinazioni particolari, come la riserva del parco del Po, il Lago di Como e il monastero di Torba.

 

Continue reading

Published by:

I dintorni di Abano terme: un territorio da visitare ai piedi dei Colli Euganei

Abano Terme si sviluppa all’interno del territorio dei Colli Euganei, in una zona che comprende suggestive località in pianura, come Montegrotto e il Castello del Catajo, Este, Monselice e Montagnana (da poco entrata a far parte dei “Borghi più belli d’Italia), affascinanti borghi collinari, come Arquà Petrarca e deliziose località come Galzignano con la spettacolare Villa Barbarigo e il suo giardino all’italiana.

Continue reading

Published by:

San Valentino a Castell’Arquato

Castell’Arquato…

… il borgo degli innamorati!

  

Torna il weekend più romantico dell’anno nel Borgo degli Innamorati, Castell’Arquato!

C’è chi lo considera un giorno come tutti gli altri, chi lo reputa una ricorrenza deprimente e chi, invece, ci tiene tantissimo. Che vi piaccia o meno, San Valentino torna anche quest’anno con il suo tripudio di cioccolatini e rose rosse. In occasione di questo giorno speciale per festeggiare l’amore, Castell’Arquato diventa il Borgo degli Innamorati e meta ideale per un magico weekend all’insegna del nobile sentimento che muove il mondo.

Continue reading

Published by:

Iglesias, un carnevale nel centro storico

I motori sono già scaldati, ed è già partito il countdown verso la festa di Carnevale: due giorni di allegria e gusto lungo tutto il centro storico medioevale della città mineraria. Le sfilate dei carri, in arrivo da molti Comuni sardi – tra i quali anche Cagliari -, con oltre mille figuranti soprattutto bambini. Maschere, coriandoli e stelle filanti, ma non solo. C’è spazio anche per lo street food: nelle viuzze attorno alla centrale piazza Sella, chef (un nome su tutti, Manuele Fanutza), produttori locali e artigiani sono pronti a far degustare piatti tipici del periodo di festa: fritture, zeppole e frittelle.

Continue reading

Published by:

San Valentino in Francia: 5 località da non perdere

Dall’intramontabile Parigi alla neve di Les Arcs: luoghi da sogno facilmente raggiungibili grazie alle imperdibili offerte TGV Italia-Francia in vendita con pochi click su Voyages-sncf.com
La festa degli innamorati è ormai alle porte. San Valentino è certamente una ricorrenza che accende la voglia di viaggiare e la Francia è tra le mete più desiderate: oltre all’intramontabile Parigi sono molte le località d’Oltralpe a meritare tutte le attenzioni del caso. Ecco cinque luoghi da non perdere per un San Valentino da sogno.PARIGI – Non ha bisogno di presentazioni. Una città splendida, vivace e soprattutto romantica, l’ideale per la ricorrenza. Senza dimenticare la Tour Eiffel, gli Champs-Élysées e il Louvre, per San Valentino è d’obbligo una tappa sulla collina di Montmartre.

 

Incanto e vivacità si mischiano in un contesto stupendo, dove a farla da padrone sono gli artisti di strada con i loro ritratti che diventano souvenir di un viaggio indimenticabile. Altrettanto imperdibili sono le passeggiate tra le stradine di questo quartiere che ancora conservano il fascino di un tempo.

LIONE – La terza città della Francia è certamente molto più che un’opzione. Grazie al suo suggestivo centro storico, quasi interamente pedonale, perdersi per le vie della città è insieme fascino e mistero. Lione, capitale gastronomica della Francia che diede i natali alla Nouvelle Cuisine, promette di soddisfare i palati più raffinati con la varietà dei suoi prodotti tipici: dalla rosette al jésus, fino al pesce con la quenelle de brochet (soufflè di luccio). E poi il trionfo delle praline, della frutta candita e l’imperdibile Coussin de Lyon (il cuscino di Lione), dolce a forma quadrata dal colore verde fatto di pasta di mandorle e ripieno di cioccolato.

LES ARCS – Per gli amanti dello sci è il luogo ideale per concedersi qualche giorno all’insegna del relax e del divertimento. La rinomata stazione sciistica si trova in cima a Bourg Saint Maurice, in Savoia.

Sci, slittino, parapendio o speed-riding sono le attività proposte durante il soggiorno a Les Arcs. Veri e propri piaceri tutti da vivere e da condividere col proprio partner.

CHAMBERY – Città fiabesca dal patrimonio storico-culturale inestimabile. Si tratta di un luogo che racchiude in sé numerosi edifici storici: dal Castello dei Duchi di Savoia alla Sainte Chapelle passando per gli splendidi palazzi nobiliari in stile italiano. E poi la Cattedrale, la Fontana degli Elefanti, ilGrand Carillon e i musei delle Belle Arti e di Jean-Jacques Rousseau. Per gli amanti della storia una destinazione da non perdere.
MACON/CHARDONNAY – A meno di un’ora da Lione, questo luogo è una sorpresa continua. La Cattedrale di Saint-Vincent e il Musée des Beaux-Arts meritano assolutamente una visita. Storia e cultura ma non solo: questa è terra di artigianato e di vini. I vigneti del Mâconnais infatti, si estendono per 35 km di lunghezza e 10 km di larghezza: lo Chardonnay è il suo vitigno, tra i più conosciuti al mondo.La vicinanza con l’Italia permette di raggiungere in treno TGV luoghi da sogno in maniera facile e veloce con pochi click su Voyages-sncf.com (o sulla relativa app “V.”), a partire da 29 euro* fino esaurimento, o a seguire a tariffe molto competitive. Sul sito tutti i dettagli aggiornati.

Continue reading

Published by: